Martedì 28 Giugno 2022 | 03:02

In Puglia e Basilicata

Vettura parcheggiata in discesa

L'Aquila, auto finisce in giardino scuola dell'infanzia: morto un bambino, altri 5 feriti

Un gruppo di bambini che stavano giocando nel giardino della scuola dell'infanzia a l'Aquila è stato investito da un auto che ha sfondato la recinzione esterna.

18 Maggio 2022

Redazione online

L'AQUILA - Un'auto senza nessuno alla guida arriva in discesa, gettando a terra il reticolato di ferro della scuola dell'infanzia a Pile, frazione de l'Aquila, e in pochi istanti il cortile dell’asilo si è trasformato nel luogo più insicuro per un bambino. L’auto ha sorpreso i piccoli inermi mentre giocavano tra gli scivoli e le giostrine di plastica. Alcuni sono scappati ma altri sono stati travolti, alcuni incastrati. Tra i sei caricati subito in barella uno non ce l’ha fatta, nonostante i tentativi di rianimazione verso l’ospedale: il bilancio è di un bimbo di 4 anni morto e altri dei feriti, di cui uno in prognosi riservata.

A piombare nel giardino della scuola dell'infanzia a l'Aquila è stata un Passat dove all’interno c'era un ragazzino che non ha più di 10 anni. La mamma lo aveva lasciato da solo nella macchina, parcheggiata in strada mentre andava a prendere il fratellino all’asilo, ma l’auto in discesa ha preso subito velocità, forse accidentalmente sfrenata dallo stesso ragazzino o forse con il freno a mano mai attivato. Ipotesi, queste, che dovranno essere valutate dagli inquirenti. In quel momento c'erano oltre una decina di bambini nel giardino dell’asilo, quando intorno alle 14.30 l’auto ha sfondato il reticolato. Oltre a quelli investiti, altri piccoli sono sotto choc e hanno graffi che si sono procurati durante la fuga. "Sembrava un girone dantesco: quando siamo arrivati abbiamo trovato gente in lacrime in strada e il pianto dei bimbi che ci ha fatto fermare il cuore. Intorno a noi le ambulanze e le auto delle forze dell’ordine, le sirene. Siamo subito corsi dentro, facendoci largo tra i soccorritori, una scena spaventosa e surreale», racconta ancora sotto choc un papà di uno dei circa quaranta bambini della scuola.

Auto finisce in giardino scuola dell'infanzia a l'Aquila

Il bimbo morto durante il trasporto in ospedale si chiamava Tommaso e aveva quattro anni. Gli altri cinque feriti per fortuna se la caveranno. Due bambine di 4 anni sono state portate in elisoccorso al policlinico Gemelli di Roma: una è in prognosi riservata, ha una frattura all’osso temporale e un ematoma sottodurale. Ha il respiro spontaneo e le sue condizioni sono stabili, ma resta in prognosi riservata. Anche l’altra è stabile e ha il respiro spontaneo: è stata sottoposta ad accertamenti e le sue condizioni attuali non sono gravi. Un altro bimbo è al Bambino Gesù, nella capitale. Per due gemellini si stanno tutt'ora completando gli accertamenti all’ospedale dell’Aquila ma sono anche loro fuori pericolo.

«Tommaso era un bambino dolcissimo - racconta una mamma - Spesso si abbracciavano con mia figlia sia quando arrivavano a scuola sia quando uscivano, in un una immagine davvero emozionante. Ora dobbiamo stare vicini a loro per tutelarli dal trauma ma dobbiamo stringerci intorno alla famiglia di Tommaso e dei feriti».

La vicenda ha scosso anche il mondo della politica. Tra i tanti, il cordoglio dei ministri dell’Istruzione, Patrizio Bianchi, delle pari opportunità e della famiglia, Elena Bonetti e degli Affari regionali, Mariastella Gelmini. Il sindaco dell’Aquila, Pierluigi Biondi, ha proclamato il lutto cittadino.

Le maestre della scuola dell'infanzia a l'Aquila stanno cercando di gestire al meglio la situazione, accogliendo i genitori dei piccoli, a partire da quelli rimasti coinvolti nell’investimento. «La priorità - dicono - è evitare che i bambini che hanno assistito alla scena restino traumatizzati, sia dall’incidente, con l’auto che ha sfondato il cancello del giardino, sia dal viavai di ambulanze e mezzi di soccorso. Con alcuni bambini abbiamo cercato di far finta che si sia trattato di un gioco, o quantomeno di minimizzare, spiegando che oggi i genitori sono venuti a riprenderli in anticipo. Ma quanto è difficile» (video Facebook).

Auto in giardino asilo: rilievi della scientifica in corso

18/05/2022 ore 19:44 - Sono in corso i rilievi della polizia scientifica nel cortile della scuola dell'infanzia «Pile - Primo maggio» a l'Aquila dove nel pomeriggio in zona Pile un’auto sfrenata è finita nel giardino di un asilo, piombando improvvisamente su un gruppo di bambini che stavano giocando all’aperto. Le indagini, disposte dal procuratore Stefano Gallo, sono volte ad accertare la dinamica dell’incidente in cui sono rimasti feriti alcuni bambini, tutti tra i 3 e i 5 anni. Uno di loro è morto poi, durante il trasporto in ospedale.

Auto finisce in giardino scuola dell'infanzia a l'Aquila

Auto in giardino asilo, un papà: sembrava un girone dantesco

18/05/2022 ore 19:41 - «Sembrava un girone dantesco: quando siamo arrivati abbiamo trovato gente in lacrime in strada e il pianto dei bimbi che ci ha fatto fermare il cuore. Intorno a noi le ambulanze e le auto delle forze dell’ordine, le sirene. Siamo subito corsi dentro, facendoci largo tra i soccorritori, una scena spaventosa e surreale».

È la testimonianza, in lacrime, di un papà di uno dei circa 40 bambini della scuola dell'infanzia Pile I Maggio, a l'Aquila, dove nel pomeriggio un’auto che si è sfrenata ha sfondato il cancello della materna travolgendo 6 bambini, uno di loro, di 4 anni, è morto.

Il racconto del giovane padre è pensiero comune per molti genitori che sono stati chiamati 45 minuti prima per riprendere con urgenza i loro figli: mamme e papà che sono in costante contatto tra di loro nelle chat e con le telefonate, che sono sotto shock e continuano a ripercorrere quei momenti drammatici.

«Ci hanno chiamato circa 45 minuti prima della campanella, intorno alle 14.30, per chiederci di venire a riprendere subito i bambini - racconta il papà - Non sapevamo cosa fosse successo ma, quando siamo arrivati sul posto, abbiamo cominciato a preoccuparci seriamente. Correndo abbiamo raggiunto l’ingresso. Ho visto un bambino che veniva caricato su una barella, non riuscivo a capire cosa stesse succedendo, ricordo quelle immagini con lucidità, le ho stampate bene impresse nella memoria. Ma allo stesso tempo è come se avessi avuto un blackout, la testa era come paralizzata dalla paura. Cercavo disperatamente mia figlia, non la vedevo. Sono corso dentro e, fortunatamente, l’ho trovata sana e salva».

«Le maestre - continua - hanno mantenuto una lucidità incredibile, in un momento così drammatico non so come siano riuscite a mantenere la calma. Incredibile anche la macchina dei soccorsi, che ha dovuto lavorare riuscendo ad effettuare le operazioni in spazi ridotti, visto che le strade sono strette». «È un dolore anche solo ripercorrere quei minuti, lacerante pensare che un bambino, che conoscevamo bene e al quale tutti volevamo bene, sia morto così. È assurdo, non ci sono parole. I nostri figli non sono solo compagni di scuola, sono come fratelli e sorelle, vivono praticamente in simbiosi - spiega ancora tra le lacrime. «Proprio ieri sera un gruppo di bimbi ha festeggiato un compleanno, non ci si può pensare. Sono così uniti perché per loro l’asilo è come una seconda casa, ogni mattina si alzano dal letto contenti di rivedersi e questo dramma li segnerà per sempre».

Auto in giardino asilo, Serracchiani: profondo dolore

18/05/2022 ore 19:25 - «Profondo dolore per la morte del bambino travolto da un auto a l'Aquila, a scuola, all’asilo, la sua seconda casa. Un pensiero e un augurio di guarigione agli altri piccoli rimasti feriti. Vicini alle famiglie e alla comunità aquilana in questo terribile momento». Lo ha scritto su Twitter Debora Serracchiani, capogruppo Pd alla Camera dei Deputati.

Auto in giardino asilo, Gelmini: cordoglio e vicinanza a famiglie

18/05/2022 ore 19:24 - «Sono profondamente addolorata per quello che è successo oggi a l'Aquila. Non riesco a immaginare il dolore dei genitori dei bambini coinvolti. Da madre e da rappresentante delle istituzioni esprimo cordoglio e vicinanza alle famiglie e a tutta la città de L’Aquila». Così il ministro per gli Affari regionali, Mariastella Gelmini, su facebook.

Auto in giardino asilo, una mamma: «Tommaso sensibile, dolcissimo»

18/05/2022 ore 19:21 - «Tommaso era un bambino molto simpatico, un bimbo molto tranquillo e sereno, sensibile e dolcissimo. Spesso si abbracciavano con mia figlia sia quando arrivavano a scuola sia quando uscivano, in un una immagine davvero emozionante». Così la mamma di una bimba che conosceva bene Tommaso il bambino deceduto nel tragico incidente che si è verificato oggi a l'Aquila nella scuola dell'infanzia Primo Maggio. «E' una tragedia immane che ci lascia sconvolti come sono sconvolti i nostri bambini, anche se non lo danno a vedere. Ora dobbiamo stare vicini a loro per tutelarli dal trauma ma dobbiamo stringerci intorno alla famiglia di Tommaso e dei feriti», conclude.

Bianchi: profonda commozione, vicini a famiglie bimbi

18/05/2022 ore 19:15 - «Mi stringo con profonda commozione al dolore delle famiglie e della comunità scolastica». Così il Ministro dell’Istruzione, Patrizio Bianchi, riferendosi al tragico incidente avvenuto oggi a l'Aquila. Il Ministro ha contattato la dirigente dell’istituto per trasmetterle la sua vicinanza e il suo cordoglio.

Auto in giardino asilo, mamma: mia figlia salva per miracolo

18/05/2022 ore 19:10 - «Ho chiesto a mia figlia, super lucida e non apparentemente sotto shock, tutta la dinamica. Con la massima delicatezza. Lei mi ha risposto che si è salvata, perché in quel momento stava dentro la casetta del giardino. Riposa in pace, piccolo angelo, amico della mia bambina. Preghiamo per gli altri bimbi feriti, sto piangendo come se fossero miei figli. Siete tutti nostri figli». Così una mamma di una delle bambine della scuola dell'infanzia Primo Maggio de l'Aquila dove nel pomeriggio è avvenuta la tragedia che ha causato la morte di un bambino di 4 anni e il ferimento di altri cinque mini, di cui uno grave, ricoverato al Gemelli di Roma.

La giovane mamma, sotto shock, ricorda: «Ieri avevano festeggiato il compleanno di uno degli amichetti. Tutti felici, tutti spensierati. Oggi, come ogni mattina, ho mandato la mia principessa a scuola. Una scuola meravigliosa, con delle maestre e delle collaboratrici pazzesche per quanto sono brave. Con tutti i bambini molto uniti, con i genitori come si deve. Questo non doveva succedere. Questo non è giusto», conclude la mamma con le lacrime agli occhi.

Auto in giardino asilo: 2 bimbe a Gemelli, una prognosi riservata

18/05/2022 ore 19:06 - Sono due le bambine vittime dell’investimento dell’auto nella scuola dell'infanzia de l'Aquila, attualmente ricoverate presso i reparti pediatrici del policlinico Gemelli di Roma. Una di loro, di 4 anni, è in prognosi riservata: ha una frattura all’osso temporale e un ematoma sottodurale. Ha il respiro spontaneo e le sue condizioni sono stabili, ma resta in prognosi riservata. Anche l’altra bimba, di 4 anni, è stabile e ha il respiro spontaneo: è stata sottoposta ad accertamenti e le sue condizioni attuali non sono gravi. E’ quanto si apprende da fonti del policlinico Gemelli di Roma.

Auto in giardino asilo, Azzolina (M5s): tragedia inimmaginabile

18/05/2022 ore 19:04 - «Quanto accaduto nella scuola dell'infanzia "I Maggio" a l'Aquila è un dolore inimmaginabile. Il mio abbraccio alle famiglie e ai bimbi coinvolti in questa tragedia». Così sui social la deputata del Movimento 5 Stelle e già ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina.

Auto in giardino asilo, Boccia: tragedia immane. Vicini a famiglie

18/05/2022 ore 19:00 - «Un’automobile parcheggiata che travolge i bimbi dell’asilo Pile de l'Aquila. Un incidente e una maledetta fatalità che ha determinato una tragedia immane e ha lasciato tutti sgomenti e senza parole. Siamo vicini a tutte le famiglie coinvolte e alla comunità aquilana che stingiamo con un abbraccio forte». Così Francesco Boccia, deputato PD e Responsabile Regioni e Enti locali della Segreteria nazionale.

Auto in giardino asilo: tre bimbi feriti portati in ospedali Roma

18/05/2022 ore 18:55 - Tre bimbi feriti nell’incidente avvenuto alla scuola dell'infanzia de l'Aquila sono stati trasportati a Roma: due, portati in elisoccorso, vengono assistiti al policlinico Gemelli mentre un altro bimbo viene trasferito in queste ore all’ospedale pediatrico Bambino Gesù tramite ambulanza. E' quanto si apprende fa fonti sanitarie.

L’ospedale dell’Aquila ha fatto sapere che la vittima di 4 anni è deceduta durante il trasporto in ospedale per il grave trauma subito nonostante le manovre rianimatorie tempestivamente eseguite.

La tragedia della Scuola dell’Infanzia «Primo Maggio» di Pile (frazione di L’Aquila) ha visto coinvolti sei bambini. Per due gemellini si stanno tutt'ora completando gli accertamenti. Al Pronto soccorso pediatrico dell’Aquila, oltre ad ulteriore personale della pediatria richiamato in servizio sono intervenuti tutti gli specialisti rianimatori, neurochirurghi, ortopedici, chirurghi generali, chirurghi maxillo-facciali e tutto il personale a supporto. Il presidio ospedaliero «San Salvatore» sta offrendo ai familiari il supporto psicologico necessario.

Auto in giardino asilo: Consiglio Abruzzo, bandiere a lutto

18/05/2022 ore 18:35 - Il Presidente del Consiglio regionale dell’Abruzzo, Lorenzo Sospiri, a nome di tutta l'Assemblea legislativa, si unisce al dolore dei genitori dei piccoli bimbi aquilani rimasti coinvolti nell’incidente avvenuto questo pomeriggio alla scuola dell’infanzia «Primo Maggio». In particolare, esprime il proprio cordoglio per la famiglia del bimbo che ha perso la vita. Un pensiero va anche agli insegnanti e a tutto il personale scolastico dell’Istituto. Palazzo dell’Emiciclo, sede aquilana del Consiglio, a partire da stasera e per tutta la giornata di domani, in osservanza della giornata di lutto proclamata dal Sindaco del Capoluogo, ammainerà le bandiere istituzionali.

Auto in giardino asilo, Anci: atroce dolore, vicini a L'Aquila

18/05/2022 ore 18:31 - Il sindaco di Teramo e presidente Anci Abruzzo esprime il cordoglio a nome di tutta la comunità teramana e abruzzese per la tragedia che questo pomeriggio ha colpito la comunità aquilana. «La città di Teramo e l’intera comunità abruzzese abbracciano e partecipano all’atroce dolore che ha colpito l'Aquila, ancor di più la famiglia del bimbo rimasto vittima di un tragico accadimento. Un grande abbraccio va agli altri bimbi rimasti feriti, ai loro cari. Domani, in consiglio comunale, ricorderemo il piccolo angelo e parteciperemo al lutto aquilano osservando il dovuto raccoglimento».

Auto in giardino scuola: Camera, il cordoglio dei deputati

18/05/2022 ore 18:16 - «A L'Aquila in un asilo, la scuola dell'infanzia Pile Primo Maggio, c'è stato un incidente terribile. Un’auto, per motivi da accertare, ha investito sei bambini. Uno di loro, purtroppo, poco fa è deceduto. Esprimiamo il nostro cordoglio più forte a tutta la comunità dell’Aquila, alla scuola dell’infanzia, alle famiglie e ovviamente alla mamma e al papà del bimbo deceduto». Lo ha detto nell’Aula della Camera Paolo Siani, deputato del Pd. Al cordoglio di Siani si sono associati anche altri deputati di diversi gruppi parlamentari.

«Ringraziamo le insegnanti che in queste ore stanno facendo un lavoro straordinario per tentare di evitare che questa tragedia lasci nelle menti dei bimbi una cicatrice profonda. Ci stringiamo con vivo cordoglio a tutti loro», ha concluso. (

Auto in giardino asilo: auto era di una mamma di un alunno

18/05/2022 ore 18:09 - L’auto che travolto i piccoli alunni della scuola dell'infanzia di Pile a l'Aquila, provocando la morte di uno e il ferimento di altri 5, era di una mamma che era andata a prendere il figlio all’asilo lasciandone un altro a bordo della vettura parcheggiata in discesa. Secondo le prime testimonianze raccolte sul posto la donna avrebbe lasciato nella Passat il figlio più grande, di 8-10 anni circa e, questa l’ipotesi, il bambino sarebbe riuscito a togliere il freno. L’auto in discesa ha preso subito velocità. Un’ipotesi tragica che dovrà comunque essere confermata dagli inquirenti.

Auto finisce in giardino scuola dell'infanzia a l'Aquila

I soccorritori hanno dovuto liberare nel più breve tempo possibile alcuni piccoli rimasti incastrati tra il vano motore dell’auto e la cancellata. Sul posto, per accertamenti, il procuratore Stefano Gallo che sta ascoltando i vari testimoni alla presenza di Monia Lai, dirigente scolastico dell’istituto comprensivo Mazzini di cui fa parte la scuola.

Auto in giardino asilo: vittima aveva 4 anni

18/05/2022 ore 17:58 - Aveva quattro anni il bimbo morto nell’incidente avvenuto nel giardino di una scuola dell'infanzia a l'Aquila. La vittima era nata nel 2018, così come il bimbo in gravi condizioni, trasportato in elisoccorso in un ospedale a Roma e ora in prognosi riservata. L’ipotesi principale è che l’auto finita sui piccoli sia stata sfrenata dal ragazzino lasciato da solo all’interno dell’auto dalla stessa madre, la quale era andata a prendere l’altro fratellino all’asilo.

Auto finisce in giardino scuola dell'infanzia a l'Aquila

Auto in giardino asilo: proclamato lutto cittadino a l'Aquila

18/05/2022 ore 17:55 - Il sindaco de l'Aquila, Pierluigi Biondi, ha proclamato il lutto cittadino. Il provvedimento è stato adottato a seguito del gravissimo incidente avvenuto all’interno della scuola dell'infanzia Pile 1/o Maggio dell’istituto comprensivo Mazzini, che ha provocato la morte di un bambino e il ferimento di altri compagni di scuola.

Auto in giardino scuola: annullato evento L'Aquila con Meloni

18/05/2022 ore 17:50 - Unendosi al dolore per il drammatico incidente verificatosi alla scuola dell'infanzia I Maggio, la comunità politica di Fratelli d’Italia, con in testa il sindaco Pierluigi Biondi, ha deciso di annullare l’evento con Giorgia Meloni che era previsto per domani a l'Aquila in vista delle elezioni amministrative del 12 giugno prossimo.

«Di fronte a questo gravissimo incidente non possiamo che esprimere tutta la nostra vicinanza alle famiglie coinvolte e alla comunità dell’Aquila», è il messaggio inviato dal presidente di Fratelli d'Italia, onorevole Giorgia Meloni.

Auto in giardino asilo: un bimbo morto, altro grave

18/05/2022 ore 17:18 - Un bambino è morto, un altro è grave e altri quattro risultano feriti. Questo per ora il bilancio dell’incidente alla scuola dell'infanzia de l'Aquila, secondo fonti sanitarie. I bimbi hanno tra i tre e i cinque anni.

Auto finisce in giardino scuola dell'infanzia a l'Aquila

Auto in giardino asilo, sindaco L'Aquila: notizia terribile

18/05/2022 ore 17:00 - «Sono profondamente addolorato, non riesco neppure a immaginare il dolore che stanno provando i genitori dei bambini feriti. Da padre e da rappresentante delle istituzioni sono sgomento. È una notizia terribile: speriamo e preghiamo che il bilancio non si aggravi». Queste le parole del sindaco del l'Aquila, Pierluigi Biondi, subito dopo avere visitato il luogo dell’incidente presso la scuola dell'infanzia Primo Maggio dove un’autovettura ha investito alcuni bambini.

L’auto, parcheggiata fuori dalla scuola, si sarebbe sfrenata: dopo avere sfondato un cancello è entrata nel giardino dove i bimbi stavano giocando.

Il primo cittadino si è poi diretto all’ospedale San Salvatore dell'Aquila dove sono ricoverati cinque bambini - e non quattro come scritto in precedenza - di cui uno molto grave.

Auto finisce in giardino scuola dell'infanzia a l'Aquila

Auto in giardino asilo, Pezzopane: dolore e sgomento

18/05/2022 ore 16:34 - «Con il cuore e con le preghiere per i bambini coinvolti nel terribile incidente fuori l’asilo di Pile». Questo il commento dell’onorevole del Partito democratico, Stefania Pezzopane di fronte alla tragedia di questo pomeriggio che ha visto un’auto sfondare il cancello di una scuola dell'infanzia a l'Aquila e travolgere alcuni bambini.

«Ciò che è accaduto ci lascia senza parole - commenta - non possiamo far altro che guardare al cielo, confidare nella bravura dei nostri medici e stringerci attorno alle famiglie di questi piccoli. Questo vuol dire essere una comunità».

Auto in giardino asilo, maestre: evitare trauma ai bimbi

18/05/2022 ore 16:31 - Paura e sgomento a l'Aquila nel cortile della scuola dell'Infanzia di Pile in via Salaria Est dove, nel pomeriggio un’auto sfrenata ha investito alcuni bambini dai 3 ai 5 anni. Un momento delicatissimo per le maestre delle due scuole - oltre all’Infanzia c'è anche l’asilo nido «Primo maggio» - che, seppure visibilmente segnate dall’episodio, hanno cercato di gestire al meglio la situazione, accogliendo i genitori dei piccoli, a partire da quelli rimasti coinvolti nell’investimento. Per ragioni di protocollo e di tempestività non tutti i genitori hanno potuto accompagnare i loro figli all’interno dei mezzi di soccorso e la cosa ha reso ancora più delicata la situazione.

«La priorità - spiega all’Ansa una insegnante della primaria - è evitare che i bambini che hanno assistito alla scena restino traumatizzati, sia dall’incidente, con l’auto che ha sfondato il cancello del giardino, sia dal viavai di ambulanze e mezzi di soccorso». Mentre parla, una barella con una bimba sfila tra la gente. Poco dopo, invece, alcuni volontari della protezione civile, in supporto agli operatori del 118, sono riusciti a proteggere da occhi indiscreti l’ingresso dei piccoli all’interno dell’ambulanza.

«Con alcuni bambini - riprende l’insegnante che preferisce mantenere l’anonimato - abbiamo cercato di far finta che si sia trattato di un gioco, o quantomeno di minimizzare, spiegando che oggi i genitori sono venuti a riprenderli in anticipo. Ma quanto è difficile».

Auto finisce in giardino scuola dell'infanzia a l'Aquila

Auto in giardino asilo, Marsilio: siamo tutti sconvolti

18/05/2022 ore 16:31 - «Abbiamo appreso questa tragica notizia paradossalmente mentre stavamo festeggiando il primo bambino nato a Fontecchio, nelle aree interne, dopo l'approvazione della legge sullo spopolamento; il primo nato che ha ricevuto il contributo alla natalità. Siamo tutti sconvolti e vicini al dolore delle famiglie. Speriamo che questa tragedia non si aggravi, siamo in contatto con i sanitari per seguire costantemente l’evolversi della situazione». Lo ha dichiarato il presidente della Regione Abruzzo Marco Marsilio, dopo aver appreso del grave incidente avvenuto davanti a una scuola dell'infanzia de l'Aquila.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725