Lunedì 20 Settembre 2021 | 13:28

Il Biancorosso

Serie C
Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

 

i più letti

Chieste le dimissioni

Matera 2019, Lega attacca
sindaco: sei come Pinocchio

"Sui progetti ci sono tante bugie e tanti ritardi". Accuse sui presunti fallimenti della eterogenea coalizione

Matera, sindaco verso nuova giunta «chi ci sta»

Sui progetti per Matera capitale europea della cultura 2019 «ci sono tante bugie e tanti ritardi da parte dell’amministrazione comunale: meglio non cantierizzare nulla, ammesso che si faccia in tempo, per evitare disagi ai residenti e ai visitatori». Lo hanno chiesto al sindaco di Matera, Raffaele De Ruggieri, raffigurato al tavolo della conferenza stampa come «Pinocchio», il segretario regionale della Lega, Antonio Cappiello, e l’ex senatore Tito Di Maggio che di recente ha aderito al partito guidato da Matteo Salvini e che alle scorse Politiche per la prima volta ha eletto un parlamentare lucano, il sen. Pasquale Pepe.
Gli esponenti leghisti, che hanno chiesto al sindaco di dimettersi «dopo i fallimenti della eterogenea coalizione che lo ha eletto nel 2015 e del governissimo con il Pd varato nel 2017», hanno motivato la richiesta di non avviare alcun cantiere con i «vistosi ritardi nell’espletamento delle procedure e dell’assenza di progetti definitivi da appaltare».
Di Maggio, scendendo nel merito degli aspetti procedurali, ha denunciato tra l’altro «l'assenza di iniziative identitarie per Matera 2019. L’unica opera legata a Matera 2019 - ha proseguito Di Maggio - ci sembra essere quella per 480 mila euro destinata al progetto di biblioteca della fondazione Olivetti al rione Spine Bianche. Ma siamo solo al progetto preliminare. Non c'è disegno di spesa: come accade da 20 anni in Basilicata, si spende per la necessità di spendere». Sono stati inoltre sottolineati «gli sprechi per far realizzare alla Fondazione, con un investimento di cinque milioni di euro, nell’area della ex Cava del Sole, un teatro da smontare subito dopo il 2019. E' una cifra - ha concluso Di Maggio - sufficiente a realizzare una struttura stabile o ad acquisire e riqualificare il vecchio teatro Duni».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie