Venerdì 25 Settembre 2020 | 15:58

NEWS DALLA SEZIONE

operazione Gdf
Molfetta, 20 tonnellate ortaggi sequestrati e donati a Enti caritatevoli: provenivano dall'Albania e circolavano come italiani

Molfetta, 20 tonnellate ortaggi sequestrati e donati a Enti caritatevoli: provenivano dall'Albania

 
il libro in Puglia
«F***ing Genius», Massimo Temporelli in bici lungo l'Italia per raccontare salite e discese della scienza

«F***ing Genius», Massimo Temporelli in bici lungo l'Italia per raccontare salite e discese della scienza

 
L'evento
Castellaneta, i segreti dei 100 anni di nonna Angela? Una vita in campagna

Castellaneta, i segreti dei 100 anni di nonna Angela? Una vita in campagna

 
Sabato 25
Immigrazione, luci e ombre della sanatoria in agricoltura nel nel Foggiano: inchiesta Tv7

Immigrazione a Foggia, luci e ombre della sanatoria in agricoltura: inchiesta Tv7

 
la scoperta
Trapianti, scoperta causa più frequente rigetto rene: studio compiuto con Università Bari e Foggia

Trapianti, scoperta causa più frequente rigetto rene: studio compiuto con Università Bari e Foggia

 
Curiosità
Sammichele, la zampina e il conte Vaaz: uno storico trova il legame

Sammichele, la zampina e il conte Vaaz: uno storico trova il legame

 
la storia
Sant'Arcangelo, scarpe realizzate a mano esportate in tutto il mondo

Sant'Arcangelo, scarpe realizzate a mano esportate in tutto il mondo

 
L'intervista
«Chiedimi la luna»: la favola di Cristiano Caccamo arriva in Puglia

«Chiedimi la luna»: la favola di Cristiano Caccamo arriva in Puglia

 
Nuovi talenti
Giovane biologa tra i finalisti al premio «Giovedì scienza»

Matera, giovane biologa tra i finalisti al premio «Giovedì scienza»

 
La curiosità
Nuoto, a Potenza la piscina olimpionica sarà dedicata a Bud Spencer

Nuoto, a Potenza la piscina olimpionica sarà dedicata a Bud Spencer

 

Il Biancorosso

NEWS DALLE PROVINCE

PotenzaOperazione della Ps
Potenza, furti in casa da 20mila euro: arrestate 2 ladre

Potenza, furti in casa da 20mila euro: arrestate 2 ladre

 
Foggia«In vino veritas»
Torremaggiore, imprenditori agricoli vessati da richieste estorsive: due in manette

Torremaggiore, imprenditori agricoli vessati da richieste estorsive: due in manette

 
Batla novità
Andria, inaugurato impianto biogas tra i primi in Europa

Andria, inaugurato impianto biogas tra i primi in Europa

 
Lecceil gesto
Lecce, murale in pieno centro contro la Capone: «Un insulto sessista»

Lecce, rimosso murale in pieno centro contro Capone: «Un insulto sessista»

 
BrindisiControlli dei CC
Mesagne, a spasso con fucile, machete e munizioni: arrestato 29enne ghanese

Mesagne, a spasso con fucile, machete e munizioni: arrestato 29enne ghanese

 
Tarantoil siderurgico
Mittal Taranto, sicurezza impianti: al via focus sulle criticità

Mittal Taranto, sicurezza impianti: al via focus sulle criticità

 
Baricontagi coronavirus
Polignano, dopo i contagi nella «Sop» c’è il primo morto da Covid

Polignano, dopo i contagi nella «Sop» c’è il primo morto da Covid

 

i più letti

IL SALVATAGGIO

Due pescatori salvano tartaruga a Torre Guaceto

L’esemplare era rimasto impigliato in un grosso telo

Due pescatori salvano tartaruga a Torre Guaceto

Tartaruga salvata dalla plastica da due pescatori a Torre Guaceto. Ieri mattina, due dei pescatori professionisti autorizzati all’attività nella zona C della Riserva una volta a settimana, stavano lavorando fuori dall’area protetta, quando hanno avvistato un grande groviglio di plastica a largo di Torre Guaceto. Cosimo De Biasi e Felice Caccetta stavano osservando l’ammasso che galleggiava, quando, ad un tratto hanno notato spuntare una pinna dal telo. I due artigiani hanno capito che in quella trappola mortale ci era rimasta incastrata una tartaruga marina e si sono immediatamente attivati per soccorrerla. Raggiunto l’animale, con non poca difficoltà, sono riusciti a prenderlo e a caricarlo sulla loro piccola barca. Estratta dall’acqua, in pochi secondi, Cosimo e Felice hanno liberato la Caretta caretta e chiesto l’intervento del personale del Consorzio di Gestione di Torre Guaceto. «Non avremmo potuto lasciarla lì in mare e farla morire – hanno raccontato i due pescatori -, è vero, noi frequentiamo il mare per pescare, ma abbiamo una coscienza. Quando abbiamo visto che la tartaruga era ancora viva e muoveva la pinna ci siamo mobilitati subito». Nel giro di poco, gli operatori del centro recupero tartarughe marine hanno preso in carico l’esemplare e proceduto con il ricovero presso la struttura. La tartaruga è stata sottoposta ai primi accertamenti clinici del caso e, fortunatamente, è emerso che le sue condizioni di salute sono buone. Si tratta di una femmina adulta in piena età riproduttiva, pesa circa 35 chili ed ora avrà tutto il tempo necessario per la perfetta ripresa. «Ringraziamo Cosimo e Felice per essersi impegnati in prima persona per portare in salvo la tartaruga – ha commentato Corrado Tarantino, presidente del Consorzio di Gestione di Torre Guaceto -, questo episodio ci ricorda che tutto va e tutto viene dal mare. Ogni nostro comportamento scorretto ha un impatto tremendo sullo stato di salute dell’ambiente e degli animali. Dobbiamo prenderne coscienza e muovere per un cambio di rotta prima che sia troppo tardi».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie