Domenica 13 Giugno 2021 | 16:38

NEWS DALLA SEZIONE

Nel Foggiano
Carlantino, il parroco viene trasferito: sindaco protesta e diserta messa S.Antonio

Carlantino, il parroco viene trasferito: sindaco protesta e diserta messa S.Antonio

 
Polizia locale
Bari, travolge due motociclisti e scappa: pirata della strada rintracciato a Valenzano

Bari, travolge due motociclisti e scappa: pirata della strada rintracciato a Valenzano

 
il bollettino
Coronavirus, in Puglia 13 giugno

Coronavirus, in Puglia 73 nuovi casi su 4mila test: primo giorno senza vittime

 
Nuova era
Lecce, presentato nuovo allenatore Baroni: «Pronto, prometto impegno e lavoro»

Lecce, presentato nuovo allenatore Baroni: «Pronto, prometto impegno e lavoro»

 
La comunicazione
Vaccini, anche in Puglia agli under 60 solo Pfizer e Moderna

Vaccini, anche in Puglia agli under 60 solo Pfizer e Moderna

 
L'intervista
Scalfarotto: «Troppo silenzio sulle mafie pugliesi»

Scalfarotto: «Troppo silenzio sulle mafie pugliesi»

 
Nel Potentino
Melfi, scritte e atti vandalici contro sede del Pd. Letta su Twitter: «Non ci fermiamo»

Melfi, scritte e atti vandalici contro sede del Pd. Letta su Twitter: «Non ci fermiamo»

 
Ladro seriale
Taranto, 22 auto danneggiate in una sola notte per rubare dagli abitacoli: 57enne in carcere

Taranto, 22 auto danneggiate in una sola notte per rubare dagli abitacoli: 57enne in carcere

 
Nel Barese
Carbonara, accende in strada una batteria di fuochi d'artificio: denunciato

Carbonara, accende in strada una batteria di fuochi d'artificio: denunciato

 
Il gip: manca la prova
Covid, «Non contagiò paziente in studio»: archiviazione per un medico salentino

Covid, «Non contagiò paziente in studio»: archiviazione per un medico salentino

 
L'incidente
Ancora sangue sulle strade del Salento, 11enne travolto mentre era in bici a S. Pietro in Lama

Ancora sangue sulle strade del Salento, 11enne travolto mentre era in bici a S. Pietro in Lama

 

Il Biancorosso

Biancorossi
Bari, De Laurentiis: «Polito è qui per vincere»

Bari, De Laurentiis: «Polito è qui per vincere»

 

NEWS DALLE PROVINCE

FoggiaNel Foggiano
Carlantino, il parroco viene trasferito: sindaco protesta e diserta messa S.Antonio

Carlantino, il parroco viene trasferito: sindaco protesta e diserta messa S.Antonio

 
BariPolizia locale
Bari, travolge due motociclisti e scappa: pirata della strada rintracciato a Valenzano

Bari, travolge due motociclisti e scappa: pirata della strada rintracciato a Valenzano

 
PotenzaNel Potentino
Melfi, scritte e atti vandalici contro sede del Pd. Letta su Twitter: «Non ci fermiamo»

Melfi, scritte e atti vandalici contro sede del Pd. Letta su Twitter: «Non ci fermiamo»

 
TarantoLadro seriale
Taranto, 22 auto danneggiate in una sola notte per rubare dagli abitacoli: 57enne in carcere

Taranto, 22 auto danneggiate in una sola notte per rubare dagli abitacoli: 57enne in carcere

 
LecceIl gip: manca la prova
Covid, «Non contagiò paziente in studio»: archiviazione per un medico salentino

Covid, «Non contagiò paziente in studio»: archiviazione per un medico salentino

 
BrindisiIl virus
Covid 19, a Brindisi due casi accertati di variante indiana

Covid 19, a Brindisi due casi accertati di variante indiana

 
Materafelicità
Miglionico, «Felice per la nostra prima unione civile»

Miglionico, «Felice per la nostra prima unione civile»

 

i più letti

Fase 2

Puglia, i tamponi non crescono nonostante i laboratori privati

La Regione mette a disposizione test disponibili per tutti, ma si fanno quelli necessari

Puglia, i  tamponi non crescono nonostante i laboratori privati

BARI - Ai 14 laboratori della rete pubblica se ne sono aggiunti 12 privati, ma il numero di tamponi registrato in Puglia non aumenta, restando sui 2.000 al giorno. La scorsa settimana sono stati 13.982, cioè 1.997 al giorno. Più dei 9.467 (circa 1.350 al giorno) dell’ultima settimana di aprile, ma ben lontani dai 5.000 annunciati da Emiliano per la fase-2.

Perché? Probabilmente perché non è necessario farne di più, spiegano dalla Regione. «Sul punto - dice il capo del dipartimento Salute, Vito Montanaro - siamo molto tranquilli perché abbiamo dato a tutti la possibilità di essere sottoposti al tampone». Dalla scorsa settimana nella rete sono entrati anche i laboratori Cusmai e Santa Maria di Bari, Dibattista di Gravina, Extralab di Bisceglie e Suriano di Andria, che si aggiungono ai sette già autorizzati (Di Tonno di Bari, «Monteronese» di Veglie, Mardighian di Mesagne, «Centro ricerche cliniche ed ormonali» di Foggia, Lifebrain di Lecce, «Mater Gratiae» di Squinzano e «Alfa» di Poggiardo). In un giorno medio della scorsa settimana i privati hanno effettuato complessivamente circa 300 tamponi (i più attivi sono Lifebrain di Lecce, Crco Foggia e Di Tonno), sempre su disposizione dell’autorità sanitaria oppure su input dei medici aziendali per la sorveglianza sul posto di lavoro. Nel primo caso paga la Asl, nel secondo il costo delle analisi (80 euro) è a carico dell’azienda.

«I laboratori - spiega Montanaro - sono stati accreditati per microbiologia e virologia, dando a un significativo numero di operatori la possibilità di entrare nel sistema della prevenzione: presto verrà attivata una rete, anche a seguito dell’attività della Croce rossa». Il test nazionale di sieroprevalenza, infatti, servirà a individuare la strategia per la sorveglianza epidemiologica. Il test dirà quale è la percentuale degli italiani che ha sviluppato gli anticorpi, e su quella base il ministero della Salute dovrà dire alle Regioni come muoversi.

In Puglia le campagne di test sierologici a tappeto fatte negli ospedali hanno detto che circa il 2% degli operatori ha gli anticorpi. Se questa percentuale fosse mantenuta anche tra la popolazione generale (a questo serve il test della Croce rossa), significherebbe che in Puglia ci sono 3,9 milioni di persone suscettibili al coronavirus. E dunque si potrebbe decidere di sottoporre queste persone a test sierologico di massa, magari prevedendo il tampone di controllo.

A questo serve la rete di sorveglianza in cui sono entrati anche i laboratori privati, che potranno somministrare anche il test sierologico (magari scelto tra quelli più avanzati oggi in commercio). Un positivo asintomatico individuato presto è, infatti, un potenziale «spreader» che viene isolato: è su questo che - dice la Regione - si giocheranno i prossimi mesi. Oggi i tamponi si fanno soprattutto su richiesta della sanità pubblica, per le indagini epidemiologiche che scoprono sempre meno positivi. Ma tra qualche settimana la strategia potrebbe cambiare.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie