Venerdì 24 Settembre 2021 | 12:19

Il Biancorosso

Serie C
Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

 

i più letti

Fotograva donne in topless col telefonino: prima condanna a Sidney

Una multa pari a 300 euro e la distruzione della foto per un giovane di Sidney. «Le donne non sono oggetto di decorazione o di gratificazione per l'uomo»
Australia - La popolare spiaggia di Coogee a Sydney SYDNEY - Un giovane di Sydney è diventato il primo in Australia ad essere condannato per aver fotografato con il telefonino donne in topless in un luogo pubblico, la popolare spiaggia di Coogee. Peter Mackenzie di 25 anni si è dichiarato colpevole oggi davanti ad un tribunale di Sydney di «comportamento offensivo» in un luogo pubblico, dopo aver ammesso di aver attraversato a passo lento la spiaggia scattando foto di bagnanti il 6 novembre. Una delle donne ed il suo partner si sono accorti delle sue manovre e lo hanno affrontato, chiamando poi la polizia.
E' la prima volta che il reato di «comportamento offensivo» è stato usato per perseguire l'uso illecito di un telefono cellulare. Il magistrato Lee Gilmore ha risparmiato a Mackenzie una condanna detentiva, imponendogli una multa pari a 300 euro e la distruzione del foto-telefonino. E lo ha avvertito che «le donne non sono oggetto di decorazione o di gratificazione per l'uomo».
«Lo avevo fatto come scherzo per far ridere i miei amici al lavoro», ha dichiarato il giovane a sua discolpa. «Ma mi sono subito reso conto dalla reazione delle persone che se ne sono accorte che quello che facevo era molto più grave di quanto credessi. Da allora mi sono tormentato per quello che ho fatto e ora vedo come le mie azioni possano essere state interpretate. Ma era solo uno scherzo», ha aggiunto.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie