Martedì 23 Ottobre 2018 | 03:11

NEWS DALLA SEZIONE

Denunciato un ristoratore
Polignano, nel menu tonno frescoA tavola prodotto scaduto e scongelato

Polignano, nel menu tonno fresco, a tavola prodotto sca...

 
L'ultimo saluto
Incidente a Libertà, muore 17enne: «Ciao Andrea, ci mancherà il tuo sorriso»

Incidente a Libertà, muore 17enne: «Ciao Andrea, ci man...

 
emergenza roghi
Terra dei fuochi, in prima linea i comitati e le associazioni

Terra dei fuochi anche a Bari: in prima linea i comitat...

 
Ad Altamura (Ba)
Cava abusiva sequestrata nel Parco dell'Alta Murgia

Cava abusiva sequestrata nel Parco dell'Alta Murgia

 
Ad acquaviva delle fonti (Ba)
Nascondeva eroina in un muretto a secco: ai domiciliari un 34enne

Nascondeva eroina in un muretto a secco: ai domiciliari...

 
L'evento annullato
Noci, «Bacco nelle Gnostre» non si farà e scoppia la polemica

Noci, «Bacco nelle Gnostre» non si fa, polemica

 
Lavoro
Formazione professionale, Puglia verso l'emergenza: scadono 280 contratti

Formazione professionale, Puglia verso l'emergenza: sca...

 
Protesta a Bari
Disabili, addio palestra: la squadra di basket in carrozzina in strada:«Comune Bari accontenta gli amici»

Disabili, squadra  di basket in carrozzina per strada. ...

 
In via Brigata Regina
Bari, scontro tra moto e auto: muore un ragazzo di 17 anni

Bari, terribile scontro tra moto e auto: muore un ragaz...

 
Ad Acquaviva delle Fonti (Ba)
Ruba al mercato due carte di credito con relativi pin, arrestata

Ruba al mercato due carte di credito con relativi pin, ...

 
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

i più letti

Il bando

Bari, 700 tirocini formativi
per giovani disoccupati 16-29 anni

Il Comune investe 1,9 mln: ai partecipanti 450 euro al mese (per 6 mesi). Richieste 400 figure da 170 imprese

Bari, 700 tirocini formativiper giovani disoccupati 16-29 anni

Giovani e lavoro

BARI - Settecento tirocini formativi retribuiti entro il 2020 per ragazzi e ragazze di età compresa tra i 16 e i 29 anni: è il programma «BA29», finalizzato all’inserimento lavorativo di giovani disoccupati, per il quale il Comune ha pubblicato il bando.
Da oggi e fino al 31 luglio, sarà possibile presentare domanda per partecipare al progetto che prevede l’attivazione di tirocini semestrali retribuiti presso aziende e organizzazioni dell’area metropolitana di Bari. All’iniziativa, sostenuta da Palazzo di Città con 1,9 milioni finanziati attraverso il Pon Metro e il Patto per Bari, possono aderire i residenti nel capoluogo, che abbiano un reddito Isee pari o inferiore a 6mila euro. Secondo stime, «BA29» consentirà di realizzare circa 700 tirocini, su una platea stimata in circa 2.900 persone.

A ciascun partecipante, selezionato in seguito alla presentazione della domanda sarà riconosciuto un rimborso di 450 euro al mese per 6 mesi, a fronte di 25 ore di impegno settimanali, mentre all’impresa ospitante spetterà un contributo di 300 euro (una tantum) quale rimborso di alcune delle spese sostenute per la realizzazione del tirocinio (l’assicurazione o gli strumenti di lavoro). Attualmente sono 170 le imprese che hanno aderito rispondendo all’invito dell’amministrazione comunale e aprendo circa 400 posizioni di tirocinio per differenti profili. Inoltre, viene aggiornata settimanalmente la banca dati dei profili richiesti dalle imprese: dall’addetto ai servizi di igiene e pulizia all’operatore nei servizi di ristorazione e settore turistico/alberghiero, fino ai servizi di segreteria, impiegato amministrativo, addetto vendite e lgistica, magazziniere, archivista, informatico o ingegnere. E ancora: addetto al marketing, receptionist, estetista, tecnico di cantiere, serramentista, operaio generico, fisioterapista, biotecnologo, sarta, giardiniere e parrucchiere.

Così da settembre prossimo, i giovani selezionati saranno chiamati a sostenere i colloqui con le imprese.
Come detto, «BA29» ha durata biennale e si articola in più stadi. La prima fase si concluderà a fine luglio con la scadenza per la presentazione delle domande, mentre sono previste altre due finestre nel corso delle quali verrà riaperto il bando (attraverso apposito avviso), fino ad esaurimento delle risorse disponibili: dal 1° novembre al 31 dicembre 2018 e ancora dal 1° maggio al 30 giugno 2019.

«La misura BA29 rientra in una strategia più ampia che il Comune sta portando avanti dal 2015 sulle politiche del lavoro e sul contrasto alla disoccupazione - afferma - il sindaco Antonio Decaro -. Non ci siamo sottratti alla principale sfida politica del nostro tempo che è rappresentata dai temi del lavoro, dell’autonomia e dei diritti sociali delle persone». «Abbiamo realizzato un job center che oggi orienta circa 10mila persone al mercato del lavoro e abbiamo scelto di investire 2 milioni sui Cantieri di cittadinanza per favorire l’inserimento lavorativo dei soggetti più fragili della fascia di età 30-55 anni, coinvolgendo più di 700 persone in percorsi di attivazione sociale. BA29 si rivolge all’universo giovanile, il più colpito dalla crisi economica», spiega il primo cittadino, annunciando l’apertura di «Urbis» e «D_Bari», misure mirate ad avviare nuove imprese in ambito sociale e commerciale, oltre all’inaugurazione del primo incubatore d’impresa «interamente rivolto alla creazione di impresa e all’autoimpiego».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400