Lunedì 21 Gennaio 2019 | 12:55

NEWS DALLA SEZIONE

Il caso
Taranto, organizzavano rapine in posta e gioiellerie: arrestata banda

Taranto, organizzavano rapine in posta e gioiellerie: arrestata banda

 
Il video
Matera 2019, in 3000 sotto la pioggia per la serata inaugurale

Matera 2019, in 3000 sotto la pioggia per la serata inaugurale

 
L'inaugurazione
L'arrivo di Conte e i 2019 musicisti: la prima mattina di Matera da Capitale della Cultura

L'arrivo di Conte e i 2019 musicisti: la prima mattina di Matera da Capitale

 
Matera cielo stellato
Matera, 2019 lumini si accendono tra i sassi: il video

Matera, 2019 lumini si accendono tra i sassi: il video

 
21 arresti
Barletta, i pusher in contatto anche con trafficanti spagnoli

Barletta, i pusher in contatto anche con trafficanti spagnoli

 
Arresti a Taranto
Gestivano prostitute dal carcere in Francia: vicino alla banda anche sacerdote

Gestivano prostitute da carcere in Francia: vicino a banda anche un prete

 
Il video
Ius Soli a Ruvo, bimbi stranieri nati in Italia ricevono la cittadinanza civica

Ius Soli a Ruvo, bimbi stranieri nati in Italia ricevono la cittadinanza civica

 
A bari
Chiedevano a commercianti soldi per «amici detenuti»: nei guai 4 vicini al clan Strisciuglio

Chiedevano a commercianti soldi per «amici detenuti»: nei guai 4 vicini al clan Strisciuglio

 
La presentazione
Bari, l'annnuncio di Di Rella: «centrodestra unito per mandare a casa Decaro»

Bari, l'annuncio di Di Rella: «centrodestra unito per mandare a casa Decaro»

 
L'operazione
«Abbiamo tutto, anche ovuli»: a Lecce arresti per spaccio e intimidazioni a famiglia pentito

«Abbiamo tutto, anche ovuli»: a Lecce arresti per spaccio e intimidazioni a famiglia pentito

 
La protesta anti Salvini
Lecce scende in piazza contro il decreto sicurezza e immigrazione: il video

Lecce scende in piazza contro il decreto sicurezza e immigrazione: il video

 

arrestato titolare

Trovate armi da guerra in azienda agricola foggiana

Le perquisizioni sono state compiute perché gli agenti della squadra mobile della questura di Foggia ritenevano che nell’azienda agricola fossero nascoste armi utilizzate per assaltare furgoni portavalori o per compiere altre rapine

STORNARA (FOGGIA) - Un fucile mitragliatore calibro 9, 44 proiettili calibro 380 auto Gfl e un giubbotto antiproiettile sono stati trovati dalla polizia, sotterrati ai piedi di un albero, nelle campagne di Stornara, nel Foggiano, nei terreni di un’azienda agroalimentare. Il titolare dell’impresa, Alessandro Signoriello, di 28 anni, è stato arrestato.
Altri proiettili sono stati trovati nel garage vicino all’abitazione dell’uomo assieme ad una radio ricetrasmittente, ad un passamontagna, ad una pompa idraulica e a due divaricatori.
Le perquisizioni sono state compiute perché gli agenti della squadra mobile della questura di Foggia ritenevano che nell’azienda agricola fossero nascoste armi utilizzate per assaltare furgoni portavalori o per compiere altre rapine.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400