Lunedì 01 Giugno 2020 | 08:45

NEWS DALLA SEZIONE

fase 2
Bari, distanze non rispettate: sanzionato titolare locale quartiere Murattiano

Bari, distanze non rispettate: sanzionato titolare locale quartiere Murattiano

 
Via Manzoni pedonale? Fioccano i dubbi

Bari, via Manzoni pedonale? Fioccano i dubbi

 
L'INIZIATIVA
Mascherine tricolori, sit in sul lungomare

Bari, mascherine tricolori, sit in sul lungomare

 
la protesta
Bari, manifestazione Gilet arancioni: «Basta con le menzogne. La pandemia non esiste»

Bari, manifestazione Gilet arancioni: «Basta con le menzogne. La pandemia non esiste» FOTO

 
Nel barese
Ruvo, auto rubata e data alle fiamme in zona «Matine»

Ruvo, auto rubata e data alle fiamme in zona «Matine»

 
LA SENTENZA
Scatta la terza condanna a carico di «Cassa Prestanza»: dovrà versare 34mila euro a una ex dipendente comunale

Bari, «Cassa Prestanza» dovrà pagare buonuscita a ex dipendente comunale

 
emergenza coronavirus
Fase 2 a Bari, Decaro incontra e ringrazia i volontari: «Siete la nostra forza»

Fase 2 a Bari, Decaro incontra e ringrazia i volontari: «Siete la nostra forza»

 
Il concessionario Audi Magnifica
Bari, «Prestiti e formule per stimolare il mercato dell’auto»

Bari, «Prestiti e formule per stimolare il mercato dell’auto»

 
Emergenza
Snobbati i test a Gravina. In 25 su 40 non si fidano

Bimbo di 2 anni fa test sierologico a Gravina. Gli adulti lo snobbano: in 25 su 40, non si fidano

 
emergenza coronavirus
Bari, solidarietà, sorrisi e tablet ai bambini più svantaggiati

Bari, solidarietà, sorrisi e tablet ai bambini più svantaggiati del Libertà

 
Paesaggio
Il ponte di Gravina, da James Bond ai Luoghi del cuore

Il ponte di Gravina, da James Bond ai Luoghi del cuore del Fai

 

Il Biancorosso

L'INTERVISTA
Fogliazza e i veleni sul Bari: uno sfogo, nulla di personale

Fogliazza e i veleni sul Bari: uno sfogo, nulla di personale

 

NEWS DALLE PROVINCE

Barifase 2
Bari, distanze non rispettate: sanzionato titolare locale quartiere Murattiano

Bari, distanze non rispettate: sanzionato titolare locale quartiere Murattiano

 
PotenzaVIOLENZA
Lagonegro, tentò di violentare la figlia dell'amante, condannato

Lagonegro, tentò di violentare la figlia dell'amante, condannato

 
BrindisiFASE 2
Brindisi, contrordine, ordinanza sospesa: locali aperti anche dopo mezzanotte

Brindisi, contrordine, ordinanza sospesa: locali aperti anche dopo mezzanotte

 
LecceIL DIBATTITO
Lecce, su rete 5g esperti al lavoro

Lecce, su rete 5g esperti al lavoro

 
BatLA PROTESTA
Borgovilla, ancora chiuso il mercato settimanale

Barletta Borgovilla, ancora chiuso il mercato settimanale

 
Foggiaoperazione «Ares»
A San Severo mafia, droga e racket in 37 chiedono il rito abbreviato

San Severo, mafia, droga e racket: 37 chiedono rito abbreviato

 
MateraArte
Fase 2 a Matera, riaprono i siti delle chiese rupestri nei Sassi

Fase 2 a Matera, riaprono i siti delle chiese rupestri nei Sassi

 
TarantoIl siderurgico
Arcelor Mittal, parlamentari M5s: «Chiarire rinvio prescrizione Aia»

Arcelor Mittal, parlamentari M5s: «Chiarire rinvio prescrizione Aia»

 

i più letti

edilizia giudiziaria

Bari, penalisti scrivono a Bonafede: «Ministro dia priorità alle nostre emergenze»

L'iniziativa degli avvocati baresi arriva a due anni dallo sgombero del Palagiustizia di via Nazariantz, per rischio crollo

Palagiustizia Bari, i magistrati confermano lo stato di agitazione

La tendopoli allestita nel parcheggio del Palazzo di Giustizia a Bari

BARI - A due anni dallo sgombero del Palagiustizia di via Nazariantz, per rischio crollo, i penalisti di Bari scrivono una lettera al ministro Alfonso Bonafede.

«Le chiediamo - scrivono - di tenere fede al suo giuramento di ministro», di «riaprire il cassetto in cui ha conservato il fascicolo dell’edilizia giudiziaria barese» e di «dare priorità, anche nominando un commissario ad acta per l’evidente stato di emergenza e di urgente e grave necessità, alla risoluzione di un problema che offusca la dignità dello Stato».

Nella lettera, consegnata ieri nelle mani del sindaco di Bari, Antonio Decaro, il presidente della Camera penale Guglielmo Starace ripercorre le tappe che, dal 1998 ad oggi, hanno portato l’edilizia giudiziaria barese a trasferimenti da una sede all’altra, nell’estate 2018 in una tendopoli, poi a frammentarsi in sette diversi edifici in più Comuni dell’area metropolitana, con gli avvocati che «hanno peregrinato in lungo e in largo» e, infine, nel palazzo di via Dioguardi al quartiere Poggiofranco, «sede gravemente inadeguata allo svolgimento della funzione giudiziaria». 

RADDOPPIATE UDIENZE GUP -  Sono state raddoppiate a Bari le udienze preliminari: i giudici hanno accolto «le sollecitazioni" degli avvocati sull'"opportunità di incrementare il numero dei procedimenti da trattare nei prossimi mesi». Così, dal 9 giugno al 20 luglio davanti ai giudici della sezione gip-gup del Tribunale di Bari si celebreranno 271 udienze (di cui 201 con imputati liberi), 165 in più di quelle inizialmente calendarizzate (106) per i limiti imposti dall’emergenza sanitaria.

Il palazzo di via Dioguardi, dove ci celebrano le udienze preliminari e i processi con rito abbreviato, ha 14 aule. Di queste 8, per le regole del distanziamento imposte dall’emergenza sanitaria, non possono contenere più di 6 persone. La più grande ne contiene 18 per cui è impossibile celebrare molte udienze. Per i processi con un numero di imputati superiore, saranno quindi usate anche l’aula bunker di Bitonto (già usata per le udienze con molti detenuti) e l’aula della Corte di Assise in piazza de Nicola. E’ il caso di un processo fissato per il primo luglio con 40 imputati (20 in carcere, 8 agli arresti domiciliari e gli altri liberi).  

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie