Venerdì 24 Gennaio 2020 | 20:22

NEWS DALLA SEZIONE

L'incidente
Orta Nova, auto tampona mezzo pesante: un morto e un ferito

Orta Nova, auto tampona mezzo pesante: un morto e un ferito

 
Il siderurgico
Arcelor Mittal, ancora 7 giorni per il pre-accordo, ma resta il nodo esuberi

Arcelor Mittal, ancora 7 giorni per il pre-accordo, ma resta il nodo esuberi

 
Le indagini
Tifosi investiti in Basilicata: avviata autopsia sul cadavere della vittima

Tifosi investiti in Basilicata: avviata autopsia sul cadavere della vittima

 
Serie C
Bari calcio, Vivarini: «Sfida con Reggina è gara da B»

Bari calcio, Vivarini: «Sfida con Reggina è gara da B»

 
La decisione
Bari, Vendola non diffamò Fitto, Corte d'appello conferma assoluzione

Bari, Vendola non diffamò Fitto, Corte d'appello conferma assoluzione

 
La decisione
Bari, Cassazione revoca gli arresti domiciliari all'ex giudice Bellomo

Bari, Cassazione annulla revoca domiciliari all'ex giudice Bellomo

 
Serie A
Verona-Lecce, biglietti limitati per i tifosi salentini

Verona-Lecce, biglietti limitati per i tifosi salentini

 
I dati Istat
Puglia, più meridionali vanno al Nord che migranti al Sud

Puglia, più meridionali vanno al Nord che migranti al Sud

 
L'idea
Bari, un tunnel di luminarie made in Puglia accoglie i turisti in aeroporto

Bari, un tunnel di luminarie made in Puglia accoglie i turisti in aeroporto

 
l'indagine
Famiglia barese truffava automobilisti con false cartelle esattoriali: individuata da GdF

Famiglia barese truffava automobilisti con false cartelle esattoriali: individuata da GdF

 

Il Biancorosso

serie c
Bari, metamorfosi Simeri: ora segna e fa segnare

Bari, metamorfosi Simeri: ora segna e fa segnare

 

NEWS DALLE PROVINCE

FoggiaL'incidente
Orta Nova, auto tampona mezzo pesante: un morto e un ferito

Orta Nova, auto tampona mezzo pesante: un morto e un ferito

 
TarantoIl siderurgico
Arcelor Mittal, ancora 7 giorni per il pre-accordo, ma resta il nodo esuberi

Arcelor Mittal, ancora 7 giorni per il pre-accordo, ma resta il nodo esuberi

 
PotenzaProduzione
Fca Melfi, da febbraio stop per 20 turni: ma si riprende con Jeep Compass

Fca Melfi, da febbraio stop per 20 turni: ma si riprende con Jeep Compass

 
BariLavoro
Bari, il 31 gennaio sciopero e sit-in dei lavoratori Arif

Bari, il 31 gennaio sciopero e sit-in dei lavoratori Arif

 
MateraSolidarietà
«Matera cibus», raccolti 350 quintali di eccedenze alimentari

«Matera cibus», raccolti 350 quintali di eccedenze alimentari

 
LecceGiornata della Memoria
Shoah, l'accoglienza di Nardò: in dono al Comune le foto dei rifugiati ebrei

Shoah, l'accoglienza di Nardò: in dono al Comune le foto dei rifugiati ebrei

 
BrindisiL'iniziativa
Sos influenza, parte domani da Brindisi il «Vitamina Day»

Sos influenza, parte domani da Brindisi il «Vitamina Day»

 
Batnel nordbarese
Andria, sorpresi mentre cannibalizzano un Suv rubato poco prima: arrestati in 2

Andria, sorpresi mentre cannibalizzano un Suv rubato poco prima: arrestati in 2

 

i più letti

Le immagini choc

Brindisi, cane legato e dato alle fiamme perché abbaiava troppo: salvo per miracolo

L'appello degli animalisti: «Daremo battaglia perché davanti a questi episodi ci sia una risposta concreta da parte del legislatore»

Brindisi, cane legato e dato alle fiamme perché abbaiava troppo: salvo per miracolo

BRINDISI - Abbaiava troppo per questo hanno deciso di legarlo e di dargli fuoco. I fatti sono avvenuti la scorsa notte sul balcone di un appartamento a San Pietro Vernotico, nel Brindisino: Giako, questo il nome del cucciolo, è salvo per miracolo. Qualcuno si è accorto dell’accaduto e ha chiamato soccorsi. Il cane è stato prima legato, poi cosparso di liquido infiammabile e infine gli hanno impedito la fuga chiudendo con un armadio la strada che gli avrebbe permesso di entrare in casa.

Il veterinario è giunto sul posto e ha poi pubblicato un post su Facebook: «Alle ore 3 - scrive - vengo chiamato poiché viene dato fuoco da sconosciuti a un povero cane in abitazione privata, di proprietà di una vecchietta che dormiva. Scena da brivido, mi ritrovo carabinieri, vigili del fuoco e il povero cane, fortunatamente vivo e in questo stato».

Come si vede dalle immagini il cane ha escoriazioni su tutto il corpo, presenta delle gravi lesioni facciali e l’occhio destro è ormai rovinato dal fuoco.

Sulla vicenda sono intervenuti anche gli animalisti: «Il povero animale è stato prima legato, poi cosparso di liquido infiammabile e gli è stata persino negata la fuga, chiudendo con un armadio la strada che gli avrebbe permesso di entrare in casa», ha spiegato Alfonso De Liguori, rappresentante di Animalisti Italiani onlus. «È un crimine efferato - prosegue - Pretendiamo una risposta ferma da parte delle istituzioni. La mia associazione si costituirà parte civile».

Sono al vaglio degli inquirenti i video registrati dalle telecamere poste nelle vicinanze che potrebbero aver immortalato l’autore del gesto criminale, introdottosi di nascosto nell'abitazione. Il giovane padrone del cucciolo, che lavora in Olanda, appresa l’inquietante notizia ha fatto sapere che tornerà per potarselo via con sé. Lo aveva affidato temporaneamente a sua nonna,visto che gli era stata negata la possibilità di alloggio con animale a seguito. La famiglia aveva già ricevuto diverse minacce di morte rivolte al cane. «Daremo battaglia perché davanti a questi episodi ci sia una risposta concreta da parte del legislatore. Crediamo - conclude De Liguori - che un’Italia incivile non possa essere più tollerata. Noi non ci stiamo più, non siamo più disposti a tollerare questa cattiveria contro esseri indifesi. Rinnoviamo il nostro appello al Ministro della Giustizia, Alfonso Bonafede, per aumentare le pene per i reati commessi in danno degli animali. Questa ennesima storia di crudeltà deve servire a tutti per renderci conto che siamo arrivati al limite».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie