Lunedì 25 Marzo 2019 | 00:09

NEWS DALLA SEZIONE

La regionali
Basilicata, centrodestra verso la vittoria. Exit poll: Bardi avanti (38-42%), tonfo del M5S

Basilicata, primi dati: centrodestra in vantaggio con Bardi 41%, centrosinistra al 34%, tonfo del M5S (20%)

 
Le compensazioni
Tap, Conte su rifiuto 30 mln sindaco Meledugno. «Schiaffo a comunità». «Non voglio quei soldi»

Tap, Conte su rifiuto 30 mln sindaco Meledugno. «Schiaffo a comunità». «Non voglio quei soldi»

 
La storia
Andria, sfrattata la bancarella dei Mansi, la famiglia della bimba uccisa

Andria, sfrattata la bancarella dei Mansi, la famiglia della bimba uccisa

 
Leuca, intercettata da Gdf barca a vela con 25 migranti

Leuca, intercettata da Gdf barca a vela con 25 migranti

 
Agricoltura in protesta
Lecce, Coldiretti e Gilet arancioni a Conte: «Bisogna fermare disastro Xylella»

Lecce, Coldiretti e Gilet arancioni a Conte: «Bisogna fermare disastro Xylella»
Lui replica: «Andava fatto prima»

 
SERIE D
Palmese - Bari: segui la diretta

Palmese - Bari termina 0-0, biancorossi sempre più vicini alla C 
Rivedi la diretta

 
Droga
Coltivava marijuana in casa: arrestato 40enne nel Materano

Coltivava marijuana in casa: arrestato 40enne nel Materano

 
Il siderurgico
Ex Ilva, Fim a Regione Puglia: «Avviare corsi per lavoratori in cassa integrazione»

Ex Ilva, Fim a Regione Puglia: «Avviare corsi per lavoratori in cassa integrazione»

 
L'annuncio
Contrasto alla Xylella, Lezzi: «per il 2020 e il 2021 in arrivo 300 mln»

Lotta alla Xylella, Lezzi: «per il 2020 e il 2021 in arrivo 300 mln»
Emiliano: «Nostre richieste ascoltate»

 
La visita
Patto Cnr-Eni sulla ricerca: il premier Conte in visita a Lecce

Lecce, firmato da Premier patto Cnr-Eni sulla ricerca
«Governo? Questa ultima esperienza» VD

 
Si vota dalle 7 alle 23
Elezioni regionali in Basilicata, urne aperte: si vota dalle 7 alle 23

Regionali, le elezioni in Basilicata
Alle 19 affluenza circa 40% FOTO

 

Il Biancorosso

DOPO I 5 ANNI DI DASPO
La difesa dello steward della Turris"False accuse e tanta cattiveria"

La difesa dello steward della Turris
"False accuse e tanta cattiveria"

 

NEWS DALLE PROVINCE

BatLa storia
Andria, sfrattata la bancarella dei Mansi, la famiglia della bimba uccisa

Andria, sfrattata la bancarella dei Mansi, la famiglia della bimba uccisa

 
Lecce
Leuca, intercettata da Gdf barca a vela con 25 migranti

Leuca, intercettata da Gdf barca a vela con 25 migranti

 
TarantoAmbiente
Ex Ilva, Conte : «Sappiamo che il problema di Taranto è serio»

Ex Ilva, Conte : «Sappiamo che il problema di Taranto è serio»

 
FoggiaAnche lei premiata da Mattarella
È Rebecca, 10 anni da Lucera, l'Alfiere della Repubblica più giovane d'Italia

È Rebecca, 10 anni da Lucera, l'Alfiere della Repubblica più giovane d'Italia

 
MateraDroga
Coltivava marijuana in casa: arrestato 40enne nel Materano

Coltivava marijuana in casa: arrestato 40enne nel Materano

 
BrindisiIl caso
Cimitero privatizzato a Ceglie Messapica, la Lega: «È una cosa sospetta»

Cimitero privatizzato a Ceglie Messapica, la Lega: «È una cosa sospetta»

 
Altre notizie HomeTra sacro e profano
Sannicandro di Bari, ecco i pentoloni di ceci per festeggiare San Giuseppe

Sannicandro di Bari, ecco i pentoloni di ceci per festeggiare San Giuseppe

 

Quella «super antenna», quasi un monumento dimenticato

«Presto una raccolta di firme per sollecitare una indagine»

Quella «super antenna», quasi un monumento dimenticato

LATIANO - Oltre alle chiese (quella di Sant’Antonio «con problemi di stabilità», per proteggere la quale il Comune non sembra intenzionato ad ascoltare i suggerimenti della Sovrintendenza, deviando il traffico di tutti gli autobus), al Palazzo Imperiali (con un discutibile ascensore posticcio), alla Torre del Solise, alla casa natale di Bartolo Longo e all’ex convento dei Domenicani (ora destinato ad ospitare il nuovo polo museale), svetta, da oltre 20 anni, nel pieno centro del paese una super antenna telefonica. Su questa infrastruttura, divenuta ormai parte integrante del paesaggio urbano, nei prossimi giorni parte una nuova iniziativa de «L'Isola che non c'è» che sulla pagina Facebook ha annunciato «una raccolta di firme per sollecitare una indagine» e «sollecitare le autorità a verificare se esisterebbero effetti (oltre che deturpare il centro storico) anche sulla salute dei cittadini».

«Nei giorni scorsi - scrive l’associazione - l'azienda di telecomunicazioni avrebbe ulteriormente implementato la capacità tecnologica della struttura aggravando l'impatto non solo visivo sull'ambiente circostante. Forse sarebbe giunto il momento di proporre alle istituzioni locali (Comune, Regione e Arpa) e dunque alla società di telefonia di valutare l'ipotesi di spostare quella enorme struttura dal centro del paese o trovare una soluzione nel rispetto dell'importanza del centro (storico)».

L’Associazione proporrà «di indagare se quella infrastruttura crea problemi alla salute, tema sul quale esiste un dibattito a livello scientifico che forse sarebbe bene approfondire».

La raccolta di firme verrà consegnata al Comune, alla Asl, all'Arpa e al Noe (Nucleo Operativo ecologico) dei Carabinieri.

Dell'iniziativa è stato anche anche informato il presidente del Consiglio comunale di Latiano, Gabriele Argentieri il quale non ha escluso la possibilità di inserire nell'Ordine del giorno della prossima riunione una discussione su questo argomento a sostegno della raccolta di firme.

Il predente del Consiglio ieri ha inviato una comunicazione a tutti i consiglieri ed ai Gruppi affinchè «possano valutarne i contenuti ed, eventualmente, decidere di intraprendere un'iniziativa nell'ambito delle proprie prerogative e delle vigenti disposizioni regolamentari comunali».

«Nei prossimi giorni - spiega Pietro Donativo, tra i responsabili dell’associazione - avvieremo una vera e propria campagna, speriamo anche con il coinvolgimento del Comune, per sensibilizzare tutti i cittadini e renderli partecipi alle scelte che li riguarda».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400