Domenica 21 Ottobre 2018 | 16:37

NEWS DALLA SEZIONE

Indaga la Polizia
Foggia, grave un ragazzo 18 anni«Pestato da buttafuori discoteca»

Foggia, grave un ragazzo 18 anni «Pestato da buttafuori...

 
A Cerignola
Rigenerazione urbana: street art nel rione Torricelli

Rigenerazione urbana: street art nel rione Torricelli

 
Blitz della Polizia
Foggia, catturata banda di rapinatori: colpi in negozi e gioiellerie, 5 arresti

Cerignola, catturata banda di rapinatori con la «mazzuo...

 
Sanità
Foggia, stabilizzati 105 precariall'Asl dopo più di 10 anni

Foggia, stabilizzati 105 precari all'Asl dopo più di 10...

 
A Foggia
Perseguitava l'ex compagna e i suoi genitori: non potrà più avvicinarsi

Perseguitava l'ex compagna e i suoi genitori: non potrà...

 
Trasporti
Foggia, seconda stazione, per il sindaco: «Si farà»

Foggia, seconda stazione, per il sindaco: «Si farà»

 
L'inchiesta
Lucera, sequestrata sede giudice di pace: «È pericolosa per la pubblica incolumità»

Lucera, sequestrata sede giudice di pace: «È pericolosa...

 
Quadruplice omicidio nel 2017
Strage S.M. in Lamis, dopo un anno arrestato pregiudicato. Morirono i fratelli Luciani, innocenti

Strage S.M. in Lamis, un arresto. Morirono i fratelli L...

 
Etichetta obbligatoria
Il primo pomodoro made in Italy parla foggiano

Il primo pomodoro made in Italy parla foggiano

 
Nel Foggiano
Contrabbando gasolio agricolo: 2 arresti, 9 denunce e 6 distributori abusivi sequestrati

Contrabbando gasolio agricolo: 2 arresti, 9 denunce e 6...

 
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

i più letti

Rignano Garganico

Emissioni di polveri e odori
sigilli a centrale a biomassa

Emissioni di polveri e odori sigilli a centrale a biomassa

BARI - Non avrebbero pavimentato il piazzale per la raccolta delle acque meteoriche, creando così un deposito di liquido di colore scuro e le aree di stoccaggio dei combustibili non sarebbero dotate di sistemi di contenimento e mitigazione delle emissioni diffuse di polveri. Per reati ambientali legati alla gestione non autorizzata di rifiuti e al rischi di inquinamento atmosferico, i Carabinieri del Noe di Bari, su disposizione della Procura di Foggia, hanno eseguito il sequestro preventivo d’urgenza della Centrale termica a biomassa della società 'Enterra Spà in località Rignano Garganico Scalo, denunciando a piede libero quattro persone. L’impianto per la produzione di energia elettrica da fonte rinnovabile alimentata da biomassa vegetale ha un’estensione di circa 22 mila mq e il valore di circa 67 milioni di euro.

Il provvedimento della magistratura foggiana è stato eseguito dai Carabinieri del Noe e della Compagnia di Foggia insieme con personale tecnico di Arpa Puglia, e fa seguito ad una ispezione nel corso della quale gli investigatori e un consulente nominato dalla Procura avrebbero accertato difformità dell’impianto rispetto all’autorizzazione ricevuta in fase di realizzazione. La società avrebbero cioè realizzato una Centrale «verde» a ciclo continuo, che utilizzasse cioè il vapore generato dalla combustione di biomasse vegetali locali con una capacità produttiva annua di 106 GWH e rilascio di anidride carbonica pari a quella che producono le piante grazie al processo di fotosintesi. In realtà, però, gli accertamenti del Noe hanno rivelato la mancanza di adeguati sistemi di contenimento delle emissioni odorigene e di polveri nell’aria. Nel fascicolo risultano indagati il legale rappresentante dello stabilimento, il direttore generale, il direttore di stabilimento e il direttore tecnico.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400