Cerca

bisceglie

Alla Pegaso onlus
il premio
«Cittadino europeo 2016»

premio alla Pegaso

La consegna del premio

BISCEGLIE - Un premio speciale per una realtà speciale. Un esempio di attenzione verso chi ha necessità di aiuto.
Il premio «Cittadino Europeo 2016» è stato assegnato alla Associazione Pegaso Onlus di Bisceglie nei giorni scorsi nella prestigiosa cornice degli Archivi Storici dell’Unione Europea di Villa Salviati, a Firenze.
Oltre alla «Pegaso» il premio è stato conferito anche alla Fondazione Archè, l’Opera per la gioventù “Giorgio La Pira” e all’italo-marocchina Nawal Soufi.

Ogni anno il Parlamento europeo assegna il "Premio del cittadino europeo", un riconoscimento che intende premiare le attività o azioni intraprese da cittadini, gruppi, associazioni o organizzazioni che si sono distinti per l'impegno nel promuovere una migliore comprensione reciproca e una maggiore integrazione tra le popolazioni degli Stati membri, o nell'agevolare la cooperazione transfrontaliera o transnazionale nell'Unione europea. Dal 2008 il Premio è assegnato a chi rafforza l'integrazione europea e il dialogo tra i popoli praticando i valori della Carta dei diritti fondamentali dell'Unione Europea.

La Associazione Pegaso (http://www.progettopegaso.it) è nata nel 1998 dalla volontà di un gruppo di familiari di persone con disabilità, ha come obiettivo la creazione di un futuro per i propri figli e per chi ha perso i genitori e si propone di condividere e mettere a confronto esperienze di famiglie con persone disabili per costruire insieme un futuro adatto ai loro cari. Casa Pegaso è la risposta alla domanda ricorrente dei genitori “che ne sarà dei nostri figli quando noi non ci saremo più?”. Situata a Bisceglie e inaugurata nel dicembre 2015, è una casa di 875 mq che permetterà a 22 persone con disabilità di vivere una vita autonoma. La struttura, realizzata tenendo conto dell’eco-sostenibilità ambientale, a oggi è abitata da 5 persone che hanno perso i genitori. Sede accreditata per il Servizio Civile Nazionale, Casa Pegaso è gestita da familiari volontari e personale specializzato. Le famiglie volontarie sono il perno di alcune attività di riferimento: cucina, integrazione sul territorio, gestione amministrativa e fund raising.

A premiare la associazione biscegliese la deputata europea Elena Gentile (S&D/IT) che ha rimarcato: «Questo riconoscimento premia l’impegno dell’associazione per l’inclusione sociale e il sostegno ai disabili e alle loro famiglie. Il risultato straordinario delle attività di Pegaso è il sogno divenuto realtà di una vita indipendente per venti persone con disabilità. È la sintesi di un welfare di qualità che ha anticipato il “dopo di noi” con il “con noi”. Esprimo gioia che per questo prestigioso riconoscimento che premia un lavoro di estrema umanità».
Maria Pia Simone, della «Pegaso» fa sapere che: «Questo premio lo dedichiamo a tutti coloro che hanno creduto e continueranno a credere in noi». «Sono orgoglioso di far parte della grande Famiglia Pegaso questo riconoscimento aumenta la nostra determinazione a raggiungere nuovi traguardi che fino a qualche tempo fa erano impossibili», ha dichiarato Leonardo Mancini.
[Giuseppe Dimiccoli]

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400