Sabato 06 Marzo 2021 | 08:52

NEWS DALLA SEZIONE

il progetto
AIESEC … Per uscire dalla propria zona di comfort

In viaggio con Aiesec, tra volontariato internazionale e nuove esperienze

 

Il Biancorosso

Serie C
Calcio Bari, ridotta la squalifica di Bianco, ok con Potenza

Calcio Bari, ridotta la squalifica di Bianco, ok con Potenza

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceDia
Lecce, droga dall'Albania da spacciare in tutta Italia: sequestrati beni per 900mila euro e 50kg di sostanze

Lecce, droga dall'Albania da spacciare in tutta Italia: sequestrati beni per 900mila euro e 50kg di sostanze

 
FoggiaNuove proposte
Il foggiano Gaudiano trionfa a Sanremo Giovani

Sanremo 2021, il foggiano Gaudiano trionfa nella categoria giovani

 
BariMisure restrittive
Covid 19 a Bari, stop all'asporto dalle 18 nei fine settimana: l'ordinanza

Covid Bari, stop all'asporto nei fine settimana a partire dalle 18: l'ordinanza

 
PotenzaL'idea
Basilicata, nozze in zona rossa: gli invitati ricevono il pranzo a casa

Basilicata, nozze in zona rossa: gli invitati ricevono il pranzo a casa

 
TarantoLa storia
Martina Franca, Graziana e il Covid sconfitto: «La malattia ci invita a riflettere»

Martina Franca, Graziana e il Covid sconfitto: «La malattia ci invita a riflettere»

 
Brindisiil blitz
Brindisi, riciclaggio e appropriazione indebita: 10 arresti all'alba

Ostuni, scacco a clan per riciclaggio e appropriazione indebita: 9 ordinanze Vd

 
MateraIl caso
Migranti, nel Materano al via progetti per accoglienza lavoratori

Migranti, nel Materano al via progetti per accoglienza lavoratori

 
BatL'emergenza
Covid nella BAT, oltre 200 contagi tra bimbi e ragazzi in nove comuni

Covid nella BAT, oltre 200 contagi tra bimbi e ragazzi in nove comuni

 

i più letti

Cittadini protagonisti con il progetto “Apollon”

In Puglia il futuro è nell'aria

L'eco dell'ambiente

Federica Marangio

Federica Marangio

Uno spazio per stimolare la conversazione con i cittadini sull'eco dell’ambiente nella nostra salute. Commenti e opinioni a federicamarangio@gmail.com

In Puglia il futuro è nell'aria

Aria e rumore urbano come marcatori della qualità della vita e utilizzare smartphone e dispositivi IoT (Internet of Things) come sorgenti dati per il monitoraggio ambientale: queste le sfide del Progetto APOLLON (environmentAL POLLutiOn aNalyzer), promosso dalla Società Italiana di Medicina Ambientale (SIMA), dal Dipartimento di Ingegneria Elettrica e dell’Informazione (DEI) del Politecnico di Bari, dal Consorzio Interuniversitario Nazionale per l’Informatica (CINI) e dalla Fondazione Centro Euro-Mediterraneo sui Cambiamenti Climatici (CMCC). L’obiettivo è quello di conformare le misure con la normativa nazionale e locale vigente in tema di qualità ambientale, fornire supporto agli amministratori competenti per la gestione dei principali fattori di inquinamento, integrare i dati provenienti dalle centraline fisse su inquinamento e flussi di traffico e realizzare modelli previsionali locali, a breve termine, di qualità dell’aria e di inquinamento atmosferico. L’iniziativa, finanziata dalla Regione Puglia, si propone come un programma di citizen science che intende coinvolgere in maniera attiva il cittadino nel monitoraggio dell’aria e del rumore di Brindisi, Lecce e Campi Salentina (aree oggetto di sperimentazione), utilizzando metodiche e tecniche nell’ambito dei Big Data e dell’Internet of Things (IoT).

Le misurazioni dei cittadini integrano, infatti, le altre fonti dati - centraline ARPA, sensori fissi e mobili - e permettono di valutare costantemente e capillarmente sul territorio la qualità dell'aria e i livelli di rumorosità. Partners industriali del progetto sono Corvallis (capofila), Alba Project, Hesplora e Amigo Climate. "In Italia ogni anno oltre 65mila persone perdono la vita a causa dell'inquinamento atmosferico - dichiara Alessandro Miani, presidente SIMA, Società Italiana di Medicina Ambientale – e l'età pediatrica sta segnando sempre più casi di ritardo nel neuro-sviluppo - 1 neonato su 77 - oltre a registrare il tumore come prima causa di morte per i bambini italiani”.

“La prevenzione – aggiunge Miani – passa anche dalla consapevolezza. Riuscire a trasferire alle amministrazioni locali dati scientificamente validati sempre più puntuali e diffusi è un importante traguardo a cui puntiamo per rendere la popolazione più informata e in grado di fare anche scelte personali di vita, confrontandosi con previsioni a breve termine sullo stato di inquinamento sulla propria città o quartiere".

“L’obiettivo è coinvolgere i cittadini per promuovere buone pratiche e creare maggiore coscienza civica tramite una conoscenza più approfondita e consapevole delle potenzialità e dei limiti delle tecnologie digitali alla portata di tutti”. Tanto ha tenuto a precisare Antonella Longo, Università del Salento, responsabile scientifica della sperimentazione con le città.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie