Domenica 22 Settembre 2019 | 05:46

NEWS DALLA SEZIONE

poco dopo le 16
Forte terremoto in Albania, trema anche la Puglia

Due scosse di terremoto con epicentro in Albania, trema anche la Puglia

 
Dai carabinieri
Taranto, non accetta la fine della relazione e perseguita ex moglie e figli: arrestato

Taranto, non accetta la fine della relazione e perseguita ex moglie e figli: arrestato

 
Serie A
Liverani: «Contro il Napoli gara di sacrificio fisico e mentale»

Liverani: «Contro il Napoli gara di sacrificio fisico e mentale»

 
A bari
Assenteismo al Di Venere: senologo condannato a 2 anni, il pomeriggio passeggiava in scooter

Assenteismo al Di Venere: 2 anni al senologo, il pomeriggio passeggiava in scooter

 
L'episodio
Taranto, minaccia con pistola attivisti al flash-mob per l'ambiente: denunciato

Taranto, minaccia con pistola attivisti al flash-mob per l'ambiente: denunciato

 
truffa nel potentino
Oppido Lucano, raccoglie offerte inesistenti per bimbi malati: denunciato

Oppido Lucano, raccoglie offerte inesistenti per bimbi malati: denunciato

 
Nel salento
Montesano S.no, ha un colpo di sonno alla guida e si schianta contro un'altra auto: 2 feriti

Montesano S.no, ha un colpo di sonno alla guida e si schianta contro un'altra auto: 2 feriti

 
Al PalaFlorio
Basket, stasera a Bari Supercoppa Italiana, Brindisi contro Venezia

Basket, a Bari Supercoppa Italiana, Brindisi contro Venezia

 
Giustizia svenduta
Magistrati arrestati: «A Trani altri casi di indagini truccate», interrogato D'Introno

Magistrati arrestati: «A Trani altri casi di indagini truccate», interrogato D'Introno

 
Serie A
Lecce Napoli, attesa per il match: ecco le probabili formazioni

Lecce Napoli, attesa per il match: ecco le probabili formazioni

 

Il Biancorosso

Calcio
Folorunsho rialza il Bari: «Noi i più forti della C»

Folorunsho rialza il Bari: «Noi i più forti della C»

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceDue operazioni
Lecce, nel garage droga e 4mila euro in contanti: 2 arresti

Fiumi di droga in Salento, recuperati 12mila euro in contanti: 3 arresti

 
TarantoDai carabinieri
Taranto, non accetta la fine della relazione e perseguita ex moglie e figli: arrestato

Taranto, non accetta la fine della relazione e perseguita ex moglie e figli: arrestato

 
BatL'annuncio
Istituto per il Medioevo: Barletta sarà sede per il Sud

Istituto per il Medioevo: Barletta sarà sede per il Sud

 
BariA bari
Assenteismo al Di Venere: senologo condannato a 2 anni, il pomeriggio passeggiava in scooter

Assenteismo al Di Venere: 2 anni al senologo, il pomeriggio passeggiava in scooter

 
Potenzatruffa nel potentino
Oppido Lucano, raccoglie offerte inesistenti per bimbi malati: denunciato

Oppido Lucano, raccoglie offerte inesistenti per bimbi malati: denunciato

 
MateraL'indagine
Basilicata, donne-madri costrette a licenziarsi

Basilicata, donne-madri costrette a licenziarsi

 
BrindisiDenunciato un uomo
Brindisi, usa abusivamente lampeggiante blu: «Lo facevo per l'autovelox»

Brindisi, usa abusivamente lampeggiante blu: «Lo facevo per l'autovelox»

 

i più letti

È la seconda minaccia

Monte Sant'Angelo, recapitato al sindaco un teschio umano. Emiliano: «Vada avanti»

A fare la scoperta un dipendente comunale che ha immediatamente dato l'allarme ai carabinieri

Monte Sant'Angelo, sindaco minacciato di morte con teschio umano: «vado avanti»

FOGGIA - Una busta di plastica contente un teschio umano e due biglietti con minacce di morte indirizzate al sindaco di Monte Sant'Angelo, Pierpaolo d’Arienzo e all’assessore al bilancio Generoso Rignanese è stata ritrovata questa mattina appesa al cancello della delegazione comunale di Macchia - Marina di Monte Sant'Angelo. A fare la scoperta un dipendente comunale che ha immediatamente dato l'allarme ai carabinieri. I militari hanno sequestrato il contenuto della busta.

«Oggi è una giornata triste, di quelle che vorresti cancellare. È stata trovata dietro la porta della delegazione di Macchia una busta contente un teschio umano e minacce di morte rivolte a me, alla mia famiglia e all’assessore e amico Generoso Rignanese. Un atto intimidatorio che ci riporta nello sconforto e che prova a seminare paura, ma a queste persone voglio solo dire: non ci fermerete, noi andiamo avanti nel nostro lavoro; lo dobbiamo a noi stessi, alle nostre famiglie e alla comunità che ci ha dato fiducia». E’ il commento del sindaco di Monte Sant'Angelo, Pierpaolo d’Arienzo, dopo il ritrovamento dalla busta contenete il teschio e le minacce a lui rivolte.

La busta con un teschio umano e minacce di morte non è il primo atto intimidatorio subito dal sindaco di Monte Sant'Angelo Pierpaolo D’Arienzo. Il primo episodio risale a giugno dello scorso anno quando un pregiudicato di 26 anni diede fuoco alla Fiat Punto di d’Arienzo parcheggiata per strada a pochi metri da Palazzo di Città. Poche ore dopo l’incendio, il giovane si presentò spontaneamente ai carabinieri e venne denunciato con l’accusa di danneggiamento e minacce a pubblico ufficiale.

Pierpaolo d’Arienzo, 40 anni, è stato eletto nel giugno 2017 con una lista civica «CambiaMonte». Ereditava un Comune sciolto per infiltrazioni mafiose a luglio 2015. A settembre scorso, inoltre, il primo cittadino ha ricevuto dal comitato antimafia il premio «Livatino-Saetta-Costa». Nel territorio compreso tra Monte Sant'Angelo- Mattinata e Manfredonia operano da sempre due organizzazioni criminali i Libergolis - Miucci in contrapposizione storica con il clan Romito, in lotta per il controllo degli affari illegali della zona.

EMILIANO: VADA AVANTI - «Intendo esprimere al sindaco Pierpaolo d’Arienzo, all’assessore Generoso Rignanese, alle loro rispettive famiglie e all’intera comunità di Monte Sant'Angelo la mia personale vicinanza e solidarietà per queste azioni intimidatorie di cui sono stati oggetto». Così il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, commenta le recenti e gravi intimidazioni al primo cittadino e all’assessore di Monte Sant'Angelo (Foggia). A d’Arienzo ieri è stata recapitata una busta con un teschio umano e minacce di morte rivolte al primo cittadino, alla sua famiglia e all’assessore Rignanese.
«Come comunità civile - continua Emiliano - respingiamo queste intimidazioni con una reazione unitaria, forte e decisa. Caro Sindaco, caro Assessore, cari amici di Monte Sant'Angelo, andate avanti con il vostro lavoro! Sono convinto che se riusciamo ad innescare dinamiche di sviluppo e di diritto, facendo ognuno la propria parte, la Puglia e il Mezzogiorno possono diventare il punto di inversione di tendenza, il luogo in cui si può dire che è possibile sconfiggere la criminalità».
«È necessario - continua Emiliano - innalzare la guardia non affidando soltanto alla magistratura e alla polizia questo compito. È una sfida che dobbiamo raccogliere tutti insieme. Perché se ancora di questi tempi scoppiano le bombe o c'è qualcuno che si sente autorizzato ad appendere davanti la porta di un Municipio un teschio umano, vuol dire che c'è qualche criminale che si sente impunito, magari protetto dal silenzio colpevole di qualcuno».

Anche Avviso Pubblico «esprime solidarietà e vicinanza agli amministratori di Monte Sant'Angelo, sottolinea la propria preoccupazione per queste reiterate minacce e chiede alle autorità preposte di fare chiarezza su tali episodi, garantendo al sindaco Pierpaolo D’Arienzo, e all’assessore Generoso Rignanese e a tutta la giunta la possibilità di poter svolgere il proprio operato». E' quanto è detto in una nota dopo il recapito, ieri, di una busta contenente un teschio umano e minacce rivolte al primo cittadino, alla sua famiglia e all’assessore al bilancio Rignanese.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie