Domenica 15 Settembre 2019 | 22:39

NEWS DALLA SEZIONE

Sulla circonvallazione
Lecce, incendia il negozio attiguo al suo bar ormai chiuso: arrestato 57enne

Lecce, incendia il negozio attiguo al suo bar ormai chiuso: arrestato 57enne

 
La tragedia
Veglie, auto piomba su una bici: morto cicloturista belga

Veglie, auto piomba su una bici: morto cicloturista belga
Conducente era drogato

 
indagine nel Leccese
Trepuzzi, a 9 anni palpeggiata da anziano negoziante: arrestato

Trepuzzi, a 9 anni palpeggiata da anziano negoziante: arrestato

 
Il progetto
«Resilienza a domicilio»: l'associazione salentina 2HE porta gli psicoterapeuti nelle case dei malati di Sla

«Resilienza a domicilio»: l'associazione salentina 2HE porta gli psicoterapeuti nelle case dei malati di Sla

 
L'allarme
Gallipoli senza turisti e senza residenti: centro storico verso la desertificazione

Gallipoli senza turisti né residenti: centro storico verso la desertificazione

 
L'inchiesta
Salento, a 15 anni insulti e botte a scuola: indagati 4 bulli, anche una ragazzina

Salento, a 15 anni insulti e botte a scuola: indagati 4 bulli, anche una ragazzina

 
All'Ecotekne
Lecce, principio di incendio nella facoltà di Giurisprudenza: nessun ferito

Lecce, principio di incendio a Giurisprudenza: nessun ferito

 
In via vecchia carmiano
Lecce, vandali di notte nel centro disabili: gravi danni alla struttura

Lecce, vandali di notte nel centro disabili: gravi danni alla struttura

 
nel Leccese
Scorrano, intero centro sportivo costruito senza autorizzazioni: denunciata una donna

Scorrano, intero centro sportivo costruito senza autorizzazioni: denunciata una donna

 
Agricoltura
Xylella, allarme Coldiretti: «A Lecce 90% di olio in meno, frantoi pronti a chiudere»

Xylella, allarme Coldiretti: «A Lecce 90% di olio in meno, frantoi pronti a chiudere»

 
Il talento
Danza, il sogno di Valentino, da Leverano a New York

Danza, il sogno di Valentino, da Leverano a New York

 

Il Biancorosso

Serie C
Il nuovo Bari ricomincia da tre

Il nuovo Bari ricomincia da tre

 

NEWS DALLE PROVINCE

HomeIncidente stradale
Massafra, perde il controllo della moto e si schianta: morto 48enne

Massafra, perde il controllo della moto e si schianta: morto 48enne

 
BrindisiL'omicidio
Brindisi, 19enne ucciso con 3 colpi alla testa: domani i funerali

Brindisi, 19enne ucciso con 3 colpi alla testa: domani i funerali

 
BatLa lite
Barletta, rissa tra ubriachi: uomo ferito con un fendente. Non è grave

Barletta, rissa tra ubriachi: uomo ferito con un fendente. Non è grave

 
BariAlla Campionaria
Bagno di folla per Ezio Bosso a Bari: sala gremita per il Maestro

Bagno di folla per Ezio Bosso a Bari: «Non posso suonare, smettete di chiedermelo»

 
Foggiai roghi
Incendio a lago Salso nel Foggiano, distrutti ettari di canneto

Incendio a lago Salso nel Foggiano, distrutti ettari di canneto. Fiamme anche a Torre Colimena, nel Tarantino

 
LecceSulla circonvallazione
Lecce, incendia il negozio attiguo al suo bar ormai chiuso: arrestato 57enne

Lecce, incendia il negozio attiguo al suo bar ormai chiuso: arrestato 57enne

 
PotenzaA reggio emilia
La birra è troppo fredda, 39enne del Potentino tenta di strangolare una barista

La birra è troppo fredda, 39enne del Potentino tenta di strangolare una barista

 
MateraNel Materano
Craco, pochi alunni: accorpate classi di medie ed elementari, protesta dei genitori

Craco, pochi alunni: accorpate classi di medie ed elementari, protesta dei genitori

 

i più letti

L'ex presidente

«Trepuzzi, macchè veleni
solo chiacchere di paese»

Dura replica dopo l'esposto in procura alla luce delle segnalazioni di dipendenti. «I fatti, se veri, risalgono a prima del 2003»

«Trepuzzi, macchè velenisolo chiacchere di paese»

FRANCESCO OLIVA

TREPUZZI -  «Chiacchiere di paese messe in giro da un manipolo di lavoratori che stazionano tutto il giorno in piazza». L’ex presidente dell’Omfesa, Ennio De Leo, bolla così le accuse su un presunto interramento di rifiuti nel recinto dell’azienda di Trepuzzi fallita da tre anni. L’inchiesta è stata appena avviata. Il procuratore aggiunto Elsa Valeria Mignone ha aperto un fascicolo d’indagine e ha affidato ai carabinieri del Noe una delega d’indagine. Gli accertamenti sono scattati sulla scorta di una segnalazione depositata nei giorni scorsi in Procura dal sindaco Giuseppe Taurino. Il primo cittadino si è fatto portavoce di alcune voci sempre più insistenti in paese su un possibile interramento di rifiuti nell’azienda circolate tra alcuni ex operai.

«La Magistratura fa bene a voler approfondire la vicenda - precisa De Leo - ma io mi sento tranquillo. Se qualcuno ha pensato di interrare rifiuti lo ha fatto prima del 2003. Dopo no». Spiega De Leo: «L’azienda è in funzione dal 1957 e quando ho acquisito la gestione dell’azienda ho trovato un piazzale di 1500 metri quadrati pieno di rifiuti speciali che sono stati smaltiti».
L’ex presidente snocciola numeri e interventi: «Dal marzo 2003 abbiamo compiuto interventi massicci per smaltire i rifiuti. Sono stati investiti centinaia di migliaia di euro e soprattutto sono state eseguite verifiche dei carabineri del Noe, dello Spesal e dell’Asl. Nel 2007 abbiamo creato un’area di stoccaggio fatta a regola d’arte verificata dal Noe. Ho subìto anche un procedimento penale per smaltimento di rifiuti dal quale sono stato assolto per non aver commesso il fatto». «Subito dopo - prosegue - la Procura eseguì una rivisitazione dell’azienda con un consulente tecnico che non rilevò anomalie».

De Leo rincara la dose e usa parole dure: «Questi operai sono gli stessi che hanno fatto fallire l’azienda. Non lavoravano quando erano regolarmente assunti e non lavorano neppure adesso. Gozzovigliano in piazza a perdere tempo. Gli altri operai lavoravano prima e continuano a farlo anche ora e non avrebbero neppure il tempo di chiacchierare». L’ipotesi, adombra De Leo, è che dietro le accuse raccolte dal sindaco e smistate agli inquirenti possa esserci un’azione mirata contro di lui, già finito in passato nel mirino di ignoti attentatori con un incendio della sua abitazione e dell’auto. Ne fa riferimento egli stesso. «Mi bruciarono casa e mi fu detto che probabilmente erano stati operai dell’Omfesa - dice - Ecco perché ritengo che si tratti di chiacchiere messe in giro da un gruppetto di ex lavoratori prive di alcun riscontro».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie