Venerdì 14 Dicembre 2018 | 23:32

NEWS DALLA SEZIONE

Tra Brindisi e Carovigno
Torre Guaceto: masseria rurale trasformata in resort, sequestri

Torre Guaceto: masseria rurale trasformata in resort, sequestri

 
Il video
Il Natale di Giovinazzo si accende con Christmas Lights

Il Natale di Giovinazzo si accende con Christmas Lights

 
A Japigia
Bari, si schianta contro un albero: muore 79enne, ferita la moglie

Bari, si schianta contro un albero: muore 79enne, ferita la moglie

 
I nuovi collegamenti
Treni, la partenza del primo Frecciarossa per Torino: ma in Puglia andrà «lento»

Treni, parte il primo Frecciarossa per Torino: ma in Puglia andrà «lento»

 
Il video
Corinaldo, la fuga e il crollo della balaustra che ha schiacciato i ragazzi in discoteca

La fuga e il crollo della balaustra che schiaccia i ragazzi in discoteca

 
Sequestro preventivo
Ville, bar e terreni: il 'tesoro' della banda che assaltava i bancomat

Ville, bar e terreni: il 'tesoro' della banda che assaltava i bancomat

 
L'evento
Bari, musica ed emozione: si accende il maxi albero di Natale

Bari, musica ed emozione: si accende il maxi albero di Natale

 
Dal 6 al 20 dicembre
Aria natalizia a Bari, ecco il Villaggio di San Nicola

Aria natalizia a Bari, ecco il Villaggio di San Nicola

 
Il colpo
Attimi di panico al GrandApulia: il video della rapina nel centro commerciale

Attimi di panico al GrandApulia: il video della rapina nel centro commerciale

 
Operazione della Polizia
Così avevano il monopolio dello spaccio a Manfredonia: 8 arresti nel Foggiano

Così avevano il monopolio dello spaccio a Manfredonia: 8 arresti nel Foggiano

 
Il motoraduno
Bari, centinaia di bikers per regalare ai bimbi del Policlinico «un sorriso su due ruote»

Bari, centinaia di bikers per regalare ai bimbi del Policlinico «un sorriso su due ruote»

 

Inaugurazione anno accademico 2018-2019

Medicina, Al Bano canta e il Rettore suona: a Bari è «Felicità»

Il cantante si è esibito accompagnato da Uricchio al piano anche sulle note di «Ci sarà». Sul palco anche il governatore Emiliano e il presidente della facoltà di Medicina Loreto Gesualdo

BARI - L'anno accademico 2018-2019 della Scuola di medicina e chirurgia di Bari si inaugura con uno show d'eccezione: il cantante Al Bano Carrisi, super testimonial dell'evento, si è esibito sul palco dell'aula magna del Policlinico accompagnato al piano dal Rettore dell'Università di Bari Antonio Felice Uricchio sulle note di «Ci sarà» e «Felicità». La performance del maestro ha coinvolto centinaia di studenti presenti all'evento che hanno accompagnato cantando e battendo le mani il simpatico quanto inaspettato duo. Presenti sul palco nel Centro polifunzionale del Policlinico di Bari anche il governatore Michele Emiliano e il presidente della Scuola di medicina e chirurgia dell'università di Bari, il prof. Loreto Gesualdo.

«Ho accettato l’invito della Scuola di Medicina perché la vita è l’arte dell’incontro e quando gli incontri sono fatti ad arte come quello odierno, perché rifiutarlo? Agli studenti presenti in quest’aula auguro fortuna, fortuna, fortuna. Ma anche cultura, cultura, cultura. E soprattutto auguro saggezza perché loro sono il futuro di questa amatissima terra» Così ha sottolineato Al Bano a margine della cerimonia di apertura dell’anno accademico della scuola di medicina e Chirurgia del'Università di Bari. 
«Abbiamo scelto Al Bano Carrisi come ospite d’onore - ha spiegato Gesualdo - perché è un uomo della nostra terra che, con grande successo, porta in giro per il mondo la pugliesità, così come auspichiamo facciano i futuri medici che la nostra Università formerà nel corso di questi anni e ai quali dico di avere fiducia in se stessi e nelle potenzialità della nostra Università».

«Siate orgogliosi di voi stessi in questa giornata in cui iniziate a studiare Medicina a Bari - ha detto il governatore Emiliano - Purtroppo il numero chiuso limita le iscrizioni dei pugliesi negli atenei della regione. Mi auguro di poter al più presto aprire questa grande battaglia per la rimodulazione del numero chiuso sia delle iscrizioni che delle scuole di specializzazione». «L'accordo che si sta creando tra l'Università di Bari e l’Università di Foggia incoraggia a percorrere questa strada. I giovani - ha concluso - si devono iscrivere in Puglia, si devono specializzare in Puglia e in questo modo avremo meno penuria di medici: perché la cosa incredibile è che qui c'è tanto lavoro da dare ai nostri ragazzi e poca disponibilità di laureati». (Foto e video Luca Turi)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400