Domenica 16 Giugno 2019 | 20:36

NEWS DALLA SEZIONE

Ambiente
Oggi si celebra la Giornata mondiale delle tartarughe marine

Oggi si celebra la Giornata mondiale delle tartarughe marine

 
Dal 23 al 27/7
Richard Gere in Basilicata: superospite alle Giornate di Maratea

Richard Gere in Basilicata: superospite alle Giornate di Maratea

 
La scoperta
Taranto, dal sottosuolo emerge una tomba a camera del II sec. a.C.

Taranto, dal sottosuolo emerge una tomba a camera del II sec. a.C.

 
L'idea
Dal Salento a New York: un pasticciotto arcobaleno in onore della comunità Lgbt

Dal Salento a New York: un pasticciotto arcobaleno in onore della comunità Lgbt

 
Il concerto
In 25mila per Ligabue al S.Nicola: una carriera di rock ed emozioni

In 25mila per Ligabue al S.Nicola: una carriera di rock ed emozioni

 
La protesta
Puglia, retromarcia sui cani nelle spiagge: non possono entrare!

Puglia, retromarcia sui cani nelle spiagge: non possono più entrare!

 
Tecnologia
La pista ciclabile che «ricarica»: Ciclò, il progetto presentato al DigiLab del Politecnico di Bari

La pista ciclabile che «ricarica»: Ciclò, il progetto presentato al DigiLab Politecnico

 
La scomparsa
Bari, a 76 anni muore il giornalista Federico Pirro

Bari, a 76 anni muore il giornalista Federico Pirro

 
A tavola
Mandorla, da veleno a delizia: la storia del DNA scoperta anche da un barese

Mandorla, da veleno a delizia: la storia del DNA scoperta anche da un barese

 
L'iniziativa
Giustizia e aziende, workshop tra studi legali di Bari e Milano: come lavorare insieme

Giustizia e aziende, workshop tra studi legali di Bari e Milano: come lavorare insieme

 
A Pescaria
In Puglia arriva il primo panino gourmet con il Cobia, il pesce sostenibile

In Puglia arriva il primo panino gourmet con il Cobia, il pesce sostenibile

 

Il Biancorosso

CALCIO MERCATO
Il Monopoli sulle tracce di Barretoriparte dalla Puglia l'avventura ?

Il Monopoli sulle tracce di Barreto, riparte dalla Puglia l'avventura ?

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceL'incidente
Cavallino, ragazze travolte da auto pirata: una 22enne è in comaE a Putignano investiti 3 ciclisti

Cavallino, due ragazze in scooter travolte da auto pirata: 22enne in coma
E a Putignano investiti 3 ciclisti Vd

 
BariIncidente stradale
Putignano, tre ciclisti travolti sulla statale 172: uno è grave + VIDEO +

Putignano, tre ciclisti travolti sulla statale 172: uno è grave

 
TarantoL'annuncio
Taranto, pompiere morto in servizio: il distaccamento sarà a suo nome

Taranto, pompiere morto in servizio: il distaccamento sarà a suo nome

 
HomeSport
Vela, regata Brindisi-Corfù: il vento sposta traguardo a Merlera

Vela, regata Brindisi-Corfù: il vento sposta traguardo a Merlera

 
MateraL'annuncio dell'ANAS
Viabilità, arriva lo spartitraffico sulla Basentana

Viabilità, arriva lo spartitraffico sulla Basentana

 
PotenzaLa richiesta
S. Carlo di Potenza, l’ira degli esclusi al concorso per infermieri

S. Carlo di Potenza, l’ira degli esclusi al concorso per infermieri

 
FoggiaL'atto di accusa
Foggia, case a luci rosse: 50 euro al giorno d'affitto per prostituirsi

Foggia, case a luci rosse: 50 euro al giorno d'affitto per prostituirsi

 
BatTragedia sfiorata
Sedicenne cade a Trani dal muro della Villa sul mare: paura e fratture

Sedicenne cade a Trani dal muro della Villa sul mare: paura e fratture

 

i più letti

Gustosa tradizione

Panzerotti a Brooklyn
Scommessa «fritta»
di una coppia barese

 Vittoria Lattanzio e Pasquale De Ruvo

Vittoria Lattanzio e Pasquale De Ruvo

di ENRICA D'ACCIO'

Mollo tutto e vado a fare panzerotti a New York. Almeno una volta nella vita, il giovane barese medio, titolo di studio in tasca e poche o nulle prospettive di lavoro, ci ha pensato. Vittoria Lattanzio e Pasquale De Ruvo l’hanno fatto davvero.

Domenica scorsa ha aperto i battenti a Brooklyn, uno dei celebri quartieri newyorchesi, il «Panzerotti Bites»: 20 posti a sedere, tre tavoli, un sofà e qualche poltrona in Smith Street. Lei bitontina, 27 anni, lui ruvese, 35 anni, sposi novelli, hanno deciso più di un anno fa di cambiare vita e sfidare il destino, a colpi di mozzarella filante, nella terra delle opportunità, nel cuore del sogno americano.

L’idea è arrivata dopo anni di duro lavoro in Puglia, Vittoria sui libri di Lingue straniere, all’università di Bari, e Pasquale dietro il bancone di un bar a Ruvo. Nonostante gli sforzi, l’impegno, la dedizione, raccontano i parenti baresi della coppia, i risultati conseguiti erano sempre al di sotto delle aspettative. Come ogni giovane barese medio, anche Vittoria e Pasquale hanno conosciuto la frustrazione e la delusione di seminare tanto per raccogliere troppo poco e l’amarezza di avere sempre troppe poche chance a disposizione. Così, sulle orme dei tantissimi baresi che dall’800 in poi hanno lasciato l’Italia per tentare fortuna nella Grande Mela, anche Vittoria e Pasquale si sono messi in viaggio: nella valigia, che non era certo di cartone, una buona idea e, particolare non di poco conto, qualche strumento 2.0 per farla conoscere al mondo intero.

Zio Tom è stato, come sempre, generoso con i suoi figli acquisiti. Contando su alcuni parenti di Vittoria, da tempo residenti in America, i due giovani imprenditori hanno potuto usufruire di un percorso di accompagnamento e start up imprenditoriale: analisi del mercato, costi, opportunità, rischi, fino alla inaugurazione di domenica scorsa.

Ma perché proprio il panzerotto? Spiegano i due giovani imprenditori baresi: «È uno dei pochi prodotti culinari che mancava in un quartiere così ricco di specialità come Brooklyn. L’idea ci è sembrata rivoluzionaria». E ci hanno visto giusto. Il panzerotto ha suscitato subito l’interesse della stampa newyorchese. Jennifer Gould Keil, del New York Post, per la rubrica «Side Dish», ha dedicato un trafiletto all’apertura del locale di Brooklyn, annunciando l’arrivo in città di uno snack italiano, «dalla forma di crêpes francese, fritto poi come una empanada spagnola», definito come «una tasca a forma di mezza luna di soffice bontà».

Le materie prime per i panzerotti americani arriveranno tutte dall’Italia, grazie ad una serie di accordi con i fornitori nostrani, in particolare pugliesi. Il menù di Vittoria e Pasquale comprende, oltre ai panzerotti mozzarella pomodoro e origano, varianti alla carne e al pesce e sperimentazioni con funghi, olio di tartufo, salmone e avocado. Sono previste anche le versioni dolci, con nutella e ricotta, e impasti al caffè e al cocco che, forse, faranno storcere il naso a qualche purista barese. Eppure, tutte le scelte, dal menù all’arredamento del locale, sono state pensate per venire incontro ai gusti e alla sensibilità dei clienti americani. La cucina è a vista, così tutti i clienti potranno osservare con i loro occhi con quali ingredienti e come vengono preparati i panzerotti.

E siccome ogni prodotto culinario è anche un prodotto culturale, Vittoria e Pasquale hanno preparato un cartello per spiegare «How to eat a panzerotto». Nel primo minuto, «bisogna solo sentire l’odore». Dopo due minuti, siccome il panzerotto è ancora troppo caldo, bisogna dare solo un morso, sporgendosi in avanti di 15 gradi. Dal quarto minuto in poi, si può partire all’attacco, chinandosi sempre in avanti di 45 gradi per evitare di scottarsi. E, naturalmente, niente fork and knife.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE