Martedì 23 Ottobre 2018 | 13:42

NEWS DALLA SEZIONE

Tutela ambientale
Il ministro Costa «laurea» l'Ateneo di Foggia: è il primo «plastic free»

Il ministro Costa «laurea» l'Ateneo di Foggia: è il pri...

 
Il caso
Lucera, tenta di estorcere 5500 euro a una suora della Caritas: arrestato

Lucera, tenta di estorcere 5500 euro a una suora della ...

 
A Foggia
Blogger e influencer raccontano il cibo: ecco la social dinner

Blogger e influencer raccontano il cibo: ecco la social...

 
Indaga la Polizia
Foggia, grave un ragazzo 18 anni«Pestato da buttafuori discoteca»

Foggia, grave un ragazzo 18 anni: «Pestato da buttafuor...

 
A Cerignola
Rigenerazione urbana: street art nel rione Torricelli

Rigenerazione urbana: street art nel rione Torricelli

 
Blitz della Polizia
Foggia, catturata banda di rapinatori: colpi in negozi e gioiellerie, 5 arresti

Cerignola, catturata banda di rapinatori con la «mazzuo...

 
Sanità
Foggia, stabilizzati 105 precariall'Asl dopo più di 10 anni

Foggia, stabilizzati 105 precari all'Asl dopo più di 10...

 
A Foggia
Perseguitava l'ex compagna e i suoi genitori: non potrà più avvicinarsi

Perseguitava l'ex compagna e i suoi genitori: non potrà...

 
Trasporti
Foggia, seconda stazione, per il sindaco: «Si farà»

Foggia, seconda stazione, per il sindaco: «Si farà»

 
L'inchiesta
Lucera, sequestrata sede giudice di pace: «È pericolosa per la pubblica incolumità»

Lucera, sequestrata sede giudice di pace: «È pericolosa...

 
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

i più letti

La tragedia nel 1989

San Severo ricorda vittime
deragliamento del treno

Il convoglio proveniente da Bari entrò in stazione distruggendo l'intera parte sud: morirono 8 persone

Stazione distrutta dal treno Il giorno per non dimenticare

Anche quest’anno l’amministrazione comunale di San Severo ricorda le otto vittime del deragliamento del treno alla stazione ferroviaria della città che avvenne il 3 aprile 1989 alle ore 16.12. Ventinove anni fa il treno 12472 proveniente da Bari causò un terribile incidente, entrando nella stazione sanseverese a forte velocità. Il deragliamento fu inevitabile: il treno distrusse l’intera parte sud dello storico fabbricato della stazione, mettendo fine alla sua corsa solo in prossimità del piazzale antistante lo scalo ferroviario.

Nella mattinata del prossimo 3 aprile dunque,il sindaco Francesco Miglio e l’intera Amministrazione Comunale ricorderanno quel tragico giorno, con un momento di riflessione e di preghiera, incontrando le autorità civili e militari e la cittadinanza nel piazzale della stazione ferroviaria. Alla cerimonia sono stati invitati anche i famigliari delle persone scomparse. Il momento di preghiera è stato affidato a Don Carlo Gravino, Parroco della Chiesa di Cristo Re.

«Anche quest’anno - precisa il Sindaco Miglio - la commemorazione sarà utile per ribadire il forte sentimento di affetto e partecipazione di tutta la popolazione sanseverese, che ancora oggi ricorda, dopo quasi 30 anni, le vittime di quel triste pomeriggio: è doveroso anche ricordare il grande senso di generosità dei sanseveresi che parteciparono alle successive operazioni tra le macerie per il recupero dei corpi e prestare soccorso ai feriti».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400