Lunedì 19 Agosto 2019 | 11:35

NEWS DALLA SEZIONE

Il caso
Ruvo, cittadino raccoglie rifiuti ma viene multato: «Ha spostato l'immondizia»

Ruvo, cittadino raccoglie rifiuti ma viene multato: «Ha spostato l'immondizia»

 
Il caso
Bari, tenta di rubare portafoglio a turisti: denunciato

Bari, tenta di rubare portafoglio a turisti: denunciato

 
Guardia costiera
Polignano, stop bagni a Lama Monachile: pericolo nuovi crolli

Polignano, stop bagni a Lama Monachile: pericolo nuovi crolli. L'Ordinanza

 
Politica
L'ira di Altieri: «Emiliano rispetti i leghisti pugliesi»

L'ira di Altieri: «Emiliano rispetti i leghisti pugliesi»

 
Bollino rosso
Bari, auto in fiamme sull'A14: coda lunga 4 km e traffico in tilt

Bari, auto in fiamme sull'A14: coda lunga 4 km e traffico in tilt

 
Disagi in spiaggia
Monopoli, sversati liquami in mare: divieto balneazione al Lido Bianco

Monopoli, sversati liquami in mare: divieto balneazione a Porto Bianco

 
«The Nest»
La Puglia sbanca nel mondo horror: ecco l'opera del cineasta De Feo

La Puglia sbanca nel mondo horror: ecco l'opera del cineasta barese De Feo

 
Il caso
Choc a Monopoli, una «Maria nera» ruba la scena alla «Madonna della Madia»

Choc a Monopoli, una «Maria nera» ruba la scena alla «Madonna della Madia»

 
Anche in Provincia
Bari, i cani bagnino di Pane e Pomodoro quest'anno vanno in tour

Bari, i cani bagnino di Pane e Pomodoro quest'anno vanno in tour

 
La denuncia di Radicali e Penalisti
«Bari ha bisogno di un nuovo carcere»: solo 299 posti, mai i detenuti sono 428

«Bari ha bisogno di un nuovo carcere»: solo 299 posti, ma i detenuti sono 428

 

Il Biancorosso

Coppa Italia
Bari perde ad Avellino 1-0, sfiorato gol alla fine

Bari perde ad Avellino 1-0, sfiorato gol alla fine

 

NEWS DALLE PROVINCE

FoggiaNel paesino Foggiano
Roseto Valfortore, il sindaco: «Cercasi disperatamente segretario comunale»

«AAA cercasi disperatamente segretario comunale a Roseto Valfortore»

 
TarantoL'arresto
Statte, ladro sfortunato: entra in due case ma viene beccato dai proprietari

Statte, ladro sfortunato: entra in due case ma viene beccato dai proprietari

 
BatCervelli in fuga
Da Bisceglie in Olanda: la storia di Anna, biologa contro il cancro al fegato

Da Bisceglie in Olanda: la storia di Anna, biologa contro il cancro al fegato

 
MateraAgricoltura
Troppo caldo, pomodori già cotti sulle piantine: l'allarme in Basilicata

Troppo caldo, pomodori già cotti sulle piantine: l'allarme in Basilicata

 
PotenzaIl caso
Potenza, lavori al carcere: chi è in arresto deve «emigrare»

Potenza, lavori al carcere: chi è in arresto deve «emigrare»

 
LecceIl Blitz
Borgo Piave, cardellini-esca per i bracconieri e partono sequestri e denunce

Borgo Piave, cardellini-esca per i bracconieri e partono sequestri e denunce

 
BariIl caso
Ruvo, cittadino raccoglie rifiuti ma viene multato: «Ha spostato l'immondizia»

Ruvo, cittadino raccoglie rifiuti ma viene multato: «Ha spostato l'immondizia»

 
BrindisiAtti vandalici
Ceglie Messapica, vandali al castello: 3 turisti minorenni denunciati

Ceglie Messapica, vandali al castello: 3 turisti minorenni denunciati

 

i più letti

Elezioni in vista

Bari, oggi l'incontro tra i «compagni separati»: Vendola e Zingaretti

Il popolo della sinistra tra i due comizi a pochi passi

Zingaretti e Vendola, a Bari comizi da separati in casa

Foto Viagginews

BARI - «Le due manifestazioni della sinistra a Bari a distanza di poche centinaia di metri? Mi sconcertano. In ogni caso andrei a quella del Pd di Nicola Zingaretti»: Franco Giordano, già segretario nazionale di Rifondazione comunista, fotografa così il disorientamento nel mondo progressista della città per le le due riunioni per le Europee in programma oggi (il Pd sarà all’AncheCinema, La Sinistra con Nichi Vendola al Galleria). L’ex parlamentare barese spiega la sua scelta richiamando la sua formazione nel Pci: «Viviamo una fase complessa da un punto di vista della tenuta democratica del Paese. Da piccolo mi hanno insegnato che di fronte a rischio di involuzione della democrazia, e davanti all’avanzata di una cultura xenofoba e razzista, forse tenere un livello unitario sarebbe stato più utile». E aggiunge: «Rispetto tutte le scelte, ma non ho condiviso la scelta de La sinistra, a cui auguro di superare il 4%. Sono per tentare una strada unitaria. Non sono del Pd, il renzismo ha segnato una interminabile stagione di rancori, ma ora c’è una nuova stagione». Poi spazio all’amarcord: «Io e Nichi Vendola negli anni ottanta abitavamo insieme quando eravamo nella segretaria nazionale della Fgci. Lui era responsabile culturale, io del lavoro. Nicola Zingaretti era il segretario della Fgci di Roma, Nicola è tendenzialmente unitario, non divisivo. Sa ricomporre. Certo, avrei preferito maggiore determinazione o forza a sinistra. Che fare? Bisognerebbe costruire una realtà interna ed esterna al Pd in grado di spostare a sinistra questa area».
«Checco Zalone ci ha proposto una imitazione spassosa di Vendola. Basterebbe poco pertrasfigurarla in quella di Zingaretti. Entrambi hanno una parlata polpettosa…»: Peppino Caldarola, scrittore e già direttore de l’Unità ci scherza su, ma considera negativamente le due riunioni baresi.

«Veniamo tutti dal Pci. Conosco benissimo Vendola, meno Zingaretti. La contemporaneità degli eventi a Bari fa pensare a mondi separati che non vogliono trovare un punto di collegamento. Eppure entrambi hanno vissuto o vivono una esperienza da governatori di regione».
Torna così plastica l’immagine delle sinistre divise e litigiose? «Questa di Bari è la fotografia della disgregazione della sinistra. Non si trova un idem sentire, una solidarietà… Un vecchio signore come il sottoscritto, che ha passato tutta la vita a sinistra, di fronte a queste dispute ha due sentimenti». Eccoli: «Da un lato la voglia di dire “non c’è niente da fare”. Dall’altro alto mi piacerebbe essere di quelli che spingono verso la pace…». Nemmeno l’applicazione dello schema Berlusconi-Salvini del nuovo «uomo nero» sembra funzionare per smussare gli angoli delle dissonanze: «Fascismo 2.0? Sono contrario alle etichette. Su Salvini ho un giudizio severo. È un arruffapopolo del Nord. Con la paura divide, mentre a me piacciono quelli come Tatarella che avevano la vocazione per l’armonia». La conclusione di Caldarola: «Salvini? Va marcato a uomo. Bisogna andare dove la Lega prende voti, e sottrarre i consensi all’avversario convincendo gli elettori…».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie