Giovedì 20 Giugno 2019 | 01:21

NEWS DALLA SEZIONE

Dal 3 luglio
La Puglia approda a Times Square: il video promo sui maxi schermi di New York

La Puglia approda a Times Square: il video promo sui maxi schermi di New York

 
Cinema
Da Trani a Bari, i primi ciak per Sophia Loren

Da Trani a Bari, i primi ciak per Sophia Loren

 
Sport
Volley, nazionale femminile sorde è oro agli Europei: tra loro una tarantina

Volley, nazionale femminile sorde è oro agli Europei: tra loro una tarantina

 
I primi nomi
Battiti Live, nel cast anche Mahmood, Boomdabash, Maneskin, Amoroso

Battiti Live, nel cast anche Mahmood, Boomdabash, Maneskin, Amoroso

 
Musica
Il Volo: gran debutto a Matera, attese date a Barletta e Lecce

Il Volo: gran debutto a Matera, attese date a Barletta e Lecce

 
Dal geologo Dellisanti
Minervino Murge, scoperta nuova grotta carsica

Minervino Murge, scoperta nuova grotta carsica

 
Sprechi alimentari
«Noi non sprechiamo», ecco la campagna della Regione con Toti e Tata

«Noi non sprechiamo», ecco lo spot della Regione Puglia con Toti e Tata VD

 
Il ritrovamento
San Cesario, passanti trovano gatto senza testa: è caccia ai colpevoli

San Cesario, passanti trovano gatto senza testa: è caccia ai colpevoli

 
Ambiente
Oggi si celebra la Giornata mondiale delle tartarughe marine

Oggi si celebra la Giornata mondiale delle tartarughe marine

 
Amara sorpresa
Francavilla, morde la focaccia e ci trova dentro uno scarafaggio cotto

Francavilla, morde la focaccia e ci trova dentro uno scarafaggio

 
Dal 23 al 27/7
Richard Gere in Basilicata: superospite alle Giornate di Maratea

Richard Gere in Basilicata: superospite alle Giornate di Maratea

 

Il Biancorosso

L'INTERVISTA
Dazn e il Bari anche in serie CFunziona l'accordo in televisione

Dazn e il Bari anche in serie C: funziona l'accordo in televisione

 

NEWS DALLE PROVINCE

GdM.TVSere d'estate
Bari, anziani e karaoke: così ci si diverte a Pane e Pomodoro

Bari, anziani e karaoke: così ci si diverte a Pane e Pomodoro

 
BatMaltrattamento di animali
Trani, cane trascinato da un'auto, Bottaro: «Bestia non la passerai liscia»

Trani, cane trascinato da un'auto, Bottaro: «Bestia non la passerai liscia»

 
PotenzaUdienza a dicembre
Potenza, sfruttavano prostitute (anche una minore): processo per 9

Potenza, sfruttavano prostitute (anche una minore): processo per 9

 
BrindisiNel Brindisino
La storia dell'olio evo pugliese nel museo di Torre Santa Susanna

La storia dell'olio evo pugliese nel museo di Torre Santa Susanna

 
FoggiaIl processo
Foggia, uccise la moglie a coltellate: condannato anche in appello all'ergastolo

Foggia, uccise la moglie a coltellate: condannato anche in appello all'ergastolo

 
LecceEnoturismo
Suoni e Sapori del Salento: a Otranto premi e degustazioni

Suoni e Sapori del Salento: a Otranto premi e degustazioni

 
TarantoArcelor Mittal
ArcelorMittal: «Se decreto crescita resta così, impossibile gestire stabilimento»

Ex Ilva, «Se dl crescita resta così, impossibile gestire stabilimento»

 
MateraL'operazione
Caporalato, sequestri per 7 milioni nel Materano

Caporalato, sequestri per 7 milioni nel Materano: 4 imprenditori indagati

 

i più letti

la leggenda

Vieste a Sanremo
Max Gazzè canta la storia
di Cristalda e Pizzomunno

Vieste Pizzomunno

di GIANNI SOLLITTO

VIESTE - «E allora dal mare, salirono insieme, alle spiagge di Vieste, malvagie sirene ... Qualcuno le ha viste portare nel fondo, Cristalda in catene. E quando le urla raggiunsero il cielo, lui impazzì davvero, provando a salvarla, perché più non c’era... E quell’ira accecante lo fermò per sempre». Solo a leggerlo, vien la pelle d’oca. Un testo bellissimo, una vera poesia, quasi un cantico quello che Max Gazzè presenterà a Sanremo (6–10 febbraio), con “La leggenda di Cristalda e Pizzomunno”, la storia d’amore impossibile del giovane pescatore di Vieste e della sua dolce compagna. Una leggenda che si perde nella notte dei tempi, tramandata per generazioni e che ora approda sul prestigioso palco di Sanremo, la più grande vetrina della canzone italiana.

Il brano che Gazzè presenterà al Festival, con la grande orchestra d’archi, è un vero e proprio omaggio a Vieste, anche perché nel testo, che si può notare, si fa espressamente riferimento alla cittadina garganica. Probabilmente, è la prima volta che accade con la citazione di una città in una canzone tipicamente d’amore. In una delle interviste rilasciate nei giorni scorsi, Max Gazzè, che a Vieste c’è stato un paio di volte, ha dichiarato di essere rimasto «fatalmente colpito dalla leggenda» quando ne è venuto a conoscenza e di essersi «commosso quando il testo (scritto dal fratello, Francesco, e dal noto autore, Francesco De Benedettis, anche lui ospite di Vieste la scorsa estate, ndc) è stato completato». La canzone, pare, sia una delle più belle di quelle in gara (c’è chi la posiziona tra le prime tre) e diventerà, senza ombra di dubbio, l’inno di Vieste.

Un grande dono che Gazzè ha voluto fare alla cittadina garganica. Straordinaria opportunità per una maggiore visibilità di Vieste. D’altra parte, la canzone sta suscitando molta curiosità in vari ambienti. Tutti ora vogliono conoscere la leggenda di Cristalda e Pizzomunno e i luoghi dove l’idillio-tragedia si è consumato. Anche la Rai, ha deciso di saperne di più e per questo motivo ha programmato un servizio che andrà in onda su “Uno Mattina” nella settimana del Festival.

Il servizio sarà registrato oggi, nel primo pomeriggio, e sarà incentrato sulla leggenda e su Vieste. Ughetta Di Carlo e la sua troupe saranno sul belvedere del lungomare Mattei, di fronte al monolite di Pizzomunno (uno dei simboli, tra l’altro, del turismo garganico) per sentirsi raccontare dai viestani, piccoli e grandi, la leggenda e di come si sia tramandata per generazioni. Ma sarà anche un omaggio a Gazzè, con il calore che la popolazione vorrà far sentire tributandogli i ringraziamenti per questa opportunità che viene data a Vieste.

Da parte sua, l’amministrazione comunale, tra gli eventi che realizzerà per l’occasione, la sera dell’apertura del Festival, vale a dire martedì 6 febbraio, darà vita ad un “video mapping” sul faraglione di Pizzomunno, con la proiezioni di immagini di fiori. Una “infiorata” dagli effetti speciali.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie