Mercoledì 23 Giugno 2021 | 13:12

NEWS DALLA SEZIONE

Spaccio
Davanti al Politecnico di Bari con la coca nascosta nella leva del cambio: arrestato

Davanti al Politecnico di Bari con la coca nascosta nella leva del cambio: arrestato

 
carabinieri
Braccianti sfruttati nei campi, operazione nel Barese

Braccianti sfruttati nei campi, operazione nel Barese

 
Orgoglio pugliese
Conversano, i giovani ingegneri di Nextome vincono il Mirabilia top of the Pid 2020

Conversano, i giovani ingegneri di Nextome vincono il Mirabilia top of the Pid 2020

 
economia
Bari e la super zona franca doganale: la grande scommessa

Bari e la super zona franca doganale: la grande scommessa

 
L'appuntamento
Città e futuro, Med 2021 sceglie Bari

Città e futuro, Med 2021 sceglie Bari

 
Il caso
Sospetta legionella all'Università: chiusa facoltà di Giurisprudenza Bari per analisi

Sospetta legionella all'Università: chiusa facoltà di Giurisprudenza Bari per analisi

 
La polemica
Chiusura della scuola «Del Prete»: adesso è scontro politico a Bari

Chiusura della scuola «Del Prete»: adesso è scontro politico a Bari

 
Il ritrovamento
Caduti dal nido, salvati dall’«angelo»: ad Adelfia tre uccelli superfortunati

Caduti dal nido, salvati dall’«angelo»: ad Adelfia tre uccelli superfortunati

 
Il gemellaggio
Putignano, i giganti di cartapesta incantano gli ospiti greci

Putignano, i giganti di cartapesta incantano gli ospiti greci

 
Il caso
Quegli esami per mio figlio con la sclerosi multipla

Quegli esami per mio figlio con la sclerosi multipla

 

Il Biancorosso

Serie C
Bari in ritiro a Storo dal 16 al 30 luglio

Bari in ritiro a Storo dal 16 al 30 luglio

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceAttentato
Galatone, bomba carta danneggia un'abitazione disabitata

Galatone, bomba carta danneggia un'abitazione disabitata

 
PotenzaIl rapporto della Banca d'Italia
Potenza, economia in ginocchio per colpa del covid

Potenza, economia in ginocchio per colpa del covid

 
BariSpaccio
Davanti al Politecnico di Bari con la coca nascosta nella leva del cambio: arrestato

Davanti al Politecnico di Bari con la coca nascosta nella leva del cambio: arrestato

 
FoggiaClima torrido
Puglia bollente, a Loconia è record: 43,7 gradi. Foggia città più calda d’Italia con 41,3 gradi

Puglia bollente, a Loconia è record: 43,7 gradi. Foggia città più calda d’Italia con 41,3 gradi

 
TarantoIl caso
Ex Ilva: a Potenza l'avvocato Amara parla con i pm

Ex Ilva: a Potenza l'avvocato Amara parla con i pm

 
FoggiaLa sentenza
Foggia, estorsione all'imprenditore agricolo: quattro condanne in Appello

Foggia, estorsione all'imprenditore agricolo: quattro condanne in Appello

 
Brindisitask force anti-caporalato
Brindisi, imprenditore nei guai: extracomunitari assunti irregolarmente

Brindisi, imprenditore nei guai: extracomunitari assunti irregolarmente

 
MateraSport
Hockey, titolo italiano alle ragazze della Roller Matera

Hockey, titolo italiano alle ragazze della Roller Matera

 

i più letti

Il caso

Bari, 12enne morì dopo intervento al Giovanni XXIII, al via processo a medico

Nell’udienza preliminare si è costituito parte civile il padre della vittima, assistito dall’avvocato Michele Laforgia

Ospedale Pediatrico Giovanni XXIII, Via Giovanni Amendola, 207, 70126 Bari, Italia

Ospedale Pediatrico Giovanni XXIII di Bari

BARI -  E’ cominciato oggi dinanzi al Tribunale monocratico di Bari il processo per omicidio colposo dopo il decesso della 12enne di origini colombiane Zaraj Tatiana Coratella Gadaleta, morta il 19 settembre 2017 per una ipertermia maligna subito dopo un intervento di riduzione di una frattura al femore. Nel processo è imputato Leonardo Milella, primario del reparto di Anestesia e Rianimazione dell’ospedale pediatrico Giovanni XXIII di Bari dove morì la 12enne, difeso dall’avvocato Angelo Loizzi. Al primario, intervenuto ad operazione chirurgica conclusa, la pm Bruna Manganelli contesta di aver erroneamente diagnosticato una «tromboembolia polmonare" e «ritardato» di altre tre ore «la somministrazione del farmaco salvavita». Nell’udienza preliminare si è costituito parte civile il padre della vittima, assistito dall’avvocato Michele Laforgia. Nella prossima udienza del 10 dicembre saranno chiamate a testimoniare le persone offese, i genitori della bambina, e la polizia giudiziaria. Nell’ambito della stessa vicenda ha già patteggiato la pena a 14 mesi di reclusione l’anestesista che durante l’intervento ortopedico avrebbe somministrato per l’anestesia generale un farmaco controindicato in caso di patologie congenite come quella di cui soffriva l’adolescente. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie