Sabato 27 Febbraio 2021 | 11:13

NEWS DALLA SEZIONE

Il video
«Luoghi del cuore», la Puglia è nella top ten

«Luoghi del cuore», la Puglia è nella top ten

 
L'incidente
San Severino, pescatore precipita in Bosco Magnano: soccorso dai pompieri

San Severino, pescatore precipita in Bosco Magnano: soccorso dai pompieri

 
nel Barese
Monopoli, evade le tasse ma ha il reddito di cittadinanza: denunciata donna

Monopoli, evade le tasse ma ha il reddito di cittadinanza: denunciata donna

 
Il caso
Potenza, furti nei supermercati: foglio di via per tre romeni

Potenza, furti nei supermercati: foglio di via per tre romeni

 
operazione “#CHEGUAIO!
Bari, giornali gratis on line su Telegram: 9 denunciati e sequestrati 10 siti web pirata

Bari, giornali gratis su Telegram: sequestrati 10 siti pirata. Procura: «Danno da 250 milioni»

 
Tragedia sfiorata
L'auto prende fuoco mentre è alla guida: conducente si salva sul raccordo Potenza-Sicignano

L'auto prende fuoco mentre è alla guida: conducente si salva sul raccordo Potenza-Sicignano

 
nel Barese
Altamura, 2,6 kg di marijuana in dispensa: arrestata intera famiglia

Altamura, 2,6 kg di marijuana in dispensa: arrestata intera famiglia

 
WASHINGTON
Nasa pubblica primo video atterraggio rover su Marte: ecco il pianeta rosso

Nasa pubblica primo video atterraggio rover su Marte: ecco il pianeta rosso

 
La fiction su Rai 1
Lolita Lobosco, pioggia di critiche sui social: “A Bari non parliamo così” polemiche sulla fiction Rai Uno “Lolita Lobosco”: “Hanno scimmiottato il barese”

Lolita Lobosco divide la Puglia, pioggia di critiche sui social: «A Bari non parliamo così»

 
indagini dei CC
Mattinata, schiaffi, calci e ingiurie ai bambini dell'asilo: «Vai e buttati nel gabinetto». Interdetta per un anno maestra violenta

Mattinata, schiaffi, calci e ingiurie a bimbi asilo: «Buttati nel gabinetto». Maestra interdetta per 1 anno

 
controlli della ps
Cerignola, spacciatori incastrati dal fiuto di due cani antidroga: due in manette

Cerignola, spacciatori incastrati dal fiuto dei cani antidroga: due in manette

 

Il Biancorosso

Biancorossi
Al San Nicola Bari in grigio, ma adesso è vietato fermarsi

Al San Nicola Bari in grigio, ma adesso è vietato fermarsi

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariNel barese
In trasferta dalla Sicilia a Monopoli per molestare showgirl: divieto di dimora in Puglia per un fan ossessionato

In trasferta dalla Sicilia a Monopoli per molestare showgirl: divieto di dimora in Puglia per un fan ossessionato

 
BatL'episodio
Trani, a fuoco portone del sindaco Bottaro: ieri l'ordinanza anti-stazionamento

Trani, a fuoco portone sindaco Bottaro: ieri l'ordinanza anti-stazionamento

 
FoggiaCoronavirus
Peschici, aumento contagi: sindaco chiude ristoranti e bar

Peschici, aumento contagi: sindaco chiude ristoranti e bar

 
LecceSi indaga
Lecce, rogo nel parcheggio dell'ospedale: a fuoco archivi cartelle cliniche 2018-19

Lecce, rogo nel parcheggio dell'ospedale: a fuoco archivi cartelle cliniche 2018-19

 
Covid news h 24Lotta al virus
Vaccini, l'appello del sindaco di Matera a Bardi: «serve accelerazione»

Vaccini, l'appello del sindaco di Matera a Bardi: «serve accelerazione»

 
TarantoIl siderurgico
Mittal al sindaco di Taranto: bisogna attendere l'esito del Consiglio di Stato

Taranto, Mittal al sindaco: su spegnimento impianti, attendere Consiglio di Stato. Melucci: «Minacce da no comment»

 
BrindisiIl ricordo
Brindisi, 30 anni fa lo sbarco degli albanesi: in teatro uno spettacolo in streaming

Brindisi, 30 anni fa lo sbarco degli albanesi: in teatro uno spettacolo in streaming

 

L'arresto

Furti in appartamento, sgominata banda di ladri: operava tra Bari, Andria e Potenza

In manette quattro cittadini georgiani. I colpi venivano messi a segno di notte, dopo aver 'studiato' le abitazioni con ripetuti sopralluoghi: un pezzettino di plastica lasciato sotto la porta serviva a verificare se la casa fosse incustodita

BARI -  I Carabinieri della Compagnia di Andria hanno eseguito un fermo nei confronti di 4 pregiudicati georgiani A.R. 39enne, D.L. 37enne, B.Z., 45enne, D.N. 39enne, ritenuti responsabili di associazione per delinquere finalizzata alla ricettazione ed ai furti in appartamento. 

La banda era solita ripulire gli appartamenti con lo stesso modus operandi: lasciavano un pezzetto di plastica fluorescente sotto la porta della casa presa di mira, se nel corso del successivo sopralluogo non risultava spostato, era il segno che nella casa non c'era nessuno. I colpi venivano messi a segno prevalentemente di notte, tra l'una e trenta e le due, quasi sempre in appartamenti in condominio.

Le indagini hanno preso avvio da alcuni furti avvenuti nel gennaio 2019 a Minervino e Spinazzola, nella Bat. Ma secondo quanto emerso dalle indagini, diversi sarebbero i colpi - riusciti e tentati - della banda, oltre che nella Bat anche in provincia di Bari (tra questi un furto avvenuto a Gioia del Colle lo scorso 6 luglio), a Potenza e anche in Calabria. Proprio a Potenza, nei giorni scorsi, sono stati fermati due presunti componenti della banda: qui infatti i carabinieri di Andria, supportati da quelli del Comando Provinciale di Potenza, hanno un’autovettura con a bordo i due nel centro lucano, pronti ad entrare in azione, mentre gli altri due complici sono stati bloccati nei pressi della loro abitazione, a Bari, mentre stavano partendo per raggiungere i due sodali a Potenza.

L’immediata perquisizione personale e domiciliare dell’abitazione di Bari, ha consentito il recupero di refurtiva consistente in numerosi monili in oro, orologi e valuta estera, per un valore complessivo di circa diecimila euro. Rinvenuti anche un estrattore di cilindretti per serrature di porte di abitazione, due piastrine metalliche a forma di serratura, una lima, chiavi blindate, nonché numerosi cellulari di vecchia generazione ed un telefono cellulare iphone 5. Sulle rapine e furti in abitazione avvenuti a Minervino Murge ed a Spinazzola, così come su altri analoghi delitti consumati con lo stesso “modus operandi” avvenuti nelle zone sopra citate,  sono ancora in corso indagini da parte dei Carabinieri volte a comprovare le dirette responsabilità degli arrestati.

I quattro cittadini stranieri, che per il loro operare notturno sono stati definiti “i quattro della compieta”, sono stati reclusi presso la Casa Circondariale di Trani. I fermi di indiziati di delitto sono stati poi tutti  convalidati dal GIP del Tribunale di Trani, confermando così l’impianto accusatorio e la custodia cautelare in carcere.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie