Venerdì 18 Ottobre 2019 | 07:51

NEWS DALLA SEZIONE

La causa civile
Bari, bimba morì all'Ospedaletto: in sala operatoria mancava il termometro

Bari, bimba morì all'Ospedaletto: in sala operatoria mancava il termometro

 
Gli accertamenti
Monopoli, case vacanza non autorizzati: sequestrato bar abusivo dalla Polizia locale.

Monopoli, case vacanza non autorizzate: sequestrato bar abusivo dalla Polizia locale

 
Dai Carabinieri
Castellana, spacciavano in casa: arrestati madre e figlio

Castellana, spacciavano in casa: arrestati madre e figlio

 
Dalla Gdf
Bari, con moglie e figlio nasconde 3 chili eroina in valigia: arrestato napoletano all'Aeroporto

Bari, con moglie e figlio nasconde 3 chili eroina in valigia: arrestato napoletano all'Aeroporto

 
Agguato in serata
Bitritto, spari tra la folla: ferite due persone, grave un pregiudicato

Bitritto, spari tra la folla: ferite due persone, grave un pregiudicato Foto

 
A Bari
Canta in via Sparano per studiare in Puglia: l'odissea di un soprano russo

Canta in via Sparano per studiare in Puglia: l'odissea di un soprano russo

 
lavoro
Bitritto, sciopero Solution 30 Italia: in 99 rischiano il posto

Bitritto, sciopero Solution 30 Italia: in 99 rischiano il posto

 
nel Barese
Corato, rapinarono negozio in centro: arrestati padre e figlio

Corato, rapinarono negozio in centro: arrestati padre e figlio

 
nel Barese
Casamassima, rapina, furti d'auto ed estorsioni al centro commerciale: 51enne in carcere

Casamassima, rapina, furti d'auto ed estorsioni al centro commerciale: 51enne in carcere

 
sanità
Bari, inaugurata nuova risonanza magnetica all'ospedale San Paolo

Bari, inaugurata nuova risonanza magnetica all'ospedale San Paolo

 

Il Biancorosso

Domenica
Bari, D'Ursi indisponibile per trasferta ad Avellino

Bari, D'Ursi indisponibile per trasferta ad Avellino

 

NEWS DALLE PROVINCE

HomeLotta alla droga
Venosa, scoperta maxi piantagione di 11mila piante di canapa indiana: 5 arresti

Venosa, scoperta maxi piantagione di 11mila piante di canapa indiana: 5 arresti

 
LecceI soccorsi
Migranti, in arrivo 80 a Leuca: erano su una barca intercettata dalla Guardia costiera

Migranti, in arrivo 50 a Leuca: erano su una barca intercettata dalla Guardia costiera

 
MateraL'iniziativa
Matera 2019, la capitale è anche il «Paese della cuccagna»

Matera 2019, la capitale è anche il «Paese della cuccagna»

 
FoggiaLa decisione
Strage in famiglia a Orta Nova: funerale unico per tutti

Strage in famiglia a Orta Nova: funerale unico per tutti

 
BariLa causa civile
Bari, bimba morì all'Ospedaletto: in sala operatoria mancava il termometro

Bari, bimba morì all'Ospedaletto: in sala operatoria mancava il termometro

 
TarantoLunedì
Taranto, ministro Fioramonti a inaugurazione anno scolastico

Taranto, ministro Fioramonti a inaugurazione anno scolastico

 
BrindisiLe indagini
Brindisi, una fucilata tra i bambini prima del delitto Carvone: altri due arresti

Brindisi, una fucilata tra i bambini prima del delitto Carvone: altri due arresti

 

i più letti

Elezioni in vista

Bari, oggi l'incontro tra i «compagni separati»: Vendola e Zingaretti

Il popolo della sinistra tra i due comizi a pochi passi

Zingaretti e Vendola, a Bari comizi da separati in casa

Foto Viagginews

BARI - «Le due manifestazioni della sinistra a Bari a distanza di poche centinaia di metri? Mi sconcertano. In ogni caso andrei a quella del Pd di Nicola Zingaretti»: Franco Giordano, già segretario nazionale di Rifondazione comunista, fotografa così il disorientamento nel mondo progressista della città per le le due riunioni per le Europee in programma oggi (il Pd sarà all’AncheCinema, La Sinistra con Nichi Vendola al Galleria). L’ex parlamentare barese spiega la sua scelta richiamando la sua formazione nel Pci: «Viviamo una fase complessa da un punto di vista della tenuta democratica del Paese. Da piccolo mi hanno insegnato che di fronte a rischio di involuzione della democrazia, e davanti all’avanzata di una cultura xenofoba e razzista, forse tenere un livello unitario sarebbe stato più utile». E aggiunge: «Rispetto tutte le scelte, ma non ho condiviso la scelta de La sinistra, a cui auguro di superare il 4%. Sono per tentare una strada unitaria. Non sono del Pd, il renzismo ha segnato una interminabile stagione di rancori, ma ora c’è una nuova stagione». Poi spazio all’amarcord: «Io e Nichi Vendola negli anni ottanta abitavamo insieme quando eravamo nella segretaria nazionale della Fgci. Lui era responsabile culturale, io del lavoro. Nicola Zingaretti era il segretario della Fgci di Roma, Nicola è tendenzialmente unitario, non divisivo. Sa ricomporre. Certo, avrei preferito maggiore determinazione o forza a sinistra. Che fare? Bisognerebbe costruire una realtà interna ed esterna al Pd in grado di spostare a sinistra questa area».
«Checco Zalone ci ha proposto una imitazione spassosa di Vendola. Basterebbe poco pertrasfigurarla in quella di Zingaretti. Entrambi hanno una parlata polpettosa…»: Peppino Caldarola, scrittore e già direttore de l’Unità ci scherza su, ma considera negativamente le due riunioni baresi.

«Veniamo tutti dal Pci. Conosco benissimo Vendola, meno Zingaretti. La contemporaneità degli eventi a Bari fa pensare a mondi separati che non vogliono trovare un punto di collegamento. Eppure entrambi hanno vissuto o vivono una esperienza da governatori di regione».
Torna così plastica l’immagine delle sinistre divise e litigiose? «Questa di Bari è la fotografia della disgregazione della sinistra. Non si trova un idem sentire, una solidarietà… Un vecchio signore come il sottoscritto, che ha passato tutta la vita a sinistra, di fronte a queste dispute ha due sentimenti». Eccoli: «Da un lato la voglia di dire “non c’è niente da fare”. Dall’altro alto mi piacerebbe essere di quelli che spingono verso la pace…». Nemmeno l’applicazione dello schema Berlusconi-Salvini del nuovo «uomo nero» sembra funzionare per smussare gli angoli delle dissonanze: «Fascismo 2.0? Sono contrario alle etichette. Su Salvini ho un giudizio severo. È un arruffapopolo del Nord. Con la paura divide, mentre a me piacciono quelli come Tatarella che avevano la vocazione per l’armonia». La conclusione di Caldarola: «Salvini? Va marcato a uomo. Bisogna andare dove la Lega prende voti, e sottrarre i consensi all’avversario convincendo gli elettori…».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie