Martedì 11 Dicembre 2018 | 10:35

NEWS DALLA SEZIONE

La decisione
Ex Ilva, corsi di formazione per i lavoratori in esubero

Ex Ilva, corsi di formazione per i lavoratori in esubero

 
I controlli
Furti di rame, scoperto deposito nel Tarantino: due arresti

Furti di rame, scoperto deposito nel Tarantino: due arresti

 
Il comune
Melucci stringe i tempi per far approvare: il bilancio di previsione

Melucci stringe i tempi per far approvare: il bilancio di previsione

 
L'operazione
Furti seriali in negozi di Puglia e Calabria: 9 arresti

Furti seriali in negozi di Puglia e Calabria: 9 arresti

 
L'annuncio
Ex llva, parchi minerali, completato primo arco copertura da 300 mln di euro

Ex llva, parchi minerali, completato primo arco copertura da 300 mln di euro

 
Stalking
Taranto, perseguitava l'ex compagna: arrestato 28enne

Taranto, perseguitava l'ex compagna: arrestato 28enne

 
L'inaugurazione il 30 dicembre
Riapre il teatro Fusco a Taranto: interventi da 4,2 milioni

Riapre il teatro Fusco a Taranto: interventi da 4,2 milioni

 
Rapina a mano armata
Taranto, rapinano con un coltello il bar della stazione: 2 arresti

Taranto, rapinano con un coltello il bar della stazione: 2 arresti

 
La stangata
Taranto, ecco come si impiegheranno i soldi delle multe dei Vigili

Taranto, ecco come si impiegheranno i soldi delle multe dei Vigili

 
Taranto
Call center, negata maternità a 31enne: azienda non versa contributi

Call center, l'Inps nega la maternità a 31enne: azienda non versa contributi

 
Taranto
Ex Ilva, azienda firma appalto e aumenta ore di lavoro

Ex Ilva, azienda firma appalto e aumenta ore di lavoro

 

omicidio a taranto

Uccisero pregiudicato confermata condanna a due fratelli

La Corte d’Assise d’appello di Lecce ha confermato la condanna a 20 anni di reclusione nei confronti dei fratelli Antonio e Francesco Bruno

toga

TARANTO - La sezione di Taranto della Corte d’Assise d’appello di Lecce ha confermato la condanna a 20 anni di reclusione nei confronti dei fratelli Antonio e Francesco Bruno, rispettivamente di 36 e 32 anni, accusati dell’omicidio del 32enne Giuseppe Axo, il pregiudicato di Taranto ucciso il 27 febbraio 2016 con una mitraglietta da guerra modello Skorpion calibro 7,65 in pieno giorno al rione Salinella di Taranto.
Da tempo secondo gli investigatori erano in lite con Axo per contrasti nell’ambito dello spaccio di stupefacenti e avevano deciso anche di un’aggressione avvenuta nei giorni precedenti. I primi contrasti sarebbero vecchi di almeno dieci anni. I due imputati, che avevano scelto il rito abbreviato, sono stati assistiti dall’avv. Maria Letizia Serra, mentre i familiari della vittima si sono costituiti parte civile con gli avvocati Egidio Albanese e Raffaella Cavalchini.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400