Giovedì 02 Luglio 2020 | 17:56

NEWS DALLA SEZIONE

Verso le elezioni
Bri, un ticket Emiliano-M5s? Il Pd lo vuole, i grillini no

Regionali 2020 in Puglia, ticket Emiliano-M5s? Il Pd lo vuole, i grillini no

 
La polemica
Voti di scambio per le regionali, Laricchia: «Emiliano ha sempre girato la testa dall'altra parte»

Voti di scambio per le regionali, Laricchia (M5S): «Emiliano ha sempre girato la testa dall'altra parte»

 
Diritto allo studio
Bari, tutti in classe dal 1 settembre

Appello da Bari: «Riaprite le scuole già dal 1° settembre»
Regione approva calendario scolastico: in classe il 24 settembre

 
Il bollettino regionale
Puglia, sei giorni senza nuovi contagi e zero decessi: sempre più verso il «Covid free»

Puglia, sesto giorno senza contagi, zero anche i decessi: sempre più verso il «Covid free». A Corato spunta un caso

 
Ripartenza in sicurezza
Covid-19, in Puglia 137.740 tamponi in più entro dicembre

Covid-19, in Puglia 137.740 tamponi in più entro dicembre

 
L'incontro
Riapertura stadi Puglia, Emiliano: «Porterò la proposta al Governo»

Riapertura stadi Puglia, Emiliano: «Porterò la proposta al Governo»

 
la decisione
Marò, arbitrato dà ragione all'Italia: all'India preclusa giurisdizione sui 2 fucilieri

Caso Marò, l'arbitrato internazionale: i due fucilieri saranno giudicati in Italia
Conte: «Una buona notizia»

 
tragedia
Ugento, 74enne muore in mare, forse un malore

Ugento, 74enne muore in mare, forse un malore

 
calcio
Bari, Laribi carica i biancorossi: «Pronti a scrivere un pezzo di storia»

Bari, Laribi carica i biancorossi: «Pronti a scrivere un pezzo di storia»

 
dati regionali
Coronavirus in Basilicata, 254 tamponi tutti negativi: restano solo 2 contagiati in regione

Coronavirus in Basilicata, 254 tamponi tutti negativi: restano solo 2 contagiati in regione

 
fase 3
Puglia, dal 3 luglio riprendono sagre, feste e fiere locali: ecco l'ordinanza

Puglia covid free, Emiliano «riapre» sagre e feste in piazza. Ma occhio alle regole

 

Il Biancorosso

calcio
Bari, Laribi carica i biancorossi: «Pronti a scrivere un pezzo di storia»

Bari, Laribi carica i biancorossi: «Pronti a scrivere un pezzo di storia»

 

NEWS DALLE PROVINCE

PotenzaAmbiente
Basilicata, da domani 3 tappe di Goletta verde di Legambiente

Basilicata, da domani 3 tappe di Goletta verde di Legambiente

 
Baricovid
Coronavirus a Corato, registrato nuovo contagio

Coronavirus a Corato, registrato nuovo contagio

 
TarantoI controlli
Bonifiche a Taranto: presentato piano monitoraggio ambientale

Bonifiche a Taranto: presentato piano monitoraggio ambientale

 
Batil sindacato
BAT, cambio al vertice della Fp Cgil: Ileana Remini è la nuova segretaria generale

BAT, cambio al vertice della Fp Cgil: Ileana Remini è la nuova segretaria generale

 
BrindisiAmbiente
Brindisi, parcheggi a Torre Guaceto: accuse a gestori e Comuni

Brindisi, parcheggi a Torre Guaceto: accuse a gestori e Comuni

 
LecceTurismo Vip
ll sole e l’azzurro di Giorgia illuminano il mare di Gallipoli

ll sole e l’azzurro di Giorgia illuminano il mare di Gallipoli

 
MateraLe tradizioni religiose
Matera, è il giorno della Madonna della Bruna: ma niente assalto al carro

Matera, è il giorno della Madonna della Bruna: ma niente assalto al carro FOTO

 
Foggiaestorsioni in campagna
San Giovanni Rotondo, minaccia agricoltori per imporre egemonia sulla raccolta olive: arrestato 40enne

San Giovanni Rotondo, minaccia agricoltori per imporre egemonia sulla raccolta olive: arrestato 40enne

 

i più letti

Fase 2

Puglia, i tamponi non crescono nonostante i laboratori privati

La Regione mette a disposizione test disponibili per tutti, ma si fanno quelli necessari

Puglia, i  tamponi non crescono nonostante i laboratori privati

BARI - Ai 14 laboratori della rete pubblica se ne sono aggiunti 12 privati, ma il numero di tamponi registrato in Puglia non aumenta, restando sui 2.000 al giorno. La scorsa settimana sono stati 13.982, cioè 1.997 al giorno. Più dei 9.467 (circa 1.350 al giorno) dell’ultima settimana di aprile, ma ben lontani dai 5.000 annunciati da Emiliano per la fase-2.

Perché? Probabilmente perché non è necessario farne di più, spiegano dalla Regione. «Sul punto - dice il capo del dipartimento Salute, Vito Montanaro - siamo molto tranquilli perché abbiamo dato a tutti la possibilità di essere sottoposti al tampone». Dalla scorsa settimana nella rete sono entrati anche i laboratori Cusmai e Santa Maria di Bari, Dibattista di Gravina, Extralab di Bisceglie e Suriano di Andria, che si aggiungono ai sette già autorizzati (Di Tonno di Bari, «Monteronese» di Veglie, Mardighian di Mesagne, «Centro ricerche cliniche ed ormonali» di Foggia, Lifebrain di Lecce, «Mater Gratiae» di Squinzano e «Alfa» di Poggiardo). In un giorno medio della scorsa settimana i privati hanno effettuato complessivamente circa 300 tamponi (i più attivi sono Lifebrain di Lecce, Crco Foggia e Di Tonno), sempre su disposizione dell’autorità sanitaria oppure su input dei medici aziendali per la sorveglianza sul posto di lavoro. Nel primo caso paga la Asl, nel secondo il costo delle analisi (80 euro) è a carico dell’azienda.

«I laboratori - spiega Montanaro - sono stati accreditati per microbiologia e virologia, dando a un significativo numero di operatori la possibilità di entrare nel sistema della prevenzione: presto verrà attivata una rete, anche a seguito dell’attività della Croce rossa». Il test nazionale di sieroprevalenza, infatti, servirà a individuare la strategia per la sorveglianza epidemiologica. Il test dirà quale è la percentuale degli italiani che ha sviluppato gli anticorpi, e su quella base il ministero della Salute dovrà dire alle Regioni come muoversi.

In Puglia le campagne di test sierologici a tappeto fatte negli ospedali hanno detto che circa il 2% degli operatori ha gli anticorpi. Se questa percentuale fosse mantenuta anche tra la popolazione generale (a questo serve il test della Croce rossa), significherebbe che in Puglia ci sono 3,9 milioni di persone suscettibili al coronavirus. E dunque si potrebbe decidere di sottoporre queste persone a test sierologico di massa, magari prevedendo il tampone di controllo.

A questo serve la rete di sorveglianza in cui sono entrati anche i laboratori privati, che potranno somministrare anche il test sierologico (magari scelto tra quelli più avanzati oggi in commercio). Un positivo asintomatico individuato presto è, infatti, un potenziale «spreader» che viene isolato: è su questo che - dice la Regione - si giocheranno i prossimi mesi. Oggi i tamponi si fanno soprattutto su richiesta della sanità pubblica, per le indagini epidemiologiche che scoprono sempre meno positivi. Ma tra qualche settimana la strategia potrebbe cambiare.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie