Sabato 13 Agosto 2022 | 14:50

In Puglia e Basilicata

Covid 19

Natale, primo giorno di esodo da Nord a Sud: i treni arrivati a Bari sono quasi vuoti

Natale, primo giorno di esodo da Nord a Sud: i treni sono quasi vuoti

Foto Ansa

Per tutto il giorno, comunque, a Bari sono arrivati dalle città del Nord Italia e da Roma treni con a bordo poche decine di viaggiatori

18 Dicembre 2020

Redazione online

BARI -  «Abbiamo viaggiato tranquilli, il treno era quasi vuoto e anche alla partenza non abbiamo avuto alcuna impressione di esodo verso il Sud». Rispondono così due studenti universitari fuori sede di 19 e 24 anni arrivati oggi a Bari da Lombardia ed Emilia Romagna. Sono scesi nella stazione di Bari provenienti rispettivamente da Milano e Modena. Con loro un’altra decina di passeggeri del treno proveniente da Milano e arrivato a Bari alle 17.05 è scesa nel capoluogo pugliese, lasciando dietro di sé carrozze quasi completamente vuote. E alla domanda se prima di mettersi in viaggio abbiano fatto il tampone per accertare la negatività al Covid, qualcuno risponde "quello rapido: negativo», altri dicono di averlo prenotato per i prossimi giorni in Puglia. Per tutto il giorno, comunque, a Bari sono arrivati dalle città del Nord Italia e da Roma treni con a bordo poche decine di viaggiatori. L’esodo che ci si aspettava per i rientri natalizi sembra non essere ancora iniziato.

IL COMMENTO DI EMILIANO - La Regione Puglia non adotterà particolari provvedimenti in vista del rientro dal Centro-Nord di centinaia di persone. Lo ha spiegato questa sera il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, ospite su Sky Tg24 ospite della trasmissione «I numeri della pandemia». «La situazione rispetto a marzo, quando individuammo e spegnemmo circa 200 focolai Covid generati dai rientri, è diversa, oggi la pandemia è omogenea sul territorio», ha spiegato Emiliano. Che non ha intenzione di imporre obblighi ma confida nel buon senso e nel rispetto delle regole: «Contiamo sul fatto che tutti sappiano quello devono fare - ha aggiunto - un tampone qualche giorno prima della partenza, ad esempio, può far stare più tranquilli, non abbracciare i nonni o i genitori non è segno di mancanza di affetto, indossare la mascherina anche in casa». Lo scorso marzo la Regione Puglia impose a chi rientrava in Puglia di auto segnalarsi e restare in quarantena per 14 giorni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 

BLOG

- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725