Domenica 17 Novembre 2019 | 22:56

NEWS DALLA SEZIONE

Il commento
Paganese-Bari, altre tre punti per i biancorossi: seconda vittoria consecutiva fuori casa.

Paganese-Bari, altrI tre punti per i biancorossi: seconda vittoria consecutiva fuori casa.

 
maltempo
Forti raffiche di vento, Coldiretti Puglia: «Strage di olive nel Salento»

Raffiche di vento, allarme Coldiretti Puglia: «Strage di olive nel Salento»

 
nel Foggiano
Operazione antimafia a Vieste: rientra in Italia dalle Canarie uno degli affiliati più «attivi» del clan

Operazione antimafia a Vieste: rientra in Italia dalle Canarie uno degli affiliati più «attivi» del clan

 
l'operazione
Disposti a uccidere pur di controllare il territorio: così i cc hanno smantellato il clan di Altamura

Disposti a uccidere pur di controllare il territorio: così i cc hanno smantellato il clan di Altamura

 
La protesta dell'Adriatico
Puglia, inchiesta Tv7: i pescatori sfidano l'Ue e gettano in acqua le reti «vietate»

Puglia, inchiesta Tv7: i pescatori sfidano l'Ue e gettano in acqua le reti «vietate»

 
I danni del maltempo
Porto Cesareo, tromba d'aria cancella il porto turistico: pontile vola in mare aperto

Porto Cesareo, tromba d'aria cancella il porto turistico: pontile vola in mare aperto

 
allerta meteo
Maltempo: pioggia a cascata sulle auto nel Brindisino, a Matera acqua in case e locali

Maltempo: pioggia a cascata sulle auto nel Brindisino, a Matera acqua in case e locali

 
nel Barese
Mola di Bari, nasce ambulatorio infermieristico: struttura intitolata al dottor Pesce, «medico dei poveri»

Mola di Bari, ambulatorio infermieristico intitolato al dottor Pesce, «medico dei poveri»

 
Il commento
Bari quarta dopo derby con Bisceglie: Partita non bellissima ma vittoria meritata. Con nuovo mister 19 punti

Bari quarta dopo derby con Bisceglie: Partita non bellissima ma vittoria meritata. Con nuovo mister 19 punti

 
musica e mala
De Martino, il neomelodico che canta «la mala» sceglie il San Paolo di Bari per il nuovo video: polemiche

De Martino, il neomelodico che canta «la mala» sceglie il San Paolo di Bari per il nuovo video: polemiche

 
L'indagine
Acquaviva, ladro entra in casa e porta via a braccio tv da 50 pollici

Acquaviva, ladro entra in casa e porta via a braccio tv da 50 pollici

 

Il Biancorosso

serie c
Antenucci e una partita speciale: «Incrocio fra passato e presente»

Bari batte Paganese 1-0. Decide la rete di Antenucci. Rivedi la diretta

 

NEWS DALLE PROVINCE

TarantoLa protesta
Mittal, a Taranto sindacati sul piede di guerra: nessuno spegnerà la fabbrica

Mittal, a Taranto sindacati sul piede di guerra: nessuno spegnerà la fabbrica
Voci su blocco uscita dei camion

 
Leccemusica
«Bases», a Lecce la presentazione dell'album del sassofonista Giovanni Chirico

«Bases», a Lecce la presentazione dell'album del sassofonista Giovanni Chirico

 
Barila storia
Bari, Teatro Piccinni: ecco perché non fu intitolato a Maria Teresa d'Asburgo

Bari, Teatro Piccinni: ecco perché non fu intitolato a Maria Teresa d'Asburgo

 
Materail personaggio
Da «Imma Tataranni» al cinema con «Gli uomini d'oro»: il materano Giuseppe Ragone si racconta

Da «Imma Tataranni» al cinema con «Gli uomini d'oro»: il materano Giuseppe Ragone si racconta

 
Foggiadai carabinieri
Cerignola, non si ferma all'alt e fugge con 2 figli piccoli a bordo, arrestata mamma 30enne

Cerignola, non si ferma all'alt e fugge con 2 figli piccoli a bordo, arrestata mamma 30enne

 
Brindisiin via Longobardo
Brindisi, cemento e calcinacci si abbattono al suolo: tragedia sfiorata al Casale

Brindisi, cemento e calcinacci si abbattono al suolo: tragedia sfiorata al Casale

 
Batnel nordbarese
Canosa, nuova discarica in Contrada Tufarelle, appello all'Arpa Puglia: «Decidano solo i tecnici»

Canosa, nuova discarica in Contrada Tufarelle, appello all'Arpa Puglia: «Decidano solo i tecnici»

 
Potenzail personaggio
Potenza, il Capodanno Rai ha cambiato la vita a Peppone, mito dello street food

Potenza, il Capodanno Rai ha cambiato la vita a Peppone, mito dello street food

 

i più letti

Il progetto

Policlinico Bari, ecco la Stanza rosa: accoglierà donne e bimbi vittime di violenza

Lo spazio protetto per donne, minori e anziani vittime di violenza è il cuore delle procedure e consulenze previste proprio dal Binario Rosa, un progetto sperimentale finalizzato all’istituzione del ‘codice rosa, assegnato a tutte le vittime di violenza e maltrattamenti

BARI - Questa mattina il Presidente della Regione Puglia Michele Emiliano ha inaugurato la Stanza rosa “Anna Costanzo” dedicata all’accoglienza delle vittime di violenza di genere all’interno del Pronto Soccorso del Policlinico di Bari. Questo presidio è stato totalmente rinnovato nell’ambito dei lavori di ristrutturazione del Pronto Soccorso e nasce dal protocollo di collaborazione che si chiama Binario Rosa, sottoscritto nel 2013 proprio da Michele Emiliano, al tempo Sindaco di Bari, Policlinico di Bari, Regione Puglia e associazioni. sin dal 2013. La stanza rosa è intitolata ad Anna Costanzo, vittima di femminicidio, uccisa dieci anni fa dal suo ex compagno nella notte tra il 10 e l’11 luglio del 2009.

Lo spazio protetto per donne, minori e anziani vittime di violenza è il cuore delle procedure e consulenze previste proprio dal Binario Rosa, un progetto sperimentale finalizzato all’istituzione nel pronto soccorso del Policlinico di Bari del 'codice rosa, assegnato a tutte le vittime di violenza e  maltrattamenti.

“Ero sindaco di Bari nel 2013 - ha detto Emiliano - quando costruimmo con la Procura il percorso del Binario rosa, perché uno dei luoghi dove la notizia di reato viene acquisita è proprio il Pronto soccorso. In sanità la cosa più importante sono le persone e in questo caso la collaborazione serve a consentire alle notizie di reato di essere acquisite senza aggiungere un trauma supplementare, serve a mettere le vittime nelle mani giuste. Perché la stanza rosa e anche un luogo di formazione che viene gestito con professionalità e il giusto approccio. Come Regione stiamo provando a sostenere questa battaglia drammatica. Il bollettino delle donne uccise come Anna è impressionante, insopportabile. Occorre un lavoro sui cittadini fin da piccoli per far capire come impostare relazioni positive".

Con la ristrutturazione dell’intero Pronto Soccorso, la Stanza rosa oggi ha una sistemazione migliore e più adeguata alle esigenze. Questo importante presidio è stato infatti ristrutturato e ampliato secondo i criteri contenuti nelle linee guida di Hospitality, l’accoglienza nelle strutture sanitarie pugliesi, il progetto della Regione Puglia, Dipartimento Promozione della Salute, realizzato dall’Agenzia Regionale Strategica per lo Sviluppo Ecosostenibile del Territorio (ASSET) in collaborazione con l’Agenzia Strategica Regionale per la Salute e il Sociale (ARESS).

Sono intervenuti alla inaugurazione della nuova Stanza il direttore sanitario del Policlinico di Bari, Matilde Carlucci, il direttore del Pronto soccorso Vito Procacci, in rappresentanza del Procuratore generale il magistrato Alessio Coccioli, il Garante regionale dei diritti dei minori, Ludovico Abbaticchio, il Presidente del Comitato Unico di Garanzia Regione Puglia, Magda Terrevoli, in rappresentanza del Centro Antiviolenza “Paola Labriola”, Maria Pia Vigilante e i fratelli di Anna Costanzo, Francesco e Michele. 

CARATTERISTICHE DELLA STANZA ROSA PER L’ACCOGLIENZA DELLE VITTIME DI VIOLENZA

Lo spazio consiste in un ambulatorio specifico e attrezzato, rivolto a donne, minori e in generale alle categorie deboli vittime di violenza fisica, sessuale e psicologica che hanno diritto ad avere una precedenza nella refertazione e nella visita. 

Il Binario rosa è dunque un percorso di tutela che inizia al momento della presa in carico all’interno del Pronto Soccorso e, attraverso l’attribuzione di un codice di triage specifico, attiva un pool multidisciplinare (TMD), composto da personale sanitario (medici, infermieri, psicologi), assistenti sociali e operatori del terzo settore (Centri antiviolenza e Case rifugio) ed eventualmente dalle forze dell'ordine, laddove richiesto dalla vittima o da obblighi di legge.

Un gruppo di lavoro Aziendale, negli ultimi mesi, ha lavorato alla revisione e miglioramento di questo percorso, anche alla luce delle  leggi in materia, delle linee guida nazionali, e delle direttive regionali.

Le vittime di violenza sono accolte in una stanza dedicata all'interno del Pronto Soccorso, dove si trovano gli strumenti necessari per procedere alla visita e dove vengono create le migliori condizioni per l'accoglienza delle vittime, garantendo il rispetto della privacy e della riservatezza.

LINEE GUIDA HOSPITALITY

Le Stanze Rosa – con gli annessi pannelli informativi ambientali - sono previste per tutti i Pronto soccorso regionali, come contemplato nelle Linee guida Hospitality.

Le Linee offrono un’innovativa visione integrata dei servizi di accoglienza per pazienti e utenti. Definiscono un sistema identitario, comune e riconoscibile per gli ospedali, i Presidi Territoriali di Assistenza (Pta) e la rete dei centri territoriali di assistenza (poliambulatori, consultori, centri vaccini etc), declinando soluzioni esecutive, sostenibili e specifiche per la Puglia. Sono applicabili sia per il graduale adeguamento dei plessi preesistenti sia per la realizzazione di nuove strutture sanitarie. Pilastri delle Linee Guida sono il sistema identitario visivo, declinato e integrato con segnaletica, allestimenti e arredi, governance e formazione.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie