Mercoledì 20 Novembre 2019 | 09:40

NEWS DALLA SEZIONE

Il caso
Bari, migranti del Cara attraversano i binari: 21 treni in ritardo

Bari, migranti del Cara attraversano i binari: 21 treni in ritardo

 
Il movimento
La Puglia aderisce alla sfida delle «sardine» contro Salvini: quasi 40mila adesioni

La Puglia aderisce alla sfida delle «sardine» contro Salvini: quasi 40mila adesioni

 
Il caso
Appalti truccati in Puglia, ex assessore Caracciolo indagato per corruzione

Appalti truccati in Puglia, ex assessore Caracciolo indagato per corruzione

 
La storia
Da Mola a New York, lo chef Pasquale cucina cibi pugliesi per i Clinton e i McCartney

Da Mola a New York, lo chef Pasquale cucina cibi pugliesi per i Clinton e i McCartney

 
Tecnologia
Sicurezza stradale, è made in Bari la prima app per rilevare gli incidenti

Sicurezza stradale, è made in Bari la prima app per rilevare gli incidenti

 
il contenzioso
«Fc Bari paghi la Tari del 2014»: Commissione Tributaria rigetta il ricorso della società

«Fc Bari paghi la Tari del 2014»: Commissione Tributaria rigetta il ricorso della società

 
la sentenza
«Il boss barese può vedere la tv fino a notte fonda»: Cassazione, i reclusi al 41bis hanno diritto a informarsi

«Il boss barese può vedere la tv fino a notte fonda»: Cassazione, i reclusi al 41bis hanno diritto a informarsi

 
trasporti
Treni Fse, linea Bari-Putignano: 8 anni di attesa per un cantiere

Treni Fse, linea Bari-Putignano: 8 anni di attesa per un cantiere

 
ad Arezzo
Anci, sindaco di Bari Decaro rieletto presidente per i prossimi 3 anni

Anci, sindaco di Bari Decaro rieletto presidente per i prossimi 5 anni
Mattarella su Ilva: soluzione è necessaria per il Paese

 
l'episodio
Bari, dopo aver spinto donna, liberiano tenta di lanciarsi da un muro in stazione: salvato da polizia

Bari, dopo aver spinto donna liberiano tenta di lanciarsi da un muro in stazione: salvato da polizia

 
il concorso
Fischietti di Rutigliano sotto i riflettori: la musica sarà protagonista

Fischietti di Rutigliano sotto i riflettori: la musica sarà protagonista

 

Il Biancorosso

serie c
Bari missione rimonta con due magnifici dieci

Bari missione rimonta con due magnifici dieci

 

NEWS DALLE PROVINCE

Tarantoil siderurgico
Mittal, prosegue presidio aziende indotto: «Paghino, o domani si spegne tutto». Taranto e Regione si costituiranno in giudizio

Mittal, aziende indotto in presidio: «Paghino, o domani si spegne tutto». Taranto e Regione si costituiranno in giudizio

 
Foggianel Foggiano
Fiamme nel «ghetto» di Borgo Mezzanone: bruciano almeno 10 baracche

Fiamme nel «ghetto» di Borgo Mezzanone: bruciano almeno 10 baracche

 
MateraLa protesta
Matera, operai FerroSud salgono su tetti della fabbrica: «Siamo disperati»

Matera, operai Ferrosud salgono su tetti della fabbrica: «Siamo disperati»

 
BariIl caso
Bari, migranti del Cara attraversano i binari: 21 treni in ritardo

Bari, migranti del Cara attraversano i binari: 21 treni in ritardo

 
Potenzadissesto idrogeologico
Basilicata: frane, opere bloccate, a rischio 95 milioni di euro

Basilicata: frane, opere bloccate, a rischio 95 milioni di euro

 
Leccedolci
Il secondo panettone più buono al mondo è salentino

Il secondo panettone più buono al mondo è salentino

 
Brindisispettacoli
PalaEventi Brindisi, c'è il 'Sì' della Soprintendenza

PalaEventi Brindisi, c'è il 'Sì' della Soprintendenza

 
Batnel Nordbarese
Andria, Dia sequestra 2 mln di euro di beni a pluripregiudicato, anche un'azienda agricola

Andria, Dia sequestra 2 mln di euro di beni a pluripregiudicato, anche un'azienda agricola

 

i più letti

Il caso

Bari, si «sveglia» la bimba malata di Seu la nuova terapia dà i primi risultati

La piccola era giunta in fin di vita al Giovanni XXIII. Adesso stringe le dita dei suoi angeli

ospedale pediatrico bari

L'ospedale pediatrico Giovanni XXIII di Bari

BARI - Con la manina adesso riesce a stringere più forte che può le dita di chi si sta prendendo cura di lei. Gli stimoli le giungono anche dai cartoni animati che le infermiere le fanno ascoltare a R.. La bimba di appena due anni affetta da Seu, la Sindrome emolitico-uremica causata da una infezione batterica, si è risvegliata. Troppo presto per cantare vittoria, sia chiaro. Occorrerà anzitutto verificare possibili danni cerebrali che, dai primi test, appaiono comunque lievi. Il percorso, insomma, resta in salita.

Ma se si considera che il 10 agosto scorso, quando giunse da Bitonto all’Ospedale pediatrico Giovanni XXIII di Bari, era praticamente in fin di vita e che due giorni fa, si è risvegliata, le speranze che possa riprendersi sono in aumento.
Tutto questo, da un lato grazie al farmaco di nuova generazione somministrato alla piccola paziente; dall’altro anche perché nella terapia intensiva cardiochirurgica pediatrica del Giovanni XXIII, da ormai tre anni, primi al mondo, si utilizza un nuovo sistema del lavaggio del sangue che sta dando ottimi risultati. A seguire in prima linea la vicenda della bimba bitontina, nonché a portare avanti le nuove terapie, il gruppo dei cardioanestesisti guidati dal primario, dottor Leonardo Milella in collaborazione con il gruppo dei nefrologi, sotto la responsabilità del dottor Mario Giordano.

Funziona, dunque, il trattamento con un anticorpo monoclonale (un tipo di proteina) concepito per combattere una malattia genetica molto rara, in questo caso, supportato dalla nuova tecnica che sta prendendo piede non solo in Italia e in Europa, ma anche negli Stati Uniti. La Seu, ricordiamo, è provocata da una infezione intestinale ed è preceduta da diarrea emorragica: alcuni ceppi del batterio Escherichia coli producono una tossina (Vtec) responsabile della «rottura» delle piastrine del sangue. Il batterio si può contrarre dal latte crudo, dalla frutta o dalla verdura non lavata, dall’acqua contaminata, dal contatto umano, e una minima carica che è innocua per l’adulto può essere dannosa per i più piccoli: è per questo che i medici consigliano di non dare determinati alimenti ai bambini, osservando le normali regole di igiene (sciacquare bene frutta e verdura).

A giugno scorso, dopo la morte di una bimba di 13 mesi, la Regione ha lanciato un protocollo di sorveglianza che in tutti i casi di gastroenterite emorragica (diarrea con sangue) prevede l’invio di un campione al Laboratorio di epidemiologia molecolare del Policlinico di Bari, diretto dalla professoressa Maria Chironna. Da settembre 2018 a oggi il protocollo ha permesso di diagnosticare per tempo 27 casi, prima di quello in corso che sembrerebbe isolato. La Regione, con il capo dipartimento Vito Montanaro, sta monitorando la situazione.
R. viene monitorata 24 ore su 24. Cardioanestesisti, nefrologi, infermieri si scambiano continuamente informazioni anche in chat e decidono in tempo reale come intervenire. R. da due giorni si è risvegliata.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie