Sabato 23 Febbraio 2019 | 17:33

NEWS DALLA SEZIONE

La sentenza
«Tu si nu tr'mon..»: condannato sindaco di Cerignola per le offese al bimbo bocciato - Video

«Tu si nu tr'mon..»: condannato sindaco di Cerignola per offese al bimbo bocciato

 
Gli arresti della Polizia
Andria, assaltavano tir con esplosivo e armi: decimato clan Griner, 11 in carcere

Andria, assaltavano tir con esplosivo e armi: decimato clan Griner, 11 in carcere

 
Il video appello
Emma «tifa» per Chiara, studentessa di Barletta vittima di un incidente in Spagna

Emma «tifa» per Chiara, studentessa di Barletta vittima di un incidente in Spagna

 
Sequestro preventivo
Gioia del Colle, l'impianto che promette energia pulita e smaltisce rifiuti cancerogeni

Gioia del Colle, l'impianto che promette energia pulita e smaltisce rifiuti cancerogeni

 
A spasso con Romito
La mattinata di Salvini a Bari: passeggiata, chiacchiere e selfie con una scolaresca

La mattinata di Salvini a Bari: passeggiata, chiacchiere e selfie con una scolaresca

 
Nel Barese
Rutigliano, l'agguato a fuoco per vendicare debito di droga fallì, identificati 5 responsabili

Rutigliano, l'agguato a fuoco per vendicare debito di droga fallì, identificati 5 responsabili

 
Controlli
Discariche abusive, controlli GdF: in due giorni 52 denunce in tutta la Puglia

Discariche abusive, controlli GdF: in due giorni 52 denunce in tutta la Puglia

 
Nel Nordbarese
Trani, 2700 bombole GPL non collaudate: maxisequestro della GdF

Trani, 2700 bombole GPL non collaudate: maxisequestro della GdF

 
Truffa
Bari, si fingeva geometra del Comune e derubava gli anziani: arrestato

Bari, si fingeva geometra del Comune e derubava gli anziani: arrestato

 
Da piazza del ferrarese
Bari corre per il cuore, la partenza della Running Heart

Bari corre per il cuore, la partenza della Running Heart

 
Il video
Terrorismo, ecco come i Predator di Amendola trovano i covi jihadisti

Terrorismo, ecco come i Predator di Amendola trovano i covi jihadisti

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariAl teatro petruzzelli
Kiss Me Kate, il musical d'ispirazione shakesperiana arriva a Bari

Kiss Me Kate, il musical d'ispirazione shakesperiana arriva a Bari

 
FoggiaPrimarie
Foggia, il centrodestra si misura per scegliere il candidato sindaco

Foggia, il centrodestra si misura per scegliere il candidato sindaco

 
PotenzaVoto il 24 marzo
Basilicata al voto, in corsa 5 aspiranti Governatori: centrosinistra a rischio

Basilicata al voto, in corsa 5 aspiranti Governatori: centrosinistra a rischio

 
BrindisiSan Pietro Vernotico
Scontro frontale nel Brindisino: muoiono 3 persone

Scontro frontale nel Brindisino:
muoiono 3 persone

 
LecceNel Salento
Perde il controllo dell'auto sulla Taviano-Matino: muore una 28enne

Perde il controllo dell'auto sulla Taviano-Matino: muore una 27enne

 
MateraA Tokyo
Matera 2019, il debutto in Giappone: «Investire sulla cultura»

Matera 2019, il debutto in Giappone: «Investire sulla cultura»

 
BatDavanti alla stazione
Barletta, rumeni ubriachi aggrediscono agenti: uno va in carcere

Barletta, rumeni ubriachi aggrediscono agenti: uno va in carcere

 

Il maxi sequestro

Blitz antiriciclaggio a Bari, soldi nascosti tra le mura di casa: sequestrati 31 milioni

Coinvolto nell'operazione della Dia anche Francesco Giordano, già in carcere per l'inchiesta di Milano, ed Emanuele Sicolo vicino al clan Parisi

BARI - L'imprenditore bitontino ed ex patron del Bitonto Calcio Francesco Giordano, e un suo concittadino vicino al clan Parisi di Japigia, Emanuele Sicolo, sono loro le menti di colossali operazioni di frode fiscale e riciclaggio, scoperte dalla Direzione investigativa antimafia, che hanno portato al sequestro di beni per 31 milioni di euro. Avrebbero ripulito il denaro frutto di reati tributari grazie a società cartiere intestate a prestanome e alla collaborazione della criminalità organizzata barese: 28 gli indagati e tre persone, tutte pugliesi, sono state arrestate nell’ambito del maxi sequestro condotto in Puglia, Lombardia, Piemonte e Lazio.

Come mostrano le immagini, denaro contante è stato trovato nascosto persino nei muri, dietro bottiglie di vino pregiato in cantina e nella tromba dell'ascensore di una lussuosa villa dell'imprenditore bitontino Giordano, posta sotto sequestro. Giordano, già in carcere da alcuni giorni nell’ambito di un’indagine parallela della Procura di Milano per frode fiscale che ha portato anche al sequestro della società del Bitonto Calcio di cui Giordano era l’amministratore, è ora in custodia cautelare anche su disposizione della Dda di Bari. Insieme a lui sono finiti in carcere Francesco Putignano, legale rappresentante di alcune società coinvolte nei reati tributari accertati, e il pluripregiudicato ritenuto dagli investigatori affiliato al clan Parisi, Emanuele Sicolo, il cui compito - secondo quanto accertato - era prelevare di notte da sportelli bancomat il denaro contante in modo tale da svuotare le casse delle società satellite del consorzio dove era stato fatto precedentemente confluire, e poi trasportarlo in luoghi sicuri dove veniva occultato. Il flusso di denaro calcolato ammontava settimanalmente ad alcune centinaia di migliaia di euro. L’indagine, partita da accertamenti patrimoniali sul pregiudicato Sicolo già coinvolto in inchieste per mafia, è coordinata dal pm della Dda di Bari Isabella Ginefra. I fatti contestati risalgono agli anni 2014-2017

I sigilli intanto sono stati apposti, tra l'altro, a quattro ristoranti tra Bari, Bitonto e Ruvo: il We Up e Mare in tempesta a Santo Spirito e i due omonimi C'era una volta nelle due cittadine. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400