Giovedì 21 Marzo 2019 | 16:29

NEWS DALLA SEZIONE

Il torneo
Tennis, esordio per il biscegliese Pellegrino: buona la prima

Tennis, esordio per il biscegliese Pellegrino: buona la prima

 
Subentra a Carmine Esposito
Giuseppe Bisogno è il nuovo questore di Bari: viene da Perugia

Giuseppe Bisogno è il nuovo questore di Bari: viene da Perugia

 
Ambiente
Anche Al Bano aderisce alla campagna della Regione per dire «No alla plastica»

Anche Al Bano aderisce alla campagna della Regione per dire «No alla plastica»

 
Scintille Nato-Russia
I piloti italiani in missione nei cieli della Guerra Fredda

I piloti italiani in missione nei cieli della Guerra Fredda

 
È diretto a Gerusalemme
Da 2 anni viaggia con un'asina: il portoghese Bruno Dias in visita a Bari

Da 2 anni viaggia con un'asina: il portoghese Bruno Dias in visita a Bari

 
Il caso
Elezioni in Basilicata, spuntano 5 impresentabili per l'Antimafia

Elezioni in Basilicata, spuntano 5 «impresentabili» per l'Antimafia

 
Il confronto
Giornata Memoria vittime mafia a Bari, Rita Dalla Chiesa: «Ho speranza nei giovani»

Giornata Memoria vittime mafia a Bari, Rita Dalla Chiesa: «Ho speranza nei giovani»

 
In 5mila al corteo
Emiliano a manifestazione Libera: «Lottiamo con i ragazzi»

Marcia Libera, Emiliano a Brindisi «Approvata legge pugliese sulla legalità» VD

 
L'aggressione
Monopoli, lancia scrivania contro i medici del pronto soccorso: arrestato 44enne

Monopoli, lancia scrivania contro i medici del pronto soccorso: arrestato 44enne

 
Università
Puglia, sì a due lauree in contemporanea: l'idea della Lega che piace a Uricchio

Puglia, sì a due lauree in contemporanea: l'idea della Lega che piace a Uricchio

 
È intervenuta la polizia
Barletta, tenta di uccidere il fratello accoltellandolo dopo lite, 53enne in cella

Barletta, tenta di uccidere il fratello accoltellandolo dopo lite, 53enne in cella

 

Il Biancorosso

LA NOTIZIA
Vi ricordate lo steward della Turris?Condannato a cinque anni di Daspo

Vi ricordate lo steward della Turris?
Condannato a cinque anni di Daspo

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceDall'8 al 13 aprile
Festival Cinema Europeo, a Lecce Ulivo d'Oro a Nino Frassica

Festival Cinema Europeo, a Lecce Ulivo d'Oro a Nino Frassica

 
BariSubentra a Carmine Esposito
Giuseppe Bisogno è il nuovo questore di Bari: viene da Perugia

Giuseppe Bisogno è il nuovo questore di Bari: viene da Perugia

 
HomeIl caso
Elezioni in Basilicata, spuntano 5 impresentabili per l'Antimafia

Elezioni in Basilicata, spuntano 5 «impresentabili» per l'Antimafia

 
Materail «diplomificio» dello jonio
Policoro, ottenere il diploma? Un sogno al costo di 2.500 euro annui

Policoro, ottenere il diploma? Un sogno al costo di 2.500 euro annui

 
BrindisiNel Brindisino
Trovati 2 escavatori nelle campagne: erano stati rubati a Lecce

Trovati 2 escavatori nelle campagne: erano stati rubati a Lecce

 
BatAnalisi e scenari
Commercio agroalimentare nella Bat: «l’export cresce poco»

Commercio agroalimentare nella Bat: «l’export cresce poco»

 
FoggiaCieli aperti
Foggia, droni a go-go Amendola vuole più sicurezza

Foggia, droni a go-go Amendola vuole più sicurezza

 
TarantoNel tarantino
Castellaneta Marina, sequestrato ristorante sulla spiaggia completamente abusivo

Castellaneta Marina, sequestrato ristorante in spiaggia abusivo

 

il caso

Giro di «coca» in carcere
a Monza: arrestato
agente di Barletta

carcere

Un agente della polizia penitenziaria in servizio al carcere di Monza è stato arrestato stamani in esecuzione di ordinanza di custodia cautelare in carcere per truffa aggravata, falso ideologico, corruzione in concorso e spaccio di droga in concorso con un detenuto, emessa dal Gip del Tribunale di Monza. Secondo le indagini del Nucleo Investigativo dei carabinieri di Milano, in collaborazione con la polizia penitenziaria di Monza, l’agente aveva messo in piedi un giro di spaccio di cocaina all’interno del carcere, che veniva gestito anche da un detenuto.

L’uomo è anche accusato di truffa aggravata e falso ideologico, per avere usufruito nel tempo di numerosi permessi per malattia grazie alla compiacenza di un medico, a sua volta denunciato a piede libero per truffa. L’agente, 40 anni, è stato arrestato oggi all’alba a Barletta, in collaborazione con i carabinieri della locale compagnia. Secondo l’accusa, procurava la droga ai detenuti l’agente arrestato al termine di una indagine iniziata nei primi mesi del 2015 dai carabinieri coordinati dal sostituto procuratore della Repubblica di Monza Emanuela Massenz.


L’uomo è stato raggiunto dal provvedimento di custodia cautelare mentre si trovava a casa sua in Puglia, dove all’alba di oggi hanno bussato i carabinieri di Barletta (che hanno eseguito la misura in collaborazione con Milano). Le indagini sono iniziate dopo il ritrovamento in carcere da parte di altri agenti della penitenziaria di alcune dosi di hashish e di una scheda telefonica. I carabinieri, chiamati a svolgere le indagini interne alla casa Circondariale con la collaborazione della penitenziaria, hanno ricostruito un articolato giro di spaccio gestito dall’agente e da un detenuto di 32 anni, in carcere per spaccio e furto.

A portare la droga dietro le sbarre era l’agente, al quale andava circa il 30% dei ricavi. Lo stupefacente, secondo la ricostruzione dei carabinieri, veniva pagato dagli altri detenuti con la complicità di alcuni familiari che versavano il denaro sul conto corrente del 32enne: a quel punto l’agente riceveva il contante dai genitori del suo complice e acquistava la droga tenendo per sè la sua fetta di denaro. Dopo l’arresto il 40enne è stato accompagnato nel carcere militare di Santa Maria Capua Vetere (Caserta)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400