Giovedì 01 Ottobre 2020 | 23:19

NEWS DALLA SEZIONE

IL processo
Omicidio Valente a Bisceglie, 30 anni al killer assolto il boss Capriati ritenuto mandante

Omicidio Valente a Bisceglie, 30 anni al killer assolto il boss Capriati ritenuto mandante

 
L'emergenza
Bari, un caso di Covid in scuola media Michelangelo: classe in quarantena

Bari, un caso di Covid in scuola media Michelangelo: classe in quarantena. Contagi anche in altri istituti

 
La denuncia
Bari, fuochi pirotecnici nella notte. Allarme malavita, Fdi scrive al ministro

Bari, fuochi pirotecnici nella notte. Allarme malavita, Fdi scrive al ministro

 
nel Barese
Santeramo, insospettabile aveva in casa e in negozio droga e armi illegali: arrestato

Santeramo, insospettabile aveva in casa e in negozio droga e armi illegali: arrestato

 
I contagi
Coronavirus, ripresi test sierologici su dipendenti città metropolitana Bari

Coronavirus, ripresi test sierologici su dipendenti città metropolitana Bari

 
Università
Il mio sogno nel cassetto dopo un anno speciale: parla il rettore dell'Uniba

Il mio sogno nel cassetto dopo un anno speciale: parla il rettore dell'Uniba

 
allo svincolo per Carbonara
Bari, scontro tra moto e due auto in tangenziale: feriti, traffico in tilt

Bari, scontro tra moto e due auto in tangenziale: tra i feriti donna incinta, traffico in tilt

 
Spettacoli
Bari, 30 anni di TeatroTeam e quell'idea del grande pubblico

Bari, 30 anni di TeatroTeam e quell'idea del grande pubblico

 
nel Barese
Monopoli, mascherine obbligatorie anche davanti alle scuole: sindaco firma ordinanza

Monopoli, mascherine obbligatorie anche davanti alle scuole: sindaco firma ordinanza

 

Il Biancorosso

Biancorossi
Bari, la Coppa Italia finisce a Ferrara: 11 metri amari ma si torna a testa alta

Bari, la Coppa Italia finisce a Ferrara: 11 metri amari ma si torna a testa alta

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariIL processo
Omicidio Valente a Bisceglie, 30 anni al killer assolto il boss Capriati ritenuto mandante

Omicidio Valente a Bisceglie, 30 anni al killer assolto il boss Capriati ritenuto mandante

 
PotenzaI dati
Covid, la Basilicata supera il Veneto: in alcuni comuni tamponi al 40% della popolazione

Covid, la Basilicata supera il Veneto: in alcuni comuni tamponi al 40% della popolazione

 
TarantoTaranto
Ex Ilva, i sindacati dopo incontro al Mise: restano i nodi irrisolti

Ex Ilva, i sindacati dopo incontro al Mise: restano i nodi irrisolti

 
LecceNel Salento
Galatina, nasce l'albo delle baby-sitter: sospiro di sollievo per i genitori

Galatina, nasce l'albo delle baby-sitter: sospiro di sollievo per i genitori

 
BatIl virus
Coronavirus, contatto con un positivo: chiuso Tribunale Trani per sanificazione

Coronavirus, contatto con un positivo: chiuso Tribunale Trani per sanificazione

 
Foggiatra carapelle e orta nova
Frontale fra due auto nel Foggiano: 7 feriti, alcuni in gravi condizioni

Frontale fra due auto nel Foggiano: 8 feriti, alcuni in gravi condizioni

 
Materadalla polizia
Matera, 81enne minaccia con fucile moglie, figlia e nipote di 12 anni: arrestato

Matera, 81enne minaccia con fucile moglie, figlia e nipote di 12 anni: arrestato

 
BrindisiLa vicenda
Ostuni, calunniò la dottoressa che aveva salvato la vita al padre

Ostuni, calunniò la dottoressa che aveva salvato la vita al padre

 

i più letti

Urbanistica

Bari, nel quartiere Libertà nuova piazza pedonale

Piazza Disfida di Barletta per come è stata disegnata si presta molto bene ad ospitare anche eventi e manifestazioni culturali

Bari, al Libertà nuova piazza pedonale

Bari - In questo luogo puoi respirare la storia di Bari. Piazza Disfida di Barletta, quartiere Libertà. Alla fine dell’Ottocento l’ampio slargo avrebbe dovuto accogliere i viaggiatori delle ferrovie Bari Nord che da qui si sarebbero dovuti orientare per muoversi in città. «Sono passati quasi 150 anni, effettivamente ci abbiamo messo un po’ di tempo ma siamo finalmente riusciti a realizzare questo nuovo spazio pubblico»: così Antonio Decaro, ieri mattina, all’inaugurazione della nuova piazza Disfida di Barletta: pedonale, colorata, verde.

All’inaugurazione anche l’assessore ai Lavori pubblici Giuseppe Galasso e il presidente del Municipio I Lorenzo Leonetti. L’intera opera, compresa la pedonalizzazione del primo tratto di via Fieramosca, è stata finanziata nell’ambito del bando nazionale Periferie aperte. «L’intervento completato - ha commentato il sindaco - ci ha permesso di eliminare le automobili, che possono sostare in un parcheggio a due isolati di distanza, e recuperare la socialità, la possibilità di stare insieme in questa nuova piazza e, per i bambini, di avere un posto sicuro in cui giocare. Dopo la riqualificazione di piazza del Redentore e, a breve, di piazza Enrico De Nicola, insieme al parco che sorgerà in corso Mazzini sull’area dell’ex Gasometro al termine del cantiere in corso, oggi inauguriamo piazza Disfida di Barletta che, per come è stata disegnata, si presta molto bene ad ospitare anche eventi e manifestazioni culturali».

L’idea, la sfida, è un ripensamento complessivo della qualità della vita in un quartiere che continua ad avere dentro mille contraddizioni, la cui trasformazione urbana si proietta necessariamente sulla riqualificazione sociale. Questa, d’altronde, la filosofia del bando «Periferie aperte» che ha consentito di finanziare interventi in ben 36 comuni dell’area metropolitana per un totale di 48 progetti di trasformazione e riqualificazione dello spazio pubblico.

Nel capoluogo, ben oltre piazza Disfida di Barletta, sono state finanziate le opere relative alla riqualificazione di corso Mazzini e via Ettore Fieramosca, alla realizzazione del parco urbano nell’area dell’ex Gasometro, alla riqualificazione di via Dante, di piazza del Redentore, al rifacimento delle aree pedonali e degli assi di scorrimento di viale delle Regioni, di viale Puglia e degli spazi annessi nel quartiere San Paolo.

La piazza è costituita da quattro luoghi: uno spazio centrale collocato in corrispondenza della facciata dell’ex fabbricato viaggiatori, due giardini laterali dedicati alla sosta, due strade pedonali parallele ai fronti urbani e un ulteriore spazio che deriva dalla pedonalizzazione del primo isolato di via Fieramosca. L’intervento è stato pensato senza volumi aggiuntivi o elementi di ingombro, sia per garantire la versatilità complessiva dello spazio, sia per non occultare l’asse prospettico che inquadra la facciata della Ferrotramviaria. Nello spazio centrale si è scelto di posizionare una fontana a raso costituita da 12 box provvisti di ugelli per l’emissione di getti d’acqua e di atomizzatori per l’emissione di acqua nebulizzata. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie