Lunedì 26 Luglio 2021 | 21:05

NEWS DALLA SEZIONE

La sentenza
Bari, maltrattamenti e abusi sui figli: confermate le condanne

Bari, maltrattamenti e abusi sui figli: confermate le condanne

 
Covid
Calcio Bari, undicesimo giocatore positivo

Calcio Bari, undicesimo giocatore positivo

 
Esperti a confronto
Bari, in città il futuro si chiama «mare»

Bari, in città il futuro si chiama «mare»

 
Notte movimentata
Bitonto, ladro entra in casa dal tetto e all'uscita trova i carabinieri

Bitonto, ladro entra in casa dal tetto e all'uscita trova i carabinieri

 
l'emergenza
Bari, cena in bianco no cibo di strada sì: polemica sugli eventi all’aperto

Bari, cena in bianco no cibo di strada sì: polemica sugli eventi all’aperto

 
mobilità
Niente biglietti domani nelle stazioni di Foggia, San Severo, Bari e Lecce

Niente biglietti domani nelle stazioni di Foggia, San Severo, Bari e Lecce

 
L'incendio
Bari, rogo in azienda edile tra San Paolo e zona Stanic

Bari, rogo in azienda edile tra San Paolo e zona Stanic

 
Musica
Festival Costa dei Trulli: a Monopoli Gigi D’Alessio ed Annalisa

Festival Costa dei Trulli: a Monopoli Gigi D’Alessio ed Annalisa

 
Il video
No vax in protesta a Bari contro il Green Pass: in 200 a Piazza del Ferrarese

No vax in protesta a Bari contro il Green Pass: in 200 a Piazza del Ferrarese

 
I controlli
Bari, senza mascherine e distanziamento: raffiche di sanzioni a clienti ed esercenti

Bari, senza mascherine e distanziamento: raffiche di sanzioni a clienti ed esercenti

 

Il Biancorosso

Sport
Focolaio tra i giocatori del Bari: predisposto il trasferimento dei 9 positivi

Focolaio tra i giocatori del Bari: predisposto il trasferimento dei 9 positivi

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariLa sentenza
Bari, maltrattamenti e abusi sui figli: confermate le condanne

Bari, maltrattamenti e abusi sui figli: confermate le condanne

 
Lecceil caso
Nardò, rissa al mercato: denunciati in quattro

Nardò, rissa al mercato: denunciati in quattro

 
FoggiaLa sentenza
Uso dei fondi Miur all'Ateneo di Foggia: assolti i 19 imputati

Uso dei fondi Miur all'Ateneo di Foggia: assolti i 19 imputati

 
GdM.TVLa rapina
La cassiera reagisce e aggredisce il bandito - IL VIDEO -

La cassiera reagisce e aggredisce il bandito - IL VIDEO -

 
TarantoSicurezza
Perrini: «Situazione esplosiva all'hotspot di Taranto»

Perrini: «Situazione esplosiva all'hotspot di Taranto»

 
PotenzaGli ultimi dati
Basilicata, Covid: nel fine settimana dieci nuovi positivi

Basilicata, Covid: nel fine settimana dieci nuovi positivi

 
PotenzaAllarme
Basilicata, povertà in aumento: coinvolta una famiglia su quattro

Basilicata, povertà in aumento: coinvolta una famiglia su quattro

 

i più letti

giustizia

Bari, processo escort: condanna Tarantini ridotta a 2 anni e 10 mesi

L’imprenditore barese imputato per aver portato tra il 2008 e il 2009 escort nelle residenze dell’allora presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi

Gianpi Tarantini

La Corte di Appello di Bari ha ridotto a 2 anni e 10 mesi di reclusione e 1.500 euro di multa (dai 7 anni e 10 mesi inflitti in primo grado), la condanna nei confronti di Gianpaolo Tarantini, l’imprenditore barese imputato per aver portato tra il 2008 e il 2009 escort nelle residenze dell’allora presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi.

I giudici, presidente Marcello De Cillis, hanno dichiarato la prescrizione di 14 delle 24 imputazioni contestate a Tarantini, confermando la penale responsabilità per dieci episodi di reclutamento e favoreggiamento della prostituzione. Hanno riconosciuto le circostanze attenuanti generiche, escluse dal Tribunale di Bari nella sentenza di primo grado, equivalenti alla contestata aggravante delle più donne reclutate.

16 MESI A SABRINA BEGAN - La Corte di Appello di Bari ha confermato la condanna a 1 anno e 4 mesi di reclusione nei confronti di Sabina Began, «l'ape regina» dei party berlusconiani, difesa dall’avvocato Fabrizio Siggia, imputata con Gianpaolo Tarantini e altre due persone nel processo sulle escort portate tra il 2008 e il 2009 nelle residenze di Silvio Berlusconi. I giudici hanno inoltre dichiarato il non luogo a procedere per intervenuta prescrizione dei reati nei confronti dell’amico di Tarantino, Massimiliano Verdoscia, difeso da Ascanio Amenduni e Nino Ghiro. Hanno, infine, assolto il pr milanese Peter Faraone, difeso dall’avvocato Andrea Locatelli, dall’accusa di aver reclutato Barbara Guerra «perché il fatto non sussiste» e hanno dichiarato la prescrizione degli altri reati a lui contestati. Le motivazioni della sentenza si conosceranno tra 90 giorni.

LEGALE TARANTINI ANNUNCIA RICORSO - «Prendo atto della sentenza, ma rimane ferma l’intenzione di sostenere con il ricorso in Cassazione, le questioni giuridiche in ordine alla insussistenza di danni derivanti dalle condotte contestate, fondamentale per riconoscere l’insussistenza del reato». Lo dichiara l’avvocato Nicola Quaranta, difensore di Gianpaolo Tarantini, a margine della sentenza con la quale la Corte di Appello di Bari ha ridotto da 7 anni e 10 mesi a 2 anni e 10 mesi la condanna inflitta nel processo escort. "In ogni caso - prosegue il legale - la Corte ha comunque adeguato la pena alla effettiva gravità dei fatti per i quali Tarantini è stato riconosciuto colpevole, che il Tribunale aveva sanzionato in maniera eccessiva. Infatti nel riconoscere le attenuanti generiche, la Corte avrà senz'altro apprezzato la personalità di Gianpaolo Tarantini, per il quale queste vicende del 2009 costituivano, in termini cronologici, gli ultimi fatti contestati dalla Procura». "Ovviamente - conclude Quaranta - bisognerà attendere la lettura delle motivazioni sulle numerose questioni che erano state poste all’attenzione della Corte, sulla insussistenza del fatto e sul trattamento sanzionatorio». 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie