Domenica 11 Aprile 2021 | 21:02

NEWS DALLA SEZIONE

Industria
Stellantis «minaccia» la Basilicata

Stellantis «minaccia» la Basilicata

 
Il virus
Covid, il grido d'allarme del carcere di Melfi: 57 positivi, situazione grave

Covid, il grido d'allarme del carcere di Melfi: 57 positivi, situazione grave

 
Il commento
La troika lucana contro la pandemia

La troika lucana contro la pandemia

 
Emergenza carceri
Covid, terzo detenuto da Melfi in attesa di essere ricoverato al San Carlo di Potenza

Covid, terzo detenuto da Melfi ricoverato a Malattie Infettive al San Carlo di Potenza

 
L'inaugurazione
Ospedale di Pescopagano, inaugurati i reparti di riabilitazione e lungodegenza

Ospedale di Pescopagano, inaugurati i reparti di riabilitazione e lungodegenza

 
Covid
Basilicata arancione Bardi: «Ma abbiamo numeri da zona gialla»

Basilicata diventa arancione, Bardi: «Ma abbiamo numeri da zona gialla»

 
Controlli dei CC
Potenza, controlli antidroga: 12 persone denunciate

Potenza, controlli antidroga: 12 persone denunciate

 
dati regionali
Covid in Basilicata, cresce curva contagi (+212) e tasso di positività (12%): altri 4 morti

Covid in Basilicata, cresce curva contagi (+212) e tasso di positività (12%): altri 4 morti. Vaccini ai caregiver

 
Agricoltura
Basilicata, aumentano del 12% imprese agricole condotte da giovani

Basilicata, aumentano del 12% imprese agricole condotte da giovani

 
trasporti
Basilicata, mobilità turistica: ipotesi treni speciali per il periodo estivo

Basilicata, mobilità turistica: ipotesi treni speciali per il periodo estivo

 

Il Biancorosso

Il punto
Bari, Carrera a modo suo: «Non tutto da buttare»

Bari, Carrera a modo suo: «Non tutto da buttare»

 

NEWS DALLE PROVINCE

PotenzaIndustria
Stellantis «minaccia» la Basilicata

Stellantis «minaccia» la Basilicata

 
BrindisiNel Brindisino
Torre Canne, la spiaggia è sempre più accessibile e alla portata di tutti

Torre Canne, la spiaggia è sempre più accessibile e alla portata di tutti

 
TarantoNel Tarantino
Palagianello, lo zio «orco» la tiene incatenata in casa e prova a darle fuoco: in carcere

Palagianello, lo zio «orco» la tiene incatenata in casa e prova a darle fuoco: in carcere

 
BariPolizia Locale
Bari, pizzeria accoglie clienti ai tavoli e comitiva organizza festino in un B&B: pioggia di multe

Bari, pizzeria accoglie clienti ai tavoli e comitiva organizza festino in un B&B: pioggia di multe

 
HomeIncidente mortale
Tragedia a Nardò, scontro tra 3 auto: due morti e 4 feriti

Tragedia a Nardò, scontro fra tre auto: morta 75enne, quattro feriti gravi FOTO

 
MateraIl caso
Policoro, paziente positivo al pronto soccorso: chiuso per sanificazione

Policoro, paziente positivo al pronto soccorso: chiuso per sanificazione

 
FoggiaIl caso nel Foggiano
Apricena, sottrae 40mila euro a due fratelli disabili: indagato parroco

Apricena, sottrae 40mila euro a due fratelli disabili: indagato parroco

 
BatNella Bat
Bisceglie, bombe danneggiarono ben 7 auto parcheggiate: 2 arresti

Bisceglie, bombe danneggiarono ben 7 auto parcheggiate: 2 arresti

 

i più letti

l'mergenza

Potenza, freddo e neve non fermano vaccinazioni a over 80

Ripartono le vaccinazioni con AstraZeneca ma il 27% non si presenta

POTENZA - Continuano a crescere i numeri di vittime, ricoverati e positivi in Basilicata e l’unica speranza per uscire dal tunnel è la campagna di vaccinazione, ieri ripartita anche con le somministrazioni AstraZeneca e un «testimonial» di eccezione, il rettore dell’Università di Basilicata, Ignazio, Ernesto Mancini, seguito da altri 200 colleghi dell’Università lucana.

L’unica risposta, come detto, è il vaccino e anche per questo si cerca di non perder tempo. Accanto alla ripresa di AstraZeneca sono proseguite questa mattina, nonostante la neve copiosa caduta durante la notte e il clima rigido, le somministrazioni Pfizer agli ultraottantenni e così la Regione si posiziona ora leggermente sopra la media nazionale tanto per popolazione «protetta» che per dosi somministrate su quelle assegnate.

Ma la ripresa della somministrazione del vaccino sospeso per alcuni giorni lascia pensare che qualcosa possa essersi incrinato nella fiducia dei lucani: il tasso di assenza dei convocati il giorno prima della sospensione, e già con «rumors» che circolavano, era del 5%, mentre ieri si è impennato al 27% con 54 assenti su 200 convocati.

In ogni caso la macchina organizzativa si sente al riparo dal rischio di essere costretta a «vaccinare il primo che passa» (riprendendo un’espressione del generale Figliuolo) pur di non sprecare dosi già cacciate fuori dai frigoriferi e portate a temperatura di somministrazione. «Da noi - dice il direttore generale del Dipartimento Sanità Ernesto Esposito - ad oggi non è andata sprecata una sola dose perché sin dal primo giorno di somministrazione abbiamo fatto convocazioni in overbooking in modo da avere più preallertati che dosi disponibili. Il rischio, al limite, potrebbe essere quello di non riuscire ad avvisare qualcuno che le dosi disponibili sono finite e doverlo rimandare al giorno successivo». 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie