Venerdì 19 Aprile 2019 | 06:54

NEWS DALLA SEZIONE

La curiosità
Calcio, anche il piccolo Picerno arriva in C: squadra di un paese di 5mila anime

Calcio, anche il piccolo Picerno arriva in C: aggrediti 3 calciatori del Taranto

 
Arte
Bari, inaugurata opera di Tremlett «Wall Surface», dedicata a gallerista Marilena Bonomo

Bari, inaugurata opera di Tremlett «Wall Surface», dedicata a gallerista Marilena Bonomo

 
Le dichiarazioni
Ex Ilva, sindaco Taranto: «Esterrefatto da clima di semplificazione, come se problemi fossero risolti»

Ex Ilva, sindaco Taranto: «Esterrefatto da clima di semplificazione, come se problemi fossero risolti»

 
Il progetto
Aqp, sì al risanamento di 94 reti idriche comunali

Aqp, sì al risanamento di 94 reti idriche comunali

 
Nel Leccese
Manifesto funebre e proiettili: minacce al candidato sindaco a Parabita

Manifesto funebre e proiettili: minacce al candidato sindaco a Parabita

 
Lega pro
Troina - Bari: la diretta della partita

Il Bari batte il Troina e vola in Serie C, i tifosi acclamano i galletti in aeroporto FOTO/VIDEO Rivedi la diretta

 
Nel Potentino
Melfi, costrinse compagna incinta a prostituirsi: arrestato

Melfi, costrinse compagna incinta a prostituirsi: arrestato

 
Nel Leccese
Scambio di sesso e voti: condannati ex amministratori Porto Cesareo

Scambio di sesso e voti: condannati ex amministratori Porto Cesareo

 
La protesta
Sindacati: «Ipermercati chiusi durante le feste o scioperiamo»

Sindacati: «Ipermercati chiusi durante le feste o scioperiamo»

 
Pugni e schiaffi
Detenuto georgiano manda in ospedale 4 agenti in carceri Foggia e Bari

Detenuto georgiano manda in ospedale 4 agenti in carceri Foggia e Bari

 

Il Biancorosso

LE ULTIME NOTIZIE
Il Bari giocherà col 4-4-2avanti Simeri e Iadaresta

Il Bari giocherà col 4-4-2
avanti Simeri e Iadaresta

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariVerso le europee
«Tajani garante di questa Ue noi per l’interesse nazionale»

Lollobrigida:«Tajani garante di questa Ue noi per l’interesse nazionale»

 
PotenzaLa curiosità
Calcio, anche il piccolo Picerno arriva in C: squadra di un paese di 5mila anime

Calcio, anche il piccolo Picerno arriva in C: aggrediti 3 calciatori del Taranto

 
LecceNel Leccese
Manifesto funebre e proiettili: minacce al candidato sindaco a Parabita

Manifesto funebre e proiettili: minacce al candidato sindaco a Parabita

 
BrindisiOperazione dei cc
Brindisi, 1kg di droga in casa e nel box auto, arrestato

Brindisi, 1kg di droga in casa e nel box auto, arrestato

 
FoggiaCriminalità
Tentata estorsione a imprenditori agricoli nel Foggiano: arrestati padre e figlio

Tentata estorsione a imprenditori agricoli: arrestati padre e figlio

 
BatAl secondo mandato
Andria, il bilancio non passa: cade amministrazione Giorgino

Andria, il bilancio non passa: cade amministrazione Giorgino

 
MateraLa statistica
Turismo in Basilicata, cresce solo nel Materano : al Potentino vanno le briciole

Turismo in Basilicata, cresce nel Materano: al Potentino le briciole

 

Serie D

Bari, c’è abbondanza Simeri o Pozzebon: dubbio Cornacchini

Nella saga dei ballottaggi biancorossi ora sono finiti pure loro. Simone Simeri e Demiro Pozzebon, entrambi centravanti

Il Biancorosso in edicola venerdì 21 settembre: ecco tutte le novità

BARI - Nella saga dei ballottaggi biancorossi ora sono finiti pure loro. Simone Simeri e Demiro Pozzebon, entrambi centravanti e pertanto destinati ad essere in competizione per una maglia. Sembrava una competizione con un favorito designato. Simeri, infatti, ha appena 25 anni, è in ascesa: dopo i 21 gol nella Caratese, è andato in doppia cifra anche lo scorso anno in C alla Juve Stabia. Non a caso, il suo cartellino è stato rilevato dal Novara che programmava una C di alto livello, senza nascondere il desiderio di un ripescaggio in D. Il Bari, però, lo ha convinto a ripartire dai dilettanti, per sposare un progetto ambizioso e spiccare il salto definitivo.

Discorso non troppo diverso per Pozzebon: anche il centravanti romano bazzicava ormai da anni categorie differenti, persino con una puntata in B, all’Avellino (con tanto di gol segnato proprio al Bari in Coppa Italia). La scelta del Bari anche per lui è stata una scommessa per un futuro migliore. Fin dal primo giorno in biancorosso, sono stati destinati ad una staffetta. Si sono dati il cambio contro il Messina e la Sancataldese, poi contro la Turris. Insieme hanno disputato solo scampoli di match (contro Cittanovese, Igea Virtus e Marsala), ma senza mai partire in coppia dall’inizio.

Tuttavia, fino alla scorsa settimana, Simeri è stato il titolare, Pozzebon il panchinaro in cerca di gloria sfruttando il tempo a disposizione. Il bomber napoletano ha capitalizzato la fiducia segnando due reti in sei giornate, mentre l’ex Catania era andato a bersaglio solo su rigore, a Messina. Il tutto, prima della crisi che ha colpito per tre turni il reparto avanzato (a secco con Igea, Turris e Marsala). Un’astinenza che ha spinto il tecnico Giovanni Cornacchini a sconvolgere le gerarchie. E allora, con il Locri, ecco Pozzebon titolare: una chance che il numero 99 ha sfruttato a volo sbloccando il risultato dopo soli 7’. Simeri, però, lo ha rilevato al 76’ ed in soli 14’ è sembrato un autentico invasato alla caccia della rete che ha trovato al 90’. Un segnale che costringerà a rimescolare nuovamente le carte, anche se ad Acireale Pozzebon sembra in leggero vantaggio sul concorrente. Sulla carta, l’altalena sembra destinata a proseguire per l’intera stagione. A meno che i due centravanti non riescano a trovare il modo di convivere.

Nel frattempo, il divieto di trasferta stabilito per i tifosi biancorossi ad Acireale è stato parzialmente modificato. Il prefetto di Catania, infatti, ha concesso l’apertura della prevendita a soli 50 sostenitori che potranno acquistare i tickets solo alla tabaccheria D’Amato, a Bari. Resta il disappunto dei due club: la società biancorossa auspica che il provvedimento possa essere ulteriormente modificato, mentre l’Acireale ha inviato lettera formale alle autorità competenti per contestare una decisione ritenuta immotivata alla luce dei buoni rapporti tra i club.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400