Venerdì 18 Settembre 2020 | 08:55

NEWS DALLA SEZIONE

controlli della Polizia locale
Polignano, positivo al Covid e in quarantena va al market: denunciato

Polignano, positivo al Covid e in quarantena va al market: denunciato

 
Economia
Popolare Bari verso convocazione assemblea nel fine settimana

Popolare Bari verso convocazione assemblea nel fine settimana

 
focolaio
Polignano, aumentano i casi di Coronavirus in città: sono 90, 4 ricoveri

Polignano, aumentano i casi di Coronavirus in città: sono 90, 4 ricoveri

 
contagi
Bari, nasce la prima centrale operativa per il controllo dell'epidemia da Covid-19

Bari, nasce la prima centrale operativa per il controllo dell'epidemia da Covid-19

 
verso le regionali
Coronavirus, a Bari elettori in quarantena chiedono di votare da casa

Coronavirus, a Bari elettori in quarantena chiedono di votare da casa

 
in stazione
Bari, Polfer trova 15enne scomparso da una settimana: denunciata madre dell'amico che l'aveva ospitato

Bari, Polfer trova 15enne scomparso da una settimana: denunciata madre dell'amico che l'aveva ospitato

 
Urbanistica
Bari, al Libertà nuova piazza pedonale

Bari, nel quartiere Libertà nuova piazza pedonale

 
L'Emergenza
Bari, «Sono arrivato dalla Spagna e in aeroporto nessun controllo»

Bari, il racconto: «Sono arrivato dalla Spagna e in aeroporto nessun controllo»

 
nel Barese
Conversano, GdF sequestra discarica a cielo aperto di 25mila mq

Conversano, GdF sequestra discarica a cielo aperto di 25mila mq

 
Giustizia
Bari, minori nei guai con la giustizia. Crescono i casi

Bari, criminalità minorile in aumento: «Scuola e lavoro per battere i clan»

 

Il Biancorosso

Serie C
Bari calcio, mister Auteri: «Esordio impegnativo in casa della Virtus Francavilla»

Bari calcio, mister Auteri: «Esordio impegnativo»
Marras: «Obiettivo promozione»

 

NEWS DALLE PROVINCE

BrindisiOriginari del Napoletano
Si fingevano carabinieri e avvocati e truffavano anziani nel Brindisino: 6 arresti

Si fingevano carabinieri e avvocati e truffavano anziani nel Brindisino: 6 arresti

 
Potenzail bonus
Basilicata, 400 euro a famiglie lucane meno abbienti per acquistare pc portatili

Basilicata, 400 euro a famiglie lucane meno abbienti per acquistare pc portatili

 
LecceCoronavirus
Casarano, positiva al Covid anche moglie carabiniere contagiato

Casarano, positiva al Covid anche moglie carabiniere contagiato

 
Baricontrolli della Polizia locale
Polignano, positivo al Covid e in quarantena va al market: denunciato

Polignano, positivo al Covid e in quarantena va al market: denunciato

 
FoggiaLa «bravata»
Vico, ruba 200 euro di mance dal salvadanaio nel bar e sostituisce le monete con pietre: arrestato 42enne

Vico, ruba 200 euro di mance dal salvadanaio nel bar e sostituisce le monete con pietre: arrestato 42enne

 
MateraL'invenzione
Pisticci, brevetto anti-Covid. Con due tubicini posso fermare le goccioline»

Da Pisticci il brevetto anti-Covid: «Con due tubicini posso fermare le goccioline»

 
TarantoCriminalità
Taranto, gambizzato tra la gente in via Mediterraneo

Taranto, gambizzato tra la gente in via Mediterraneo

 

i più letti

processo al via a maggio

Crac azienda divani Bari: 16 ex manager e funzionari Unicredit rinviati a giudizio

Per concorso in bancarotta fraudolenta. Ci sono anche gli ex ad Federico Ghizzoni e Alessandro Profumo

Crac azienda divani Bari: 16 ex manager e funzionari Unicredit rinviati a giudizio

Il gup del Tribunale di Bari ha rinviato a giudizio per concorso in bancarotta fraudolenta 16 ex manager e funzionari di Unicredit, tra i quali gli ex ad Federico Ghizzoni e Alessandro Profumo, imputati per il crac della società barese Divania. Sono accusati di aver ingannato il titolare dell’azienda, Francesco Saverio Parisi, inducendolo a sottoscrivere 203 contratti derivati che in pochi anni, secondo l'accusa, avrebbero portato la società al dissesto e al successivo fallimento. Il processo inizierà il 5 maggio.

Stando alle indagini, coordinate prima dall’ex pm di Bari Isabella Ginefra e poi dal pm Lanfranco Marazia, Unicredit dopo avere convinto Parisi a sottoscrivere i contratti derivati assicurandogli che si trattava di una operazione a costo zero, avrebbe invece distratto più di 183 milioni di euro dai conti correnti della società Divania, senza autorizzazione del correntista, per portare a temine l'operazione. Avrebbe così contribuito al fallimento, nel 2011, dell’azienda di divani con sede nella zona industriale di Bari-Modugno, chiusa da allora con il conseguente licenziamento degli oltre 400 lavoratori.

Oltre Alessandro Profumo e Federico Ghizzoni, ex ad Unicredit, saranno processati Mario Aramini, ex direttore generale Unicredit, Alfredo Protino, ex responsabile direzione regionale Centro-sud Roma, Francesco Conteduca, ex direttore crediti Centro-sud, Giuseppe Cittadino, ex procuratore speciale per la stipula della convenzione dell’istituto, Luca Fornoni e Davide Mereghetti, ex responsabili unità organizzativa direzione finanza, Luigi Boccadoro, ex responsabile filiale di Bari, Giorgio Madonna, specialista prodotti derivati filiale di Bari, Francesco Antonio Ferrucci, ex responsabile filiale Bari, Flavio Carlo Maria Giannulo, Antonio De Santo, Valentino Fanelli e Pasquale Roberto Vinella, gestori Corporate; Mario Di Biase, ex gestore Corporate. Tutti (tranne Aramini e Cittadino) rispondono di diverse ipotesi di bancarotta. Aramini e Cittadino sono accusati di estorsione nei confronti di Parisi, in concorso con Boccadoro e Protino. Nell’udienza preliminare, celebrata dinanzi al gup del Tribunale di Bari Francesco Pellecchia, l'imprenditore Francesco Saverio Parisi, del tutto estraneo al fallimento, si è costituito parte civile insieme a un centinaio di ex suoi dipendenti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie