Venerdì 17 Gennaio 2020 | 19:16

NEWS DALLA SEZIONE

Il video
La pantera di San Severo si aggira per le campagne: il primo avvistamento

La pantera di San Severo si aggira per le campagne: il primo avvistamento

 
La trovata
Bari, pescatori ingegnosi: lavano polpi in lavatrice «artigianale» in riva al mare

Bari, pescatori ingegnosi: arricciano polpi in lavatrice «artigianale» in riva al mare

 
L'ex premier
Renzi: ecco perché Italia Viva non appoggerà Emiliano alle Regionali

Renzi: ecco perché Italia Viva non appoggerà Emiliano alle Regionali

 
Maltrattamenti
Matera, l'asilo degli orrori: schiaffi, urla e punizioni ai bimbi. Nei guai una 64enne

Matera, l'asilo degli orrori: schiaffi, urla e punizioni ai bimbi. Nei guai una 64enne

 
L'attentato
Manfredonia, incendiata auto guardie ambientali. «Città mafiosa»

Manfredonia, incendiata auto guardie ambientali. «Città mafiosa»

 
Il video
Tap, Castoro Sei arriva a Brindisi: a breve la posa della sezione sottomarina del gasdotto

Brindisi, arriva la nave Castoro Sei: a breve la posa della sezione sottomarina per Tap

 
l'iniziativa
«Un pianoforte per strada» a Bari 12 ore non-stop di musica per beneficenza

«Un pianoforte per strada» a Bari 12 ore non-stop di musica per beneficenza

 
l'iniziativa
Bari canta De André: cori e chitarre in piazza per ricordare Faber

Bari canta De André: cori e chitarre in piazza per ricordare Faber

 
Amici a 4 zampe
Barletta, un golden retriever in Pediadria per allietare i piccoli degenti

Barletta, un golden retriever in Pediatria per allietare i piccoli degenti

 
la manifestazione
Attentati Foggia, Emiliano invita a partecipare alla marcia di Libera: «Serve impegno di tutti»

Attentati Foggia, Emiliano invita a partecipare alla marcia di Libera: «Serve impegno di tutti»

 
le dichiarazioni
Matera, parla il nuovo prefetto Argentieri: «Preservare valori legalità»

Matera, parla il nuovo prefetto Argentieri: «Preservare valori legalità»

 

Il Biancorosso

mercato
Ancora nessun botto: il Bari col freno tirato

Ancora nessun botto: il Bari col freno tirato

 

NEWS DALLE PROVINCE

FoggiaUn marchio storico
Foggia, «Pasta Tamma» in vendita sulla via di Gragnano

Foggia, «Pasta Tamma» in vendita sulla via di Gragnano

 
TarantoA Taranto
«ArcelorMittal», monta la protesta degli autotrasportatori

«ArcelorMittal», monta la protesta degli autotrasportatori

 
PotenzaLa relazione Dia
In Basilicata aumentano i tentativi di «infiltrare» l’economia legale

In Basilicata aumentano i tentativi di «infiltrare» l’economia legale

 
Leccenel Leccese
Infiltrazioni mafiose: in Salento sciolto comune di Scorrano

Infiltrazioni mafiose: in Salento sciolto comune di Scorrano

 
Barila procura
Bari, chiesto processo per ex giudice Bellomo: accusato anche di calunnia a Conte

Bari, chiesto processo per Bellomo: accusato anche di calunnia a Conte

 
Batnel nordbarese
Bisceglie, petardo esplode davanti farmacia ex europarlamentare Silvestris: si indaga

Bisceglie, petardo esplode davanti farmacia ex europarlamentare: si indaga

 
BrindisiBuon compleanno
Nonna Maria spegne 105 candeline: la festa a San Michele Salentino

Nonna Maria spegne 105 candeline: la festa a San Michele Salentino

 
MateraIl caso
Metaponto, nel portafogli aveva 53 pasticche «da stupro»: denunciato

Metaponto, nel portafogli aveva 53 pasticche «da stupro»: denunciato

 

i più letti

Il progetto

Policlinico Bari, ecco la Stanza rosa: accoglierà donne e bimbi vittime di violenza

Lo spazio protetto per donne, minori e anziani vittime di violenza è il cuore delle procedure e consulenze previste proprio dal Binario Rosa, un progetto sperimentale finalizzato all’istituzione del ‘codice rosa, assegnato a tutte le vittime di violenza e maltrattamenti

BARI - Questa mattina il Presidente della Regione Puglia Michele Emiliano ha inaugurato la Stanza rosa “Anna Costanzo” dedicata all’accoglienza delle vittime di violenza di genere all’interno del Pronto Soccorso del Policlinico di Bari. Questo presidio è stato totalmente rinnovato nell’ambito dei lavori di ristrutturazione del Pronto Soccorso e nasce dal protocollo di collaborazione che si chiama Binario Rosa, sottoscritto nel 2013 proprio da Michele Emiliano, al tempo Sindaco di Bari, Policlinico di Bari, Regione Puglia e associazioni. sin dal 2013. La stanza rosa è intitolata ad Anna Costanzo, vittima di femminicidio, uccisa dieci anni fa dal suo ex compagno nella notte tra il 10 e l’11 luglio del 2009.

Lo spazio protetto per donne, minori e anziani vittime di violenza è il cuore delle procedure e consulenze previste proprio dal Binario Rosa, un progetto sperimentale finalizzato all’istituzione nel pronto soccorso del Policlinico di Bari del 'codice rosa, assegnato a tutte le vittime di violenza e  maltrattamenti.

“Ero sindaco di Bari nel 2013 - ha detto Emiliano - quando costruimmo con la Procura il percorso del Binario rosa, perché uno dei luoghi dove la notizia di reato viene acquisita è proprio il Pronto soccorso. In sanità la cosa più importante sono le persone e in questo caso la collaborazione serve a consentire alle notizie di reato di essere acquisite senza aggiungere un trauma supplementare, serve a mettere le vittime nelle mani giuste. Perché la stanza rosa e anche un luogo di formazione che viene gestito con professionalità e il giusto approccio. Come Regione stiamo provando a sostenere questa battaglia drammatica. Il bollettino delle donne uccise come Anna è impressionante, insopportabile. Occorre un lavoro sui cittadini fin da piccoli per far capire come impostare relazioni positive".

Con la ristrutturazione dell’intero Pronto Soccorso, la Stanza rosa oggi ha una sistemazione migliore e più adeguata alle esigenze. Questo importante presidio è stato infatti ristrutturato e ampliato secondo i criteri contenuti nelle linee guida di Hospitality, l’accoglienza nelle strutture sanitarie pugliesi, il progetto della Regione Puglia, Dipartimento Promozione della Salute, realizzato dall’Agenzia Regionale Strategica per lo Sviluppo Ecosostenibile del Territorio (ASSET) in collaborazione con l’Agenzia Strategica Regionale per la Salute e il Sociale (ARESS).

Sono intervenuti alla inaugurazione della nuova Stanza il direttore sanitario del Policlinico di Bari, Matilde Carlucci, il direttore del Pronto soccorso Vito Procacci, in rappresentanza del Procuratore generale il magistrato Alessio Coccioli, il Garante regionale dei diritti dei minori, Ludovico Abbaticchio, il Presidente del Comitato Unico di Garanzia Regione Puglia, Magda Terrevoli, in rappresentanza del Centro Antiviolenza “Paola Labriola”, Maria Pia Vigilante e i fratelli di Anna Costanzo, Francesco e Michele. 

CARATTERISTICHE DELLA STANZA ROSA PER L’ACCOGLIENZA DELLE VITTIME DI VIOLENZA

Lo spazio consiste in un ambulatorio specifico e attrezzato, rivolto a donne, minori e in generale alle categorie deboli vittime di violenza fisica, sessuale e psicologica che hanno diritto ad avere una precedenza nella refertazione e nella visita. 

Il Binario rosa è dunque un percorso di tutela che inizia al momento della presa in carico all’interno del Pronto Soccorso e, attraverso l’attribuzione di un codice di triage specifico, attiva un pool multidisciplinare (TMD), composto da personale sanitario (medici, infermieri, psicologi), assistenti sociali e operatori del terzo settore (Centri antiviolenza e Case rifugio) ed eventualmente dalle forze dell'ordine, laddove richiesto dalla vittima o da obblighi di legge.

Un gruppo di lavoro Aziendale, negli ultimi mesi, ha lavorato alla revisione e miglioramento di questo percorso, anche alla luce delle  leggi in materia, delle linee guida nazionali, e delle direttive regionali.

Le vittime di violenza sono accolte in una stanza dedicata all'interno del Pronto Soccorso, dove si trovano gli strumenti necessari per procedere alla visita e dove vengono create le migliori condizioni per l'accoglienza delle vittime, garantendo il rispetto della privacy e della riservatezza.

LINEE GUIDA HOSPITALITY

Le Stanze Rosa – con gli annessi pannelli informativi ambientali - sono previste per tutti i Pronto soccorso regionali, come contemplato nelle Linee guida Hospitality.

Le Linee offrono un’innovativa visione integrata dei servizi di accoglienza per pazienti e utenti. Definiscono un sistema identitario, comune e riconoscibile per gli ospedali, i Presidi Territoriali di Assistenza (Pta) e la rete dei centri territoriali di assistenza (poliambulatori, consultori, centri vaccini etc), declinando soluzioni esecutive, sostenibili e specifiche per la Puglia. Sono applicabili sia per il graduale adeguamento dei plessi preesistenti sia per la realizzazione di nuove strutture sanitarie. Pilastri delle Linee Guida sono il sistema identitario visivo, declinato e integrato con segnaletica, allestimenti e arredi, governance e formazione.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie