Mercoledì 25 Maggio 2022 | 17:53

In Puglia e Basilicata

Torneo internazionale

Tennis, Pellegrino fa felice la gente di Puglia all'Open di Barletta

andrea pellegrino

Andrea Pellegrino a Barletta

Il 25enne biscegliese supera il primo turno del challenger Atp. Fuori il francese Simon, testa di serie numero uno

13 Aprile 2022

Redazione Sport

BARLETTA - Partite tirate e pronostici ribaltati, nella seconda giornata dell'Open di Barletta. Dopo i risultati del primo turno, il challenger Atp sorride ai giovani italiani e al beniamino di casa Andrea Pellegrino. Esordio fatale per la testa di serie numero uno del tabellone principale.

Subito eliminato il giocatore più blasonato: l’ex numero 6 al mondo, il francese Gilles Simon è stato superato in tre set (2/6, 6/4, 4/6) dal rumeno Marius Copil. Saluta subito Barletta, anche il vincitore della passata edizione, Giulio Zeppieri, sconfitto dopo circa tre ore di gioco (6/0, 6/7, 6/7) dal connazionale Matteo Arnaldi, giunto dalle qualificazioni. Altra sorpresa tutta italiana è stato il giovane Francesco Passaro, che non delude le attese e ripaga la fiducia della Federazione per la wild card. Passaro si è arreso in due set con Franco Agamenone (testa di serie n.5) dopo i parziali per 6/4 e 6/3.
Ha dovuto sudare più del previsto anche il 25enne biscegliese Andrea Pellegrino, che ha superato in tre set il tedesco Lucas Gerch. Dopo aver perso il primo set per 6/2, il tennista di Bisceglie si è aggiudicato gli altri due con un doppio 6/3. «È stata una gara difficile perché non ho espresso un buon tennis, però son contento di essere riuscito a vincere anche giocando la peggior partita dell’anno - spiega il tennista pugliese -. Ero molto teso, non vengo da un periodo positivo, e spero quanto prima di esprimermi al meglio. Ho avuto un approccio al match abbastanza complicato. Sapevo che se fossi riuscito a mettere un po’ di ritmo, avrei portato a casa la vittoria. Purtroppo ho cominciato a giocare dal secondo set, e poi sempre meglio fino alla fine».

Al prossimo turno, sul cammino di Pellegrino ci sarà oggi la testa di serie numero 3 del torneo, il ceco Zdenek Kolar, che non ha avuto problemi contro Francesco Forti (6/2, 6/0). «Kolar è un ragazzo che gioca molto bene - conclude Andrea Pellegrino -. Ci conosciamo da tanto tempo, e sarà una partita dura. Giocare davanti al pubblico di casa, non è mai semplice perché non voglio sfigurare, ma sono abituato alla pressione di queste situazioni. Il tabellone di Barletta è molto competitivo perché ci sono giocatori di buonissimo livello. Cosa chiedo da questa stagione? Non mi pongo mete, traguardi o posizioni di classifica da raggiungere, sarebbero inutili pressioni da caricare sulle spalle. Invece, il mio obiettivo è di giocare con una buona continuità e migliorare i vari aspetti su cui sto lavorando con l’allenatore. Solo così potrò togliermi delle belle soddisfazioni».

Oltre al fitto calendario di partite, oggi pomeriggio (alle ore 14.30) sono previste iniziative collaterali, come il “wheelchair tennis”, ovvero il tennis in carrozzina come esibizione e come possibilità di integrazione per chi volesse approcciarsi a questa disciplina.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725