Domenica 26 Settembre 2021 | 15:33

Il Biancorosso

Serie C
Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

 

i più letti

L'intervista

Dafoe la star del cinema a Bari: «Qui mi sento come a casa»

L'attore, neovincitore della Coppa Volpi alla 75esima Mostra del Cinema di Venezia, e la moglie Giada Colagrande sono stati protagonisti di un'anteprima all'Anche Cinema per il Bari International Gender Film Festival, in programma dal 24 al 30 settembre

BARI - Un'anteprima hollywoodiana quella del Bari International Gender Film Festival, che si è svolta nel capoluogo pugliese, all'Anche Cinema, con due ospiti di fama mondiale: Willem Dafoe, uno degli attori americani più eclettici degli ultimi trent'anni, e la moglie Giada Colagrande, regista abruzzese che ha presentato il suo ultimo lungometraggio, "Padre", con un cast d'eccezione tra cui figurano Marina Abramovic e Franco Battiato. Dafoe è stato premiato pochi giorni fa a Venezia con la Coppa Volpi come miglior attore per il film At Eternity's Gate, di Julian Schnabel, che racconta gli ultimi giorni di vita del pittore Vincent Van Gogh. All'attore e alla moglie abbiamo chiesto quale fosse il loro legame con la nostra terra, la Puglia, scelta da loro nel 2005 come location per festeggiare le loro nozze: «E' un'amicizia antica che ho da quando andavo a scuola - racconta la Colagrande - sono molto legata alla famiglia Capasa, che vive tra Lecce e Otranto, ma la Puglia ci piace, veniamo qui ogni anno. Io qui ho anche girato un film insieme a lui, insomma amiamo questa regione». E alla domanda su cosa abbia provato a portare a casa un premio cinematografico così importante come la Coppa Volpi, Dafoe risponde: «Sono molto felice, per me è stato un onore, poi qui in Italia mi sento davvero come se fossi a casa mia». 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie