Sabato 06 Giugno 2020 | 05:57

NEWS DALLA SEZIONE

Ambiente
Polignano, Parco Costa Ripagnola, ricorso proprietari a Mattarella per annullamento legge istitutiva

Polignano, Parco Costa Ripagnola, ricorso proprietari a Mattarella per annullamento legge istitutiva

 
I dati
Effetto Covid 19, meno reati a Bari e nella Bat: il bilancio dei carabinieri

Effetto Covid 19, meno reati a Bari e nella Bat: il bilancio dei carabinieri

 
I dati
Aeroporti di Puglia, 2019 da record: prima del Covid 19, oltre 8 mln di passeggeri

Aeroporti di Puglia, 2019 da record: prima del Covid 19, oltre 8 mln di passeggeri

 
controlli della ps
Corato, aveva 2 chili di droga sull'autocarro: arrestato 40enne

Corato, aveva 2 chili di droga sull'autocarro: arrestato 40enne

 
Cultura e spettacolo
Polignano, il «Libro possibile», sfida possibile

Polignano, il «Libro possibile»? È una sfida possibile

 
Didattica e innovazione
Bari, lezioni in corsia ai bimbi ricoverati

Bari, arrivano lezioni in corsia per i bimbi ricoverati all'ospedale pediatrico

 
Pronto per settembre
Policlinico Bari, ecco le nuove sale operatorie di oculistica per ridurre i tempi di attesa

Policlinico Bari, ecco 3 nuove sale operatorie di oculistica per ridurre i tempi di attesa

 
Il caso
Gravina, la chiesta rupestre offesa dal degrado

Gravina, la chiesta rupestre «offesa» dal degrado

 
Servizi sanitari
Bar, file e caos e Decaro bacchetta la Asl: «Basta con disservizi»

File e caos a Bari, così il sindaco Decaro bacchetta la Asl: «Basta con disservizi»

 

Il Biancorosso

serie C
C’è aria di fronda tra i club: il Bari vuole palla al centro

C’è aria di fronda tra i club: il Bari vuole palla al centro

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariAmbiente
Polignano, Parco Costa Ripagnola, ricorso proprietari a Mattarella per annullamento legge istitutiva

Polignano, Parco Costa Ripagnola, ricorso proprietari a Mattarella per annullamento legge istitutiva

 
FoggiaEdilizia
San Giovanni Rotondo, l'Arca consegna 18 alloggi. Emiliano: «Casa è sinonimo di dignità»

San Giovanni Rotondo, l'Arca consegna 18 alloggi. Emiliano: «Casa è sinonimo di dignità»

 
Brindisiterapia Covid
Brindisi, al «Perrino» prime 2 donazioni di plasma iperimmune

Brindisi, al «Perrino» prime 2 donazioni di plasma iperimmune

 
LecceCoronavirus
Soleto, anziana di nuovo malata di Covid dopo 4 tamponi negativi

Soleto, anziana di nuovo malata di Covid dopo 4 tamponi negativi

 
Potenzafase 3
Basilicata, piattaforma online per autosegnalazioni di lucani che tonano in regione

Basilicata, piattaforma online per autosegnalazioni di lucani che tornano in regione

 
BariI dati
Effetto Covid 19, meno reati a Bari e nella Bat: il bilancio dei carabinieri

Effetto Covid 19, meno reati a Bari e nella Bat: il bilancio dei carabinieri

 
Tarantomobilità sostenibile
Taranto prima in Puglia nella graduatoria: 800mila euro per piste ciclopedonali

Taranto prima in Puglia nella graduatoria: 800mila euro per piste ciclopedonali. Stanziati 13,8 mln dalla Regione

 

i più letti

inchiesta della GdF

B&B diventavano case di prostituzione a Bari e Valenzano: tre condanne

Gli incontri venivano organizzati via internet

B&B diventavano case di prostituzione a Bari e Valenzano: tre condanne

Il gup del Tribunale di Bari Francesco Agnino ha condannato a pene comprese tra i 3 anni e 4 mesi di reclusione e i 2 anni e 8 mesi tre persone, gestori di b&b adibiti a case di appuntamento per prostitute a Bari e nella vicina Valenzano.
In particolare il giudice ha condannato Pietro Fusco, ritenuto il collegamento tra le prostitute e le strutture, alla pena di 3 anni e 4 mesi di reclusione, Muzio Aresta e Luigi Grandolfo, proprietari dei Bed&Breakfast, a 2 anni e 8 mesi di reclusione. Tutti rispondono della violazione dell’art. 3 della legge Merlin, relativo all’esercizio di una casa di prostituzione.

Le indagini della Guardia di Finanza, coordinate dal pm Marcello Quercia, hanno accertato che nelle tre strutture, una a Valenzano (Bari) e due nel capoluogo pugliese, sarebbero state affittate stanze a donne, italiane e straniere, dedite alla prostituzione. Gli incontri con i clienti avvenivano tramite un sito internet di appuntamenti che ha dato il nome all’inchiesta, 'Bakeka'. Il giro d’affari stimato dagli inquirenti era di 300 mila euro all’anno per immobile. L’indagine, nel gennaio 2018, è sfociata nell’arresto dei tre imputati (poi tornati in libertà) e nel sequestro temporaneo delle strutture.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie