Martedì 19 Febbraio 2019 | 20:47

NEWS DALLA SEZIONE

Il vicepremier
Migranti, Salvini annuncia chisura del Cara di Borgo Mezzanone

Migranti, vicepremier: chiuderà Cara Borgo Mezzanone a Foggia

 
Il leader della lega in città

Salvini a Bari, in visita alla villa sequestrata alla mafia La diretta

 
A Gallipoli
Nigeriano sventa rapina in supermercato: Emiliano lo premia

Nigeriano sventa rapina in supermercato: Emiliano lo premia

 
L'analisi
Lecce scopre nuove «frecce» nella rincorsa verso la A

Lecce scopre nuove «frecce» nella rincorsa verso la A

 
Componente di una banda
Rubavano in case mentre i proprietari erano al mare, arrestato un barese

Rubavano in case mentre i proprietari erano al mare, arrestato un barese

 
Le dichiarazioni
Confindustria, Boccia: «Economia rallenta, dati devono far riflettere»

Confindustria, Boccia: «Economia rallenta, dati devono far riflettere»

 
In via Milizia
Scritte su sede Movimente 5 Stelle a Lecce, si segue pista anarchica

Scritte su sede Movimento 5 Stelle a Lecce, si segue pista anarchica

 
L'emergenza
Xylella, conclusa l'inchiesta alla Camera: «Si può solo eradicare, non ci sono cure»

Xylella, conclusa l'inchiesta alla Camera: «Si può solo eradicare, non ci sono cure»

 
L'iniziativa
Le strade di Bari si colorano con i murales dei Lego, grazie allo street artist Pao

Le strade di Bari si colorano con i murales dei Lego, grazie allo street artist Pao

 
Accoltellato un libico
Non vuole pagare uno dei suoi lavoratori e tenta di ucciderlo: arrestato sudanese nel Tarantino

Non vuole pagare uno dei suoi lavoratori e tenta di ucciderlo: arrestato sudanese nel Tarantino

 
Il leader della lega in città
Salvini a Bari per sostenere Romito. Prima la visita in villa sequestrata alla mafia, poi il comizio

Bari, Salvini: alla mafia solo mazzate 
Decaro: follia vendere villa confiscata Vd
Il leader in piazza: rivedi la diretta/Vd

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceComponente di una banda
Rubavano in case mentre i proprietari erano al mare, arrestato un barese

Rubavano in case mentre i proprietari erano al mare, arrestato un barese

 
MateraNel Materano
Rubano tubi di rame da ditta, individuati 4 minorenni

Rubano tubi di rame da ditta, individuati 4 minorenni

 
BariInaugura il 21 febbraio
Sculture da indossare: la mostra di Anna Maria Di Terlizzi all'archivio di Stato di Bari

Sculture da indossare: la mostra di Anna Maria Di Terlizzi all'archivio di Stato di Bari

 
TarantoAl Teatro Fusco
La nuova vita di Diodato, senza confini ma con emozioni

La nuova vita di Diodato, senza confini ma con emozioni

 
BrindisiA Mesagne
Rapinò bar con mazza da baseball, rintracciato 19enne

Rapinò bar con mazza da baseball, rintracciato 19enne

 
BatDopo la denuncia
Estorcono denaro a un collega: 2 contadini arrestati

Estorcono denaro a un collega: 2 contadini arrestati

 
FoggiaLa storia
«Nonno Libero», il barbone più longevo di Foggia, avrà una casa

«Nonno Libero», il barbone più longevo di Foggia, avrà una casa

 
HomeLa nomina
Basilicata, Berlusconi presenta il candidato unico del centro destra: è Bardi

Basilicata, Bardi candidato unico del centrodestra

 

«Nuovo contrabbando» Dall'Est sigarette low cost

di LUCA NATILE
BARI - Il contrabbando delle sigarette è morto, viva il contrabbando... a buon mercato. In gergo le chiamano «cheap white»: sono sigarette prodotte legalmente in alcuni Paesi dell'Est e del Medio Oriente, spesso confezionate in pacchetti molto simili alle marche più conosciute ed acquistate in Europa, in alcuni casi non ammesse alla vendita all'interno della Ue perché non rispondenti agli standard di sicurezza
«Nuovo contrabbando» Dall'Est sigarette low cost
di LUCA NATILE

BARI - Il contrabbando delle sigarette è morto, viva il contrabbando... a buon mercato. In gergo le chiamano «cheap white»: sono sigarette prodotte legalmente in alcuni Paesi dell'Est e del Medio Oriente, spesso confezionate in pacchetti molto simili alle marche più conosciute ed acquistate in Europa, in alcuni casi non ammesse alla vendita all'interno della Ue perché non rispondenti agli standard di sicurezza comunitari. Ma sono sempre più diffuse, anche perché in tempi di crisi economica il loro prezzo, che può essere più basso anche di 2-3 euro rispetto alle sigarette tradizionali, sembra incoraggiare il mercato clandestino.

Gli uomini della Guardia di Finanza di Bari, dall’inizio dell’anno, hanno sequestrato complessivamente 4.231,080 chilogrammi di tabacchi lavorati esteri (Tle) «a basso costo» e solo 53,60 chilogrammi di «bionde» griffate (Camel, Dunhill, Marlboro, Merit). Nel bilancio di questi primi 5 mesi del 2014 sotto la voce «sequestri» ci sono, insieme alle sigarette, anche 2 autoarticolati. Alla voce «posizione verbalizzati » invece due corrieri finiti in manette. «Questa particolare tipologia di sigarette - dice alla Gazzetta il generale Vincenzo Papuli, comandante provinciale della Gdf - è ormai di gran lunga la più frequente nei sequestri operati per il contrasto del fenomeno del contrabbando di tabacchi lavorati esteri. Rappresenta comunque una attività marginale in cui la criminalità investe sempre meno capitali.

Sono lontani i tempi degli “scafi blu”, ai quali l’operazione Primavera ha posto fine », Le nuove Tle si chiamano 777 Luxury Blend, Assos, Diva, Classic, Gold Mount, Jim, Ronsom, Viceroy, Monus, Meryl, York. Sono in tutto 26 le sottomarche e solo 8 le marche di sigarette di contrabbando bloccate nel porto dai finanzieri del Gruppo Bari con la collaborazione degli ispettori dell’Agenzia delle dogane e dei monopoli. C’è poi quello che potremmo definire il contrabbando di «sopravvivenza», giusto quel che serve per sbarcare il lunario. Modiche quantità di sigarette importate in maniera «soft» con i «duty free shop» delle navi mercantili o dei traghetti oppure nei bagagli di viaggiatori e turisti e destinate alla vendita «porta a porta» o allo spaccio in qualche retrobottega.

Il tempo dei banchetti agli angoli delle strade è solo un lontano ricordo, oggi funziona la vendita a domicilio, la fornitura per pochi intimi. I trasferimenti via mare in gommone sono un lontano ricorso. I signori del tabacco utilizzano Tir e furgoni, magari adattando i veicoli con speciali intercapedini per nascondere i carichi oppure occultando le sigarette in imballaggi e coperture tra le merci trasportate legalmente e dichiarate alla dogana. Anche in questa nuova stagione targata «cheap white» il valico doganale di Bari resta una frontiera «calda».
È cambiato pure l'identikit dei contrabbandieri, sempre più spesso stranieri, legati ad organizzazioni transnazionali, con la Puglia a giocare il ruolo di regione di transito del mercato clandestino internazionale. Il traffico delle «cheap white » con la crisi economica ha ripreso a volare con prospettive di crescita. Le fumano gli stranieri, i migranti dell'Est e del Medio Oriente che le ritrovano in Italia dopo aver lasciato i loro Paesi, ma le fumano anche gli italiani. L’al - lerta non è solo per le casse del Fisco, in ragione delle perdite erariali, ma anche per la salute a causa degli elevati livelli di catrame, nicotina e monossido di carbonio, oltre alla presenza di altri elementi estranei di cui si trova traccia in queste sigarette economiche.

L’Italia costituisce ancora uno dei mercati più importante per il consumo di sigarette a livello europeo. Nella speciale graduatoria al Belpaese seguono Germania, Spagna, Polonia e Francia. Questi primi cinque Paesi UE detengono il 60% dell’intero volume d’affari derivanti dalla vendita di sigarette. Sono i numerosi sequestri sul territorio nazionale a confermarlo, insieme ai dati che la Commissione parlamentare di inchiesta sui fenomeni della contraffazione e della pirateria in campo commerciale hanno rilevato tra il 2012 e il 2013. La maggior parte dei sequestri (70%) in Italia avverrebbe prevalentemente lungo la dorsale adriatica, in particolare ad Ancona, Bari e Brindisi, con le Marche ed in particolare la Puglia che insieme raggiungono il 60 % del totale dei sequestri effettuati dalla Guardia di Finanza.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400