Sabato 18 Settembre 2021 | 21:59

Il Biancorosso

Serie C
Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

 

i più letti

Alla Casa delle Arti

Anna Tatangelo in concerto a Conversano: «Questo è l'album della maturità»

La cantante, in gara all'ultimo Sanremo con il brano Le nostre anime di notte, presenterà sul palco tutti i suoi più grandi successi

Anna Tatangelo in concerto a Conversano: «Questo è l'album della maturità»

foto Buccolieri

A quattro anni di distanza dal precedente Libera e dopo la fortunata presenza all’ultimo festival di Sanremo, a febbraio scorso, Anna Tatangelo ha pubblicato il settimo album della sua carriera artistica, La fortuna sia con me (GGD-Sony Music). Un disco importante che arriva dopo un periodo molto denso di nuove esperienze professionali, ma anche di vita vissuta. Una crescita di un’artista che ha cercato nuove strade, allargandosi a inedite collaborazioni, tra sperimentazioni e confronti, con nuovi incontri che si svelano con linguaggi diversi nelle 11 tracce che lo compongono. L’album contiene Le nostre anime di notte, il brano in gara a Sanremo 2019 dove la Tatangelo è tornata per l’ottava volta, una ballad moderna scritta da Lorenzo Vizzini che racconta di una notte rivelatrice. Dopo il tour instore dell’ormai classico firmacopie che ha toccato diverse città italiane, la 32enne cantante di Sora (Frosinone) torna ha avviato «La fortuna sia con me tour 2019» che questa sera, alle 21, sarà di scena alla Casa delle Arti a Conversano (biglietti disponibili online sul circuito Ticketone, info: www.unoday.it).


Tatangelo, dopo quattro anni dal precedente disco è tornata alla conquista delle classifiche con un nuovo album d’inediti. Come lo descrive questo lavoro?
«È un disco molto importante, soprattutto sotto l’aspetto della crescita perché arriva dopo tanto tempo dal precedente e in più c’è tanto di me. Non solo attraverso i testi, ma anche sotto l’aspetto della ricerca musicale che ho praticato in questo periodo. Quindi, direi che è sicuramente l’album della maturità».


Come è cambiata la ragazza di periferia in questi anni e, soprattutto, cosa c’è di quella ragazza nell’ultimo disco?
«Di quella ragazza c’è quasi tutto, anche se si cresce. Però, le mie radici sono talmente consolidate che non possono assolutamente andare via, mai. Credo che questo sia un po’ la mia forza e, quindi, il motivo per il quale le persone riescono a identificarsi in tutto il mio percorso e sentire molto vicino le mie canzoni. Ho sempre rispettato quello che mi ha sempre contraddistinto, per esempio la canzone di periferia è una canzone attuale e melodica, con l’arrangiamento di Achille Lauro e Boss Doms siamo riusciti a renderla contemporanea».


Otto Sanremo con un debutto a soli 15 anni. Come sono cambiate le sue percezioni rispetto al festival della canzone italiana?
«Sono di consapevolezza, anche se deve comunque partire il brano prima di sentirmi a casa. Prima dell’inizio della performance c’è sempre emozione e agitazione che quando ero piccola non avvertivo. Del resto l’emozione è lo stato d’animo che ti permette di sentirti più vicino alla gente».


A Conversano arriva il suo live nei club poi in estate ci saranno grandi sorprese. Cosa può anticiparci?
«Inizieremo il live con Doppiamente fragili, brano che mi ha fatto conoscere al grande pubblico, poi il resto è un percorso con tutte le canzoni più note del mio repertorio. I brani, ovviamente, hanno subito un nuovo arrangiamento quindi ci sarà la possibilità di ascoltare i miei brani sotto un’altra veste. Infine, in scaletta ci saranno molte canzoni del nuovo album».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie