Martedì 16 Luglio 2019 | 00:01

NEWS DALLA SEZIONE

Sulla Statale 16
Lesina, auto impatta contro furgone: un morto e un ferito

Lesina, auto impatta contro furgone: un morto e un ferito

 
La lettera d'accompagnamento
Fonti M5s: in Cdm candidatura di Taranto ai Giochi del Mediterraneo

Fonti M5s: in Cdm candidatura di Taranto ai Giochi del Mediterraneo

 
L'evento a Otranto
Giornalisti del Mediterraneo, assegnati i premi Caravella: tra loro la iena Pelazza

Giornalisti del Mediterraneo, assegnati i premi Caravella: tra loro la iena Pelazza

 
Calciomercato
Bari calcio, in squadra arrivano in prestito Costa e Folorunsho

Bari calcio, in squadra arrivano in prestito Costa e Folorunsho

 
Il progetto
Bari, Corso Italia cambia volto: arriva una nuova pista ciclabile

Bari, Corso Italia cambia volto: arriva una nuova pista ciclabile

 
La storia
Nuoto, 21enne autistico tarantino è medaglia d’oro nello stile libero

Nuoto, 21enne autistico tarantino è medaglia d’oro nello stile libero

 
Il riconoscimento
Decaro consegna targa al karateka barese Romanini, argento nazionale

Decaro consegna targa al karateka barese Romanini, argento nazionale

 
L'allarme
Puglia, nuova ondata di maltempo: domani è allerta arancione su tutta la regione

Puglia, nuova ondata di maltempo: domani è allerta arancione su tutta la regione

 
la lotta alle emissioni
Sensori e giochi: così scoviamo il gas radon

Sensori e giochi: così il Politecnico di Bari scova il gas radon

 
Il caso
Strage di San Marco in Lamis, Regione Puglia si costituisce parte civile

Strage di San Marco in Lamis, Regione Puglia si costituisce parte civile

 
Le indiscrezioni
Mittal, tavolo al Mise. L'ad Jehl: «L'impressione è che si lavori contro azienda»

ArcelorMittal, tavolo al Mise: «Bisogna lavorare insieme, da soli non possiamo»
Nove indagati per la morte del gruista

 

Il Biancorosso

Serie C
Bari, squadra parte in ritiro: non ci sarà Brienza

Bari, squadra parte in ritiro: non ci sarà Brienza

 

NEWS DALLE PROVINCE

FoggiaIl video
Meraviglia a Peschici, un delfino e i suoi cuccioli nuotano tra i bagnanti

Meraviglia a Peschici, un delfino e i suoi cuccioli nuotano tra i bagnanti

 
LeccePer una manciata di voti
Università del Salento, eletto il nuovo rettore: è Fabio Pollice

Università del Salento, eletto il nuovo rettore: è Fabio Pollice

 
TarantoLa lettera d'accompagnamento
Fonti M5s: in Cdm candidatura di Taranto ai Giochi del Mediterraneo

Fonti M5s: in Cdm candidatura di Taranto ai Giochi del Mediterraneo

 
BariNella zona industriale
Bari, rapinano Banca Popolare di Bari: pistole in faccia ai dipendenti

Bari, rapinano Banca Popolare in via Zippitelli: pistole in faccia ai dipendenti

 
PotenzaIl caso
Potenza, falso avvocato andava in udienza e depositava atti: arrestato

Potenza, falso avvocato andava in udienza e depositava atti: arrestato

 
MateraIl caso
Fiamme nelle campagne del Materano: distrutti 50 ettari

Fiamme nelle campagne del Materano: distrutti 50 ettari di bosco

 
BrindisiDalla polizia
Brindisi, minacciavano e impedivano acquisti alle aste giudiziarie: 4 arresti

Brindisi, minacciavano e impedivano acquisti alle aste giudiziarie: 4 arresti

 
BatArte in cucina
Il volto di Jovanotti su una pizza: così Barletta aspetta il concerto

Il volto di Jovanotti su una pizza: così Barletta aspetta il concerto

 

i più letti

Allarme nel Foggiano

Apricena, nuova intimidazione
al sindaco: bomba sotto casa

Trovato un ordigno (fatto brillare dai Carabinieri) davanti all'abitazione di Antonio Potenza. In passato altra minaccia con busta con proiettili

Apricena, nuova intimidazioneal sindaco: bomba sotto casa

APRICENA (FOGGIA) - Ancora amministratori nel mirino della criminalità. Accade in Puglia dove un ordigno artigianale è stato trovato, questa mattina intorno alle 6, davanti al cancello della abitazione di Antonio Potenza, sindaco di Apricena, in provincia di Foggia, in via Pozzo Salso. La bomba carta è stata notata proprio dal primo cittadino: era stata collocata nei pressi del cancello della sua abitazione. L'ordigno rudimentale sarebbe stato acceso ma non sarebbe esploso perchè si sarebbe verificato un malfunzionamento. Sul posto sono intervenuti gli artificieri dei carabinieri di Bari che hanno fatto brillare l’ordigno. Gli investigatori stanno visionando i filmati delle telecamere che si trovano nella zona.

Il sindaco già in passato è stato vittima di episodi inquietanti. Il 27 aprile dello scorso anno infatti venne sequestrata ad Apricena dalle forze dell’ordine una busta contenente un proiettile di pistola calibro 9 indirizzata ad Antonio Potenza. Potenza, ex Forza Italia, è stato eletto sindaco nel maggio del 2014, con la lista civica Uniti per Cambiare. E nel 2016 lo stesso sindaco fu vittima di minacce da parte di un uomo di 64 anni (poi individuato ed arrestato dai carabinieri) che pretendeva di essere assunto al Comune dal primo cittadino, che doveva trovare per lui un lavoro «leggero e senza stress». Una vicenda, questa, che ovviamente non è in alcun modo collegabile a quest’ultimo atto intimidatorio, che va ad aumentare il numero dei sindaci e amministratori vittime di atti intimidatori e minacciati nei vari comuni del Foggiano, dove si assiste ad una escalation della criminalità e a feroci delitti di mafia.

«Non è la prima volta - ricorda infatti il presidente della Provincia di Foggia, Francesco Miglio, che è anche sindaco di San Severo - che un sindaco della Capitanata riceve delle intimidazioni». «Gli amministratori locali - aggiunge - vanno tutelati con tutti i mezzi disponibili». Miglio, tra l’altro, un anno fa mise in atto per alcuni giorni uno sciopero della fame per richiamare l’attenzione del governo sulla escalation criminale a San Severo, episodi (con bombe carta fatte esplodere davanti a numerosi negozi) che culminarono con gli spari contro alcuni mezzi della polizia parcheggiati davanti all’albergo che ospitava personale impegnato nei giorni precedenti in servizi di ordine pubblico durante lo sgombero del ghetto dei migranti. In seguito alla iniziativa di Miglio, intervenne il ministro dell’Interno Marco Minniti che rafforzò la presenza delle forze dell’ordine sul territorio. E proprio di questi giorni il Viminale ha deciso di istituire a San Severo la sede del Reparto prevenzione crimine.
Il procuratore generale di Bari, Anna Maria Tosto, nel suo intervento in occasione della cerimonia di inaugurazione dell’anno giudiziario, ha ricordato che nei Comuni di San Severo, Apricena, Foggia San Marco in Lamis sono avvenuti delitti compiuti con «ferocia oltre ogni limite» da parte della mafia del Gargano. Una emergenza criminale, dunque, definita da più parti di rilevanza nazionale.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie