Martedì 18 Settembre 2018 | 20:26

Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

L'interrogatorio a Matera

Sanitopoli lucana, Pittella e Meale dal gip

I legali del governatore: «Esclusa ogni responsabilità». L'avvocato del prof: «Estraneo ai fatti». Il 6 luglio scorso il blitz con 22 arresti

«Ha risposto con fermezza e ha escluso ogni sua responsabilità». Lo hanno detto Donatello Cimadomo ed Emilio Nicola Buccico, avvocati difensori del Presidente della Regione Basilicata, Marcello Pittella (Pd), al termine dell’interrogatorio di garanzia, che è durato circa due ore. Il governatore lucano è ai domiciliari nella sua abitazione di Lauria dallo scorso 6 luglio nell’ambito di un’inchiesta su concorsi truccati nella sanità lucana che ha portato all'arresto di 22 persone. Pittella è arrivato con i suoi due legali nel Palazzo di giustizia per essere rispondere alle domande del gip che ha emesso il provvedimento restrittivo. E alla domanda dei giornalisti sulle eventuali dimissioni del governatore lucano, il legale commenta: «Non ho parlato di questo argomento, ma penso nella maniera assoluta che non gli è mai sfiorata l’idea di dimettersi». Nell'interrogatorio di garanzia, Pittella ha «risposto anche rispetto a fatti che - ha sottolineato Cimadomo - non erano oggetto di misura cautelare, proprio a dimostrazione della sua volontà di chiarire a 360 gradi ogni aspetto della vicenda, senza trincerarsi dietro ad alcuna argomentazione che possa dare adito a fraintendimenti». Gli avvocati hanno inoltre annunciato di aver già presentato ricorso al Tribunale del Riesame: l'udienza è prevista il 24 luglio.

E' durato circa due ore, invece, l'interrogatorio del professore ordinario dell’Università di Bari, Agostino Meale, ai domiciliari con l’accusa di corruzione in concorso con l’ormai ex commissario dell’Azienda sanitaria di Matera, Pietro Quinto, anche per alcuni favori fatti per la carriera universitario del figlio del dirigente. «Il mio assistito - ha detto all’uscita dal Palazzo di giustizia l’avvocato di Meale, Guglielmo Starace - ha cercato di chiarire la sua posizione, spiegando tutto quello che gli era possibile spiegare. Ha respinto le accuse di corruzione: abbiamo chiesto la revoca della misura», ha concluso. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

GDM.TV

La droga dal Marocco a Pisa per lo spaccio in tutta Italia fino a Bari

La droga dal Marocco a Pisa per lo spaccio in tutta Italia fino a Bari

 
Pesca a strascico, il grande fratello inchioda 11 barche: in cella comandante di peschereccio

Pesca a strascico, multate 11 barche
in cella comandante di peschereccio

 
Fiera: gli spazi più amati dai 260mila visitatori, Toti e Tata e l'allenamento "military style" con l'esercito

Fiera: 260mila visitatori, Toti e Tata e l'allenamento «military style»

 
Bari, il coro dei 600 tifosi in trasferta a Messina

Bari, il coro dei 600 tifosi in trasferta a Messina

 
Bari, anziano cade in un pozzoil salvataggio dei Vigili del fuoco

Bari, anziano cade in un pozzo
il salvataggio dei Vigili del fuoco Vd

 
Bari, il raduno dei bikers:moto, birra e tanta musica IL VIDEO

Bari, il raduno dei bikers: moto,
birra e tanta musica fino a sera

 
Grave incidente in via Barisano da Trani: motociclista in codice rosso

Grave incidente in via Barisano da Trani: motociclista in codice rosso

 
Pace fatta tra Emiliano e Nunziante, il governatore: «Grazie Tonino»

Pace fatta tra Emiliano e Nunziante, il governatore: «Grazie Tonino» VD

 

PHOTONEWS