Domenica 29 Novembre 2020 | 21:12

NEWS DALLA SEZIONE

la protesta
Bari, i ristoratori chiedono incontro urgente a Emiliano: «Chiusura a Natale inaccettabile»

Bari, i ristoratori chiedono incontro urgente a Emiliano: «Chiusura a Natale inaccettabile»

 
Emergenza contagi
Bari, alunno positivo al Covid: sospese attività didattiche in presenza in scuola secondaria

Bari, alunno positivo al Covid: sospese attività didattiche in presenza in scuola secondaria

 
L'emergenza
Locorotondo, focolaio Covid in Rsa: terzo decesso. Il sindaco: «È guerra»

Locorotondo, focolaio Covid in Rsa: terzo decesso. Il sindaco: «È guerra»

 
emergenza Covid
Mola di Bari, pronta postazione «drive in» per eseguire tamponi rapidi postazione

Mola di Bari, pronta postazione «drive in» per eseguire tamponi rapidi

 
tragedia sfiorata
Bari, fiamme e fumo al Cara di Palese: paura fra i migranti ma nessun ferito

Bari, fiamme e fumo al Cara di Palese: paura fra i migranti ma nessun ferito

 
Controlli della Polizia
Gravina, giocavano alle slot in circolo: 7 multati, sequestrate apparecchi

Gravina, giocavano alle slot in circolo: 7 multati, sequestrate apparecchi

 
Il caso
Covid, nel focolaio di Altamura 44enne muore in casa: «Era positiva dimenticata dal sistema»

Covid, nel focolaio di Altamura 44enne muore in casa: «Positiva dimenticata dal sistema» Sindaco: «Sanità in tilt»

 
L'attività di vigilanza
Controlli Covid nel Barese: 383 multati per violazione DPCM. Prefetta: occhio ai contagi in famiglia

Controlli Covid nel Barese: 383 multati per violazione DPCM. Prefetta: occhio ai contagi in famiglia

 
La mappa
Coronavirus, nel Barese attivate 14 postazioni drive-through per tamponi

Coronavirus, nel Barese attivate 14 postazioni drive-through per tamponi

 
Oltreoceano
San Nicholas: a New York è conto alla rovescia per la chiesa nel cuore di Manhattan

San Nicholas: a New York è conto alla rovescia per la chiesa nel cuore di Manhattan

 

Il Biancorosso

Serie C
Bari-Catanzaro 1-0, vittoria importante dei biancorossi: decide il match Antenucci

Bari-Catanzaro 1-0, vittoria importante dei biancorossi: decide il match Antenucci

 

NEWS DALLE PROVINCE

Covid news h 24pericolo contagio
Accadia, focolaio Covid in casa di risposo: 44 postivi e una 95enne deceduta

Accadia, focolaio Covid in casa di risposo: 44 postivi e una 95enne deceduta

 
BatL'episodio
Barletta chiusura cimitero, insulti e minacce al sindaco: solidarietà a Cannito

Barletta chiusura cimitero, insulti e minacce al sindaco: solidarietà a Cannito

 
Barila protesta
Bari, i ristoratori chiedono incontro urgente a Emiliano: «Chiusura a Natale inaccettabile»

Bari, i ristoratori chiedono incontro urgente a Emiliano: «Chiusura a Natale inaccettabile»

 
NewsweekLa provocazione
Martano, campagna del Comune: «Covid, mettere le mascherina non è una pigna nel c...»

Martano, campagna del Comune: «Covid, mettere le mascherina non è una pigna nel c...»

 
TarantoL'appello di una 30enne
Covid, Giulia dall'ospedale di Taranto: «Aiutatemi, ho bisogno del plasma»

Covid, Giulia dall'ospedale di Taranto: «Aiutatemi, ho bisogno del plasma»

 
Brindisinel Brindisino
S.Pancrazio, parroco antidroga accerchiato e insultato: «Denuncio chi bestemmia»

S.Pancrazio, parroco antidroga accerchiato e insultato: «Denuncio chi bestemmia»

 
MateraNel Materano
Bernalda, la protesta di un disabile: «In casa avevo operai in attesa dell'esito del tampone»

Bernalda, la protesta di un disabile: «In casa avevo operai in attesa dell'esito del tampone»

 

i più letti

Il caso

Estorsioni a Bari: 11 condanne. Imprenditore estraneo a clan Di Cosola

Il processo, denominato «Pilastro», è quello sulle estorsioni a commercianti e a costruttori ai quali il clan avrebbe imposto l’acquisto di cemento scadente da un’azienda amica, quella di Procida appunto

Gli uffici giudiziari a Bari

Gli uffici giudiziari a Bari

BARI - L’imprenditore Vito Nicola Procida non era contiguo al clan mafioso Di Cosola di Bari. Lo ha stabilito la Corte di Appello di Bari assolvendo l’imputato dal reato di concorso esterno in associazione mafiosa «perché il fatto non sussiste» e riducendo la pena da 10 a 3 anni di reclusione per il reato di concorrenza illecita. Il processo, denominato «Pilastro», è quello sulle estorsioni a commercianti e a costruttori ai quali il clan avrebbe imposto l’acquisto di cemento scadente da un’azienda amica, quella di Procida appunto. All’imprenditore, difeso nel processo dagli avvocati Raffaele Quarta e Cristian Di Giusto, sono stati restituiti tutti i beni sequestrati, azienda, casa, auto e conti correnti per un valore di circa 1 milione di euro.

Complessivamente i giudici dell’appello hanno confermato, riducendo le pene, 11 delle 15 condanne inflitte in primo grado nei confronti degli affiliati al clan barese, mentre per altri quattro hanno dichiarato il non luogo a procedere per prescrizione dei reati. In particolare al boss Antonio Battista, cugino dell’omonimo pregiudicato mandante dell’omicidio di Giuseppe Mizzi, vittima innocente di mafia, già condannato all’ergastolo con il rito abbreviato, la pena è stata ridotta da 30 anni a 16 anni e 8 mesi di reclusione. Per il boss Cosimo Di Cosola, fratello del defunto capo clan Antonio, la condanna è stata ridotta da 12 anni a 9 anni e 6 mesi oltre al risarcimento danni nei confronti delle costituite parti civili, l’Ance Bari-Bat e le due aziende Debar e Di Venere Nicola, vittime delle estorsioni, difese dagli avvocati Michele Laforgia e Andrea Di Comite (Polis).
I giudici hanno inoltre ridotto la condanna da 11 anni a 6 anni e dieci mesi di reclusione nei confronti del pregiudicato Antonio Moretti, imputato per reati di droga, che sta scontando in carcere un’altra condanna a 30 anni reclusione per il triplice omicidio commesso al quartiere San Paolo di Bari nel maggio 2013.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie