Giovedì 29 Settembre 2022 | 23:52

In Puglia e Basilicata

nel Potentino

Coronavirus, focolaio a San Severino: allarme nell'area Sud

Covid, focolaio a San Severino: allarme nell'area Sud

foto Tony Vece

Un 27enne del paese contagia 7 familiari ed una donna di Viggianello. Timori anche a Senise, dove sono risultati positivi due fratelli di 14 e 16 anni, ora in isolamento. Negativi i genitori

11 Settembre 2020

Mariapaola Vergallito

È stata un’altra giornata nera, quella di ieri, per la Basilicata in materia di Covid 19. Prima di tutto, nel corso del pomeriggio, non sono arrivate buone notizie da San Severino Lucano dove, dall’indagine epidemiologica successiva all’ultimo contagio (quello del ragazzo 27enne) , sono risultati positivi altri 7 tamponi. Ce lo ha confermato proprio il sindaco Franco Fiore, che ha spiegato che «di questi ulteriori 7 casi sono tutti familiari o comunque strettamente riconducibili all’ultimo contagiato».

«Ovviamente – aggiunge Fiore – bisogna tenere sotto controllo l’evoluzione epidemiologica per mettere in campo un’ulteriore azione preventiva. Tuttavia, da un punto di vista sintomatologico, non appare una situazione preoccupante poiché al momento i soggetti risultati positivi non accusano particolari problemi. Si tratta di asintomatici eccetto in due casi che presentano lievi sintomi». Ma non finisce qui, perché a questi nuovi casi a San Severino Lucano sarebbe collegato quello della persona risultata positiva a Viggianello. Si tratta di una donna residente nella cittadina del Pollino che è risultata positiva al tampone, come ha confermato il primo cittadino Antonio Rizzo. «È asintomatica e si trova in isolamento dal momento in cui ha appreso del contagio a San Severino Lucano. È risultata positiva al primo tampone effettuato ieri». Quindi, il caso rientrerebbe tra i contatti del positivo 27enne di San Severino Lucano.

Per Viggianello si tratta del primo caso dall’inizio dell’emergenza Covid.

Ancora: fino al tardo pomeriggio di ieri erano in totale due i nuovi contagi da Covid 19 riscontrati che riguardano il Comune di Senise. I due di ieri si aggiungono a quello già comunicato nella giornata di mercoledi, che riguarda una donna ospite di un centro di accoglienza. In particolare, i contagi di ieri si riferiscono a due fratelli minorenni, di 14 e 16 anni, che si trovano in isolamento nella loro abitazione. I genitori dei ragazzi sono entrambi risultati negativi. A confermarcelo è stato sia il commissario straordinario del Comune di Senise Alberico Gentile, informato in tempo reale attraverso la piattaforma, che i diretti interessati, che hanno ricevuto ufficialmente comunicazione di negatività e smentiscono le voci inizialmente circolate circa la positività del padre dei ragazzi. La famiglia sta attuando tutte le precauzioni del caso. I due ragazzi sono asintomatici.
In generale la task force regionale, nel consueto bollettino di ieri, aveva comunicato che dei 664 tamponi processati il giorno prima, 6 erano risultati positivi.

Le positività riguardano: 1 persona residente a Tursi; 1 persona residente a Policoro; 2 persone residenti a Senise (appunto i due fratelli adolescenti); 2 persone diagnosticate in Basilicata ma residenti ed in isolamento in Puglia. Nella stessa giornata è stata registrata la guarigione di 1 persona residente in un comune della regione Toscana e in isolamento in Basilicata. Con l’aggiornamento di ieri i lucani attualmente positivi sono 74 e di questi 70 si trovano in isolamento domiciliare.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725