Venerdì 22 Marzo 2019 | 21:05

NEWS DALLA SEZIONE

Operazione Gibbanza
Bari, sentenze tributarie pilotate: sei condanne, 4 assoluzioni

Bari, sentenze tributarie pilotate: sei condanne, 4 assoluzioni

 
L'incontro
Regionali, vertice del c.sinistra a Bari: «la coalizione cerca unità». Emiliano: «Ora primarie idee»

Regionali, vertice del c.sinistra a Bari: «La coalizione cerca unità». Emiliano: «Chiamerò Vendola»

 
Il concorso
Miglior olio EVO al mondo: la Puglia sale sul podio di «Biol 2019»

Miglior olio extravergine al mondo: la Puglia sale sul podio di «Biol 2019»

 
La foto
Scritta shock contro il vicepremier a Lecce: «Non sparare a Salve, spara a Salvini»

Scritta shock contro il vicepremier a Lecce: «Non sparare a salve, spara a Salvini»

 
Ok alla legge regionale
Puglia, lupi e cinghiali raddoppiati in 10 anni. Coldiretti: «Finalmente indennizzi per i danni»

Puglia, lupi e cinghiali raddoppiati in 10 anni. Coldiretti: «Finalmente indennizzi per i danni»

 
Dopo i servizi di «Striscia»
Deliceto, percolato della discarica nel fiume: accuse di Regione e Ager

Deliceto, percolato della discarica nel fiume: accuse di Regione e Ager, violato il contratto

 
La mobilitazione
Xylella, da domani presidio permanente degli agricoltori a Lecce

Xylella, da domani presidio permanente degli agricoltori a Lecce

 
Il caso
Magistrati arrestati, Savasta chiede gli arresti domiciliari

Magistrati arrestati, l'ex pm Savasta chiede i domiciliari

 
Tragedia sfiorata
Scuolabus in fiamme a Milano, tra i carabinieri eroi anche un barese

Scuolabus in fiamme a Milano, tra i carabinieri eroi anche il barese Francesco Citarella

 
Il siderurgico
Taranto, Arcelor Mittal condannata per comportamento antisindacale

Taranto, AM condannata per comportamento antisindacale. Borraccino: «Sentenza storica»

 
L'appuntamento
Palmese - Bari: il punto con La Voce Biancorossa

Palmese - Bari: il punto con La Voce Biancorossa

 

Il Biancorosso

IL REBUS
Come sostituire Hamlili?Le soluzioni di Cornacchini

Come sostituire Hamlili?
Le soluzioni di Cornacchini

 

NEWS DALLE PROVINCE

BrindisiFino al 25 marzo
Brindisi, atti vandalici in scuola media: resterà chiusa per 4 giorni

Brindisi, atti vandalici in scuola media: resterà chiusa per 4 giorni

 
HomeLa foto
Scritta shock contro il vicepremier a Lecce: «Non sparare a Salve, spara a Salvini»

Scritta shock contro il vicepremier a Lecce: «Non sparare a salve, spara a Salvini»

 
FoggiaDopo i servizi di «Striscia»
Deliceto, percolato della discarica nel fiume: accuse di Regione e Ager

Deliceto, percolato della discarica nel fiume: accuse di Regione e Ager, violato il contratto

 
BariAmbiente
Sacchetti rifiuti, in 5 comuni baresi ritiro anche con tessera sanitaria

Sacchetti rifiuti, in 5 comuni baresi si ritireranno con tessera sanitaria

 
TarantoIl siderurgico
Taranto, Arcelor Mittal condannata per comportamento antisindacale

Taranto, AM condannata per comportamento antisindacale. Borraccino: «Sentenza storica»

 
PotenzaEnergia e polemiche
Basilicata, un colpo di coda sull’eolico raddoppiata la potenza

Basilicata, un colpo di coda sull’eolico raddoppiata la potenza

 
BatIl caso
Andria, vertenza Villa Gaia accuse e polemiche a colpi di carte bollate

Andria, vertenza Villa Gaia accuse e polemiche a colpi di carte bollate

 

Verso il voto

Province al voto, Lecce è ok, lite su Foggia

Centrodestra sull'altalena, i candidati sindaco per Bari e Foggia verranno decisi dal tavolo nazionale

Province al voto, Lecce è ok, lite su Foggia

Il centrodestra ha chiuso la «riffa» della candidature per le provinciali trovando l’accordo anche a Lecce, sul sindaco di Squinzano, l’azzurro Gianni Marra, e così il voto del 31 ottobre - che riguarderà anche le province di Foggia, Bat, Brindisi e Taranto - sarà un vero incubatore di nuove alleanze, con l’area pulviscolare delle liste civiche determinante per l’esito finale delle varie votazioni. E sullo sfondo c’è anche l’impasse che segna l’attività del tavolo regionale dei conservatori: la decisione finale sull’individuazione dei candidati sindaci di Bari e Foggia, dopo la bocciatura di tutti i nomi proposti e con l’opzione primarie scomunicata da Forza Italia, potrebbe passare da un vertice nazionale dei partiti a Roma.

Nel Salento «le forze politiche che fanno riferimento al centrodestra, Fi, Lega, Fdi e Direzione Italia» hanno trovato in Marra la persona in grado di rappresentare una sintesi. Giochi fatti per l’elezione? No. La partita, con Stefano Minerva, sindaco di Gallipoli e candidato per il centrosinistra, non potrà prescindere dalla capacità di allargare il consenso alle forze civiche. I conservatori nel Leccese guardano «ai movimenti territoriali che in queste ultime settimane hanno interloquito con il centrodestra», ma questo appello è registrato con molta freddezza da Andare Oltre, il movimento di destra popolare animato dal sindaco di Nardò, Pippi Mellone, radicato anche a Galatina e Lecce.
«Un modello Salento? A Lecce - spiega Gino Vitali, coordinatore di Forza Italia - c’è stato buon senso nell’individuazione del candidato per le provinciali. Mi auguro che ci sia anche a Bari e Foggia. Per ora la palla passa a Roma, a livello locale non si trova la quadra sui candidati sindaco. Sarà il tavolo nazionale a decidere. Tajani è informato sulla situazione pugliese. Le primarie? Siamo contrari, ma se il tavolo decide altro, si vedrà. Abbiamo dato spunti, nei lavori del tavolo regionale, che altri approfondiranno. Qualcuno, purtroppo, si innamora di qualcosa che non si realizzerà mai…». È soddisfatto per l’accordo salentino Andrea Caroppo, segretario regionale della Lega: «Bisognerebbe sempre avere la capacità di trovare la giusta sintesi nel centrodestra. A Bari e Foggia decide il tavolo nazionale? Lunedì prossimo è necessario vedersi per fare il punto e decidere il da farsi». Il Carroccio, tra l’altro, a Bari potrebbe a giorni ufficializzare l’ingresso del consigliere comunale Michele Picaro.

«Su Marra il centrodestra ha ritrovato una grande compattezza», chiosa Antonio Gabellone, leader salentino di Direzione Italia, speranzoso di «allargare ai movimenti civici, come Andare Oltre, che si sono riconosciuti nel centrodestra».

«L’unità è un valore ed è condizione necessaria per la vittoria»: questa la riflessione di Marcello Gemmato, coordinatore regionale di Fratelli d’Italia. Su Bari, il deputato della Fiamma aggiunge: «Il tavolo nazionale riuscirà a trovare la giusta sintesi tra le legittime aspettative degli aspiranti candidati sindaci».
Intanto a Foggia il centrodestra, che ha l’appeal per attrarre l’area civica vicina all’assessore regionale Leo Di Gioia (emilianista), registra il malumore proprio dei meloniani. Giandonato La Salandra, coordinatore provinciale, ha stigmatizzato i possibili trasformisti: «Il civismo di Capitanata ha candidato suoi uomini nelle liste di un partito politico di sinistra e ha sostenuto giunte regionali di sinistra. Se esponenti di questa nuova forma di opportunismo politico ritengono che le scelte del Centrodestra possano consentire loro di rientrare nella politica del Centrodestra, troveranno la ferma opposizione non solo di Fratelli d’Italia». La Salandra conclude così, mandando un messaggio ai sostenitori di una eventuale candidatura a sindaco di Foggia di Leo Di Gioia per i conservatori: «Non c’è alcuna “originalità” nel fare politica opportunistica».
Che fa Puglia popolare? Massimo Cassano, coordinatore del movimento civico: «Nella Bat corriamo con una lista civica di centrosinistra che include anche esponenti vicini a Francesco Spina e Filippo Caracciolo. A Lecce? Il centrodestra resta uno spazio confusionario: il coordinatore Luigi Mazzei sta lavorando per trovare un accordo con i conservatori. Accordo che al momento non c’è. A Foggia il nostro delegato Rino De Martino dialoga con il centrodestra di Nicola Gatta».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400