Giovedì 04 Marzo 2021 | 02:00

NEWS DALLA SEZIONE

Lotta al Covid
Coronavirus, al via i vaccini all'Università di Bari, 5300 entro marzo

Coronavirus, al via i vaccini all'Università di Bari, 5300 entro marzo

 
Il video
I tifosi biancorossi tutti pazzi per Lolita Lobosco: «Anche lei supporter del Bari»

I tifosi biancorossi tutti pazzi per Lolita Lobosco: «Anche lei supporter del Bari»

 
Il video
La pandemia nel racconto degli studenti: le loro emozioni spiegate a Save The Children

La pandemia nel racconto degli studenti: le loro emozioni spiegate a Save The Children

 
Il video
Matera, campagna vaccinale per 200 persone tra forze dell'ordine e personale scolastico

Matera, campagna vaccinale per 200 persone tra forze dell'ordine e personale scolastico

 
Il gesto
Potenza, mamma Laura morta a 100 anni, i figli donano tablet a ospedale San Carlo

Potenza, mamma Laura morta a 100 anni, i figli donano tablet a ospedale San Carlo

 
emergenza Covid
Potenza, oltre 4mila over 80 vaccinati: il 75% presente negli elenchi dell'Asp

Potenza, oltre 4mila over 80 vaccinati: quasi il 77% presente negli elenchi dell'Asp

 
Il video
«Luoghi del cuore», la Puglia è nella top ten

«Luoghi del cuore», la Puglia è nella top ten

 
L'incidente
San Severino, pescatore precipita in Bosco Magnano: soccorso dai pompieri

San Severino, pescatore precipita in Bosco Magnano: soccorso dai pompieri

 
nel Barese
Monopoli, evade le tasse ma ha il reddito di cittadinanza: denunciata donna

Monopoli, evade le tasse ma ha il reddito di cittadinanza: denunciata donna

 
Il caso
Potenza, furti nei supermercati: foglio di via per tre romeni

Potenza, furti nei supermercati: foglio di via per tre romeni

 
operazione “#CHEGUAIO!
Bari, giornali gratis on line su Telegram: 9 denunciati e sequestrati 10 siti web pirata

Bari, giornali gratis su Telegram: sequestrati 10 siti pirata. Procura: «Danno da 250 milioni»

 

Il Biancorosso

La trasferta
Bari batte Juve Stabia 2-0. Carrera: ora più in alto

Bari batte Juve Stabia 2-0. Carrera: ora più in alto

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariMons. Satriano
Covid, arcivescovo Bari ricoverato al Miulli: «Risponde alle cure»

Covid, arcivescovo Bari ricoverato al Miulli: «Risponde alle cure»

 
BatII fatti un mese fa
Margherita di Savoia, 24enne morto mentre getta spazzatura: c'è l'inchiesta

Margherita di Savoia, 24enne morto mentre getta spazzatura: c'è l'inchiesta

 
PotenzaIl caso
Vagoni storici abbandonati sui binari a Potenza: via alla rimozione

Vagoni storici abbandonati sui binari a Potenza: via alla rimozione della motrice Fal

 
LecceL'emergenza
Lecce, focolaio Covid in Oncologia al «Fazzu»: 12 contagiati, si teme variante inglese

Lecce, focolaio Covid in Oncologia al «Fazzi»: 12 contagiati, si teme variante inglese

 
BrindisiIl caso dei lavori
Lavori Porto Brindisi: 6 indagati, anche Presidente Autorità

Porto Brindisi, inchiesta bis: 6 indagati. Presidente Autorità: «Pm non condivide sentenza del Consiglio di Stato...»

 
Foggianel foggiano
Manfredonia, minacciano tabaccaia con taglierino e fuggono con l'incasso: presi minorenni

Manfredonia, minacciano tabaccaia con taglierino e fuggono con l'incasso: presi minorenni

 
TarantoLotta al virus
Taranto, vaccini al Palaricciardi: in un giorno 920 dosi

Taranto, vaccini al Palaricciardi: in un giorno 920 dosi

 
MateraLa decisione
Ambiente, firmata l'intesa: così Matera diventa «Plastic Free»

Ambiente, firmata l'intesa: così Matera diventa «Plastic Free»

 

i più letti

Dal web

Papa Francesco contro la violenza sulle donne: il video è firmato da un salentino

Il film-maker Hermes Mangialardo ha curato questo messaggio visibile sul sito del Vaticano e sui canali social ufficiali

Un video del Papa contro la violenza sulle donne firmato da un salentino. È infatti l’artista Hermes Mangialardo l’autore del video del Papa di febbraio dal titolo “Per le donne vittime di violenza”, visibile sul sito di Francesco I, su YouTube e sui canali social ufficiali del pontefice. «Il Vaticano - racconta Mangialardo - realizza ogni mese un video con l’intenzione di preghiera del papà. Stavolta il pontefice ha scelto questo argomento, ma non si potevano usare immagini di repertorio né riprese con attori, per cui i committenti hanno deciso di puntare su un linguaggio nuovo. Il video nasce quindi in seno all’agenzia di Barcellona “La Machi - Comunicación para buenas causas”, con cui ho avviato una collaborazione e che si occupa mensilmente del video del Papa».

L’agenzia ha tra l’altro comunicato a Mangialardo che il video ha ricevuto il plauso del pontefice. Nel filmato, si vede Francesco I leggere la sua intenzione di preghiera affinché la società tuteli e salvaguardi le donne vittime di violenza, e lo fa rivolgendosi alla sua Rete Mondiale di Preghiera. La lettura del papa è accompagnata da immagini animate simboliche che esprimono il senso delle sue parole. Un approccio davvero nuovo per il Vaticano, che da sempre si affida a una comunicazione maggiormente istituzionale. «L’approccio del Vaticano è stato qui molto coraggioso - conclude Mangialardo - La comunicazione della Chiesa cattolica si rivolge a diversi popoli per cui è normale sia stata sempre su binari collaudati. Però una stessa iconografia su un tema molto trattato come la violenza sulle donne può creare assuefazione, data la valanga di contenuti video sull’argomento. Si è puntato quindi a un prodotto completamente nuovo, abbastanza trasversale e simbolico, che possa giungere anche e soprattutto ad adolescenti e giovanissimi, dato che la tematica riguarda anche loro».

Il pontefice, nel video, si riferisce al contrasto alla violenza di genere in tutte le sue forme. «Oggi - dice Francesco I nel filmato - continuano a esserci donne che subiscono violenza. Violenza psicologica, violenza verbale, violenza fisica, violenza sessuale. È impressionante il numero di donne colpite, offese, violate. Le varie forme di maltrattamento che subiscono molte donne sono una vigliaccheria e un degrado per tutta l’umanità. Per gli uomini e per tutta l’umanità. Le testimonianze delle vittime che hanno il coraggio di rompere il silenzio sono un grido di richiesta di aiuto che non possiamo ignorare. Non possiamo guardare dall’altra parte. Preghiamo per le donne vittime di violenza, perché vengano protette dalla società e perché le loro sofferenze siano prese in considerazione e ascoltate da tutti».
Secondo le statistiche di Un Women, ogni giorno 137 donne vengono assassinate da membri della propria famiglia.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie