Martedì 22 Gennaio 2019 | 01:22

NEWS DALLA SEZIONE

La cerimonia
Bari, la festa della Polizia locale nella Basilica di San Nicola

Bari, la festa della Polizia locale nella Basilica di San Nicola

 
Il caso
Taranto, organizzavano rapine in posta e gioiellerie: arrestata banda

Taranto, rapinavano uffici postali e gioiellerie: fermati in due

 
Il video
Matera 2019, in 3000 sotto la pioggia per la serata inaugurale

Matera 2019, in 3000 sotto la pioggia per la serata inaugurale

 
L'inaugurazione
L'arrivo di Conte e i 2019 musicisti: la prima mattina di Matera da Capitale della Cultura

L'arrivo di Conte e i 2019 musicisti: la prima mattina di Matera da Capitale

 
Matera cielo stellato
Matera, 2019 lumini si accendono tra i sassi: il video

Matera, 2019 lumini si accendono tra i sassi: il video

 
21 arresti
Barletta, i pusher in contatto anche con trafficanti spagnoli

Barletta, i pusher in contatto anche con trafficanti spagnoli

 
Arresti a Taranto
Gestivano prostitute dal carcere in Francia: vicino alla banda anche sacerdote

Gestivano prostitute da carcere in Francia: vicino a banda anche un prete

 
Il video
Ius Soli a Ruvo, bimbi stranieri nati in Italia ricevono la cittadinanza civica

Ius Soli a Ruvo, bimbi stranieri nati in Italia ricevono la cittadinanza civica

 
A bari
Chiedevano a commercianti soldi per «amici detenuti»: nei guai 4 vicini al clan Strisciuglio

Chiedevano a commercianti soldi per «amici detenuti»: nei guai 4 vicini al clan Strisciuglio

 
La presentazione
Bari, l'annnuncio di Di Rella: «centrodestra unito per mandare a casa Decaro»

Bari, l'annuncio di Di Rella: «centrodestra unito per mandare a casa Decaro»

 
L'operazione
«Abbiamo tutto, anche ovuli»: a Lecce arresti per spaccio e intimidazioni a famiglia pentito

«Abbiamo tutto, anche ovuli»: a Lecce arresti per spaccio e intimidazioni a famiglia pentito

 

L'inchiesta

Scandalo sanità lucana, Procuratore: «Il Presidente sapeva»

Parla il procuratore della Repubblica di Matera Pietro Argentino: «I fatti dimostrano che i concorsi sono stati pilotati»

BARI - «Mi devo attenere ai fatti e i fatti dimostrano che per un certo periodo di tempo, alcuni concorsi sono stati pilotati». Così ha commentato lo scandalo che ha colpito la sanità lucana, a margine della conferenza stampa, il Procuratore della Repubblica di Matera, Pietro Argentino. «L'inchiesta prosegue - ha aggiunto argentino - e gli accertamenti eseguiti dalla Procura della Repubblica di Matera e dalla Guardia di Finanza hanno evidenziato il totale condizionamento della sanità pubblica da parte di interessi privatistici e da logiche clientelari politiche con il commissario dell’Azienda sanitaria di Matera, Pietro Quinto (in precedenza direttore generale della stessa Asm) a fare da collettore delle raccomandazioni che promanano dal presidente della Regione Basilicata, Marcello Pittella». «Il governatore Pittella risponde quindi a titolo di concorso».

Durante la conferenza stampa i militari della guardia di finanza di Matera che hanno condotto le indagini hanno spiegato anche il motivo del nome dell'operazione L’hanno chiamata «Suggello», dal termine utilizzato in un’intercettazione della dirigente amministrativa Maria Benedetto, arrestata stamane insieme con il commissario dell’Azienda sanitaria materana, Pietro Quinto, ed altre 28 persone indagate ed ai domiciliari, tra cui il governatore Pittella, più 8 con obbligo di dimora. La scelta è ricaduta su questo nome - spiegano i finanzieri- perché la lista dei raccomandati, letta dalla Benedetto a Quinto, aveva il suggello del presidente Pittella».

(Video Antonio Genovese)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400