Venerdì 18 Giugno 2021 | 17:27

NEWS DALLA SEZIONE

Giustizia svenduta
Lecce, l'imprenditore Flavio D’Introno condannato a due anni e sei mesi di reclusione.

Lecce, l'imprenditore Flavio D’Introno condannato a due anni e sei mesi di reclusione

 
l'appello
Bari, «I medici accanto a studenti e docenti»

Bari, «I medici accanto a studenti e docenti»

 
formazione
I giovani e il lavoro dopo la laurea: il Politecnico di Bari sopra la media Italia

I giovani e il lavoro dopo la laurea: il Politecnico di Bari sopra la media Italia

 
Il caso
Bari, ospedale in Fiera, 500 ricoveri in 3 mesi

Bari, ospedale in Fiera, 500 ricoveri in 3 mesi

 
L'arresto
Bari, maltratta la compagna: fugge ma viene arrestato

Bari, maltratta la compagna: fugge ma viene arrestato

 
Il fatto
Bitonto, sequestro ad imprenditore che imponeva a ditte edili lavori in subappalto

Lavori in subappalto ad imprese edili,  sequestro di beni ad imprenditore bitontino

 
Diritti
Bari si mobilita per la Giornata mondiale del Rifugiato

Bari si mobilita per la Giornata mondiale del Rifugiato

 
Il fatto
Monopoli, nasconde droga nel manichino ma i carabinieri lo arrestano

Monopoli, nasconde droga nel manichino ma i carabinieri lo arrestano

 
Formazione
UniSalento, Ingegneria Civile torna a respirare in cantiere

UniSalento, Ingegneria Civile torna a respirare in cantiere

 
L'emergenza
Carceri: sit-in penitenziari a Bari, «grave carenza agenti»

Carceri: sit-in penitenziari a Bari, «grave carenza agenti»

 

Il Biancorosso

verso il futuro
Il Bari di Mignani vira verso il 4-3-1-2

Il Bari di Mignani vira verso il 4-3-1-2

 

NEWS DALLE PROVINCE

Foggiail processo
Ucciso durante una rapina: Regione Puglia e associazione Panunzio parti civili

Ucciso durante una rapina: Regione Puglia e associazione Panunzio parti civili

 
PotenzaIl Bollettino
Potenza, 14 positivi su 660 tamponi esaminati

Basilicata da lunedì in zona bianca

 
LecceLa tragedia
Surbo, intrappolato tra le fiamme: muore 64enne

Surbo, intrappolato tra le fiamme: muore 64enne

 
BatGiustizia svenduta
Lecce, l'imprenditore Flavio D’Introno condannato a due anni e sei mesi di reclusione.

Lecce, l'imprenditore Flavio D’Introno condannato a due anni e sei mesi di reclusione

 
BatLa curiosità
Barletta, la chiesa di Sant'Andrea come non la avete mai vista

Barletta, la chiesa di Sant'Andrea come non la avete mai vista

 
MateraIl caso
Matera, donna di 90 anni truffata dal finto nipote del cuore

Matera, donna di 90 anni truffata dal finto nipote del cuore

 
Brindisinel brindisino
Oria, furgone in retromarcia senza freni: tragedia sfiorata

Oria, furgone in retromarcia senza freni: tragedia sfiorata

 
TarantoMonitoraggio
Taranto, in carcere 34 positivi ma uno solo è ricoverato

Taranto, in carcere 34 positivi ma uno solo è ricoverato

 

i più letti

Il caso

Corruzione a Molfetta, l'ex consigliera comunale nega le accuse

L’indagata ha spiegato che in qualità di consigliera comunale e di componente della commissione Lavori pubblici aveva la disponibilità degli atti relativi ai bandi di gara

Molfetta, 16 persone accusate di corruzione: operazione GdF all’alba

BARI - Ha dichiarato di non aver mai interferito nei bandi di gara del Comune di Molfetta l’ex consigliera comunale Anna Sara Castriotta, in carcere nell’ambito dell’inchiesta della Procura di Trani su presunte tangenti in cambio di appalti pubblici, che il 7 giugno scorso ha portato all’arresto di 16 persone (10 in carcere e 6 agli arresti domiciliari), tra amministratori, funzionari pubblici e imprenditori. Castriotta, assistita dagli avvocati Michele Laforgia e Felice Petruzzella, ha negato un coinvolgimento negli episodi corruttivi contestati in concorso con l’ex assessore Mariano Caputo (anche lui in carcere), con il quale ha confermato di avere una relazione sentimentale. A casa sua, durante una perquisizione, i finanzieri avevano trovato copia dei bandi e documenti che dimostrerebbero un suo ruolo nelle presunte dazioni di tangenti.

L’indagata ha spiegato che in qualità di consigliera comunale e di componente della commissione Lavori pubblici aveva la disponibilità degli atti relativi ai bandi di gara. La difesa ha comunque eccepito la inutilizzabilità di quei documenti perché già il Riesame e poi la Cassazione avevano annullato i decreti di sequestro e, all’esito dell’interrogatorio, ha chiesto la scarcerazione. Oggi sono stati interrogati anche altri indagati arrestati, tra i quali l’imprenditore di Noci Paolo Conforti, difeso dall’avvocato Domenico Di Terlizzi, che si è avvalso della facoltà di non rispondere. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie