Mercoledì 21 Ottobre 2020 | 18:30

NEWS DALLA SEZIONE

emergenza coronavirus
Toritto, troppi contagi Covid: sindaco chiude scuole, parchi e sale gioco sino a fine ottobre

Toritto, troppi contagi Covid: sindaco chiude scuole, parchi e sale gioco sino a fine ottobre

 
Innovazione
Nasce il treno-ospedale «made in Mola»: a bordo poliambulatorio e terapia intensiva

Nasce il treno-ospedale «made in Mola»: a bordo poliambulatorio e terapia intensiva

 
La novità
Ecco il tessuto «ammazza» Covid 19: realizzato in Puglia è utile a scuola e in ospedale

Ecco il tessuto «ammazza» Covid 19: realizzato in Puglia è utile a scuola e in ospedale

 
L'evento
Giornate Fai d'autunno, al via il secondo weekend in Puglia

Giornate Fai d'autunno, al via il secondo weekend in Puglia

 
La novità
«Need Next 2020», la prima maratona digitale dedicata all’innovazione di porte e finestre

«Need Next 2020», la prima maratona digitale dedicata all’innovazione di porte e finestre

 
Paura contagio
Bari, presunto caso Covid tra i poliziotti della squadra mobile: sanificati gli uffici

Bari, presunto caso Covid tra i poliziotti della squadra mobile: sanificati gli uffici

 
Emergenza Covid,
Fimmg Bari : «Poche unità speciali e medidi ci base in difficoltà nelle visite domiciliari»

Fimmg Bari : «Poche unità speciali e medidi ci base in difficoltà nelle visite domiciliari»

 
Emergenza contagi
Gravina, consigliere comunale positivo al Covid: uffici comunali sanificati

Gravina, consigliere comunale positivo al Covid: uffici comunali sanificati

 
A Bari vecchia
Bari, Decaro in una delle piazze della movida off limits: non è una chiusura. Ma la zona è deserta

Bari, Decaro in una delle piazze della movida off limits: «Non è una chiusura». Ma la zona è deserta

 
La stima
Punta Perotti, la stima dei periti: 144 milioni di danni per abbattimento palazzi

Punta Perotti, la stima dei periti: 144 milioni di danni per abbattimento palazzi

 

Il Biancorosso

Biancorossi
Bari, Auteri: «Derby col Monopoli sarà partita tosta»

Bari, Auteri: «Derby col Monopoli sarà partita tosta»

 

NEWS DALLE PROVINCE

TarantoIl virus
Covid 19 a Taranto, focolaio in Rssa nel quartiere Paolo VI: 8 pazienti positivi

Covid 19 a Taranto, focolaio in Rssa nel quartiere Paolo VI: 8 pazienti positivi

 
Bariemergenza coronavirus
Toritto, troppi contagi Covid: sindaco chiude scuole, parchi e sale gioco sino a fine ottobre

Toritto, troppi contagi Covid: sindaco chiude scuole, parchi e sale gioco sino a fine ottobre

 
Lecce#IoStoconMarilù
Puglia, al via la campagna social a sostegno della giornalista minacciata Mastrogiovanni

Puglia, al via la campagna social a sostegno della giornalista minacciata Mastrogiovanni

 
BatL'impatto
S. Ferdinando di Puglia, scontro tra auto e mezzo Anas: : 2 feriti, SS16 chiusa al traffico

S. Ferdinando di Puglia, scontro tra auto e mezzo Anas: : 2 feriti, SS16 chiusa al traffico

 
FoggiaTragedia sfiorata
Foggia, cassone di camion sbatte contro grosso ramo di albero: illeso il conducente

Foggia, cassone di camion sbatte contro grosso ramo di albero: illeso il conducente

 
Potenzaintervento dei CC
Rapolla, atti osceni in luogo pubblico e adescamento: 35enne arrestato

Rapolla, atti osceni in luogo pubblico e adescamento: 35enne arrestato

 
Brindisil'arresto
Cisternino, blitz dei carabinieri in hotel: preso latitante affilato Scu

Cisternino, blitz dei carabinieri in hotel: preso latitante affiliato Scu

 
MateraLe indagini
Marconia, violenza di gruppo su turiste minorenni: altri 4 arresti

Marconia, violenza di gruppo su turiste minorenni: altri 4 arresti

 

Il caso

Terlizzi, il giallo di Claudia: «Una ricostruzione illogica»

Pugno duro della Procura generale contro l’archiviazione del caso

Terlizzi, il giallo di Claudia «Una ricostruzione illogica»

TRANI È attesa nei prossimi giorni la decisione del gip del tribunale di Trani Maria Grazia Caserta sull’opposizione alla richiesta d’archiviazione delle indagini sulla morte di Claudia De Chirico, la 22enne trovata morta a Terlizzi all’alba del 22 dicembre 2016 nel sottopassaggio di via Mazzini.

Nell’udienza di ieri, l’avvocato generale dello Stato Angela Tomasicchio (in pratica il vice procuratore generale presso la Corte d’Appello di Bari) ha definito illogica, fino a questo punto, la ricostruzione delle verità: occorrono, dunque, approfondimenti per evadere diversi punti oscuri. In sostanza la Tomasicchio non ha condiviso la (seconda) richiesta d’archiviazione formulata dal pm tranese Simona Merra dopo che proprio il gip Caserta, a fronte della prima richiesta d’archiviazione, aveva ordinato un supplemento d’indagini, ritenute dalla Procura Generale evidentemente insufficienti tanto da avocare il fascicolo d’inchiesta. Sulla stessa onda anche gli avvocati Bepi Maralfa e Loredana Visaggio, legali dei familiari della De Chirico, che non credono all’ipotesi del suicidio.

Ha insistito, invece, per l’archiviazione del fascicolo, rubricato per istigazione al suicidio (e che costituisce uno stralcio del fascicolo principale, contro ignoti, sul decesso della De Chirico) l’avvocato Francesco Montingelli, difensore di Davide Falcetta, il fidanzato di Claudia. Il 31enne molfettese ha sempre respinto gli addebiti, evidenziando, peraltro, le occasioni in cui proprio lui l’aveva dissuasa da precedenti tentativi suicidiari e sostenendo, comunque, di avere un alibi (le deposizioni di amici e le immagini della telecamera di un vicino di casa) per l’ora della morte della ragazza. La difesa ha parlato anche di come l’interesse della stampa stia gravemente danneggiando un ragazzo a cui non può addebitarsi nulla.

Tre gli scenari della decisione del gip. Il primo: ordinare un ulteriore supplemento d’indagini per far piena luce su cosa accadde nel sottopasso di Via Mazzini, ovvero cosa avrebbe mosso Claudia a farla finita. Il secondo: archiviare il fascicolo d’inchiesta. Il terzo: ordinare al pm di formulare il capo d’imputazione a carico dell’indagato. Lo scorso autunno il gip Caserta, valutando la prima richiesta di archiviazione del pm tranese Merra, volle andare a fondo sulla dinamica del decesso, concedendole 3 mesi per svolgere altre attività investigative. In particolare il gip ordinò di procedere ad una consulenza tecnica che ricostruisse compiutamente la dinamica dei fatti. In particolare se la 22enne, nelle condizioni psicofisiche in cui si trovava – l’autopsia accertò un tasso alcolemico superiore alla norma – potesse col cavetto usb rinvenuto vicino al suo cadavere «pervenire ad impiccagione (in pratica asfissia per strozzamento ndr) senza l’ausilio di uno o più soggetti». Inoltre il gip dispose che fossero rese facilmente visionabili le immagini di un impianto di videoregistrazione di Terlizzi che riprese gli ultimi movimenti della ragazza. Il pm Merra convocò il medico legale che eseguì l’esame autoptico «per una sola maggiore spiegazione in ordine alle conclusioni già rese ” – scrisse la Tomasicchio nel provvedimento di avocazione - che portarono a ribadire la tesi suicidiaria e dunque la richiesta di archiviazione».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie