Giovedì 22 Agosto 2019 | 17:39

NEWS DALLA SEZIONE

Bari, boss Montani torna in cella: sparò per vendicare morte del figlio

Bari, boss Montani torna in cella: sparò per vendicare morte del figlio

 
Operazione dei Cc
Poggiorsini, sfruttavano extracomunitari a 70 cent l'ora: arrestati due agricoltori

Poggiorsini, sfruttavano extracomunitari a 70 cent l'ora: arrestati due agricoltori

 
L'inchiesta
Bari e il turismo, viaggio fra info point chiusi o nascosti

Bari e il turismo, viaggio fra info point chiusi o nascosti

 
L'allarme
Bari, il racket distrugge due tendoni dell'uva. «Mandate l'Esercito»

Bari, il racket distrugge due tendoni dell'uva. «Mandate l'Esercito»

 
Trasportato in codice rosso
Bari, bimbo di 3 anni scivola da scoglio e rischia di annegare: è grave

Bari, bimbo di 3 anni scivola da scoglio e rischia di annegare: è grave

 
Nel centro storico
Bitonto, scippa borsa ad anziana e fugge: arrestato 33enne

Bitonto, scippa borsa ad anziana e fugge: arrestato 33enne

 
Aperto il fascicolo
Polignano a Mare, minacce all’assessore: indagini dopo le dimissioni

Polignano a Mare, minacce all’assessore: indagini dopo le dimissioni

 
Lavori antichi
Santeramo, 22enne realizza un sogno: «manca il lavoro? Allora faccio il fornaio»

Santeramo, 22enne realizza un sogno: «manca il lavoro? Allora faccio il fornaio»

 
La testimonianza
Bari città turistica? «Qui è impossibile cambiare i miei franchi»

Bari città turistica? «Qui è impossibile cambiare i miei franchi»

 

Il Biancorosso

IL PUNTO
Il Bari gioca la carta Schiavone ci sarà più qualità a centrocampo

Il Bari gioca la carta Schiavone
ci sarà più qualità a centrocampo

 

NEWS DALLE PROVINCE

PotenzaInquinamento
Maratea, allarme liquami: nuovo stop bagni a Fiumicello

Maratea, allarme liquami: nuovo stop bagni a Fiumicello

 
Bari
Bari, boss Montani torna in cella: sparò per vendicare morte del figlio

Bari, boss Montani torna in cella: sparò per vendicare morte del figlio

 
TarantoUn 46enne
Massafra, perseguita la ex e il suo compagno: in cella

Massafra, perseguita la ex e il suo compagno: in cella

 
BatLa curiosità
Barletta, una Pizza «Art» per Fiorella Mannoia

Barletta, una Pizza «Art» per Fiorella Mannoia

 
FoggiaLa condanna
Foggia, 8 chili marijuana in frigo: patteggia due anni

Foggia, 8 chili marijuana in frigo: patteggia due anni

 
BrindisiIl provvedimento
Ostuni, minacciava e picchiava ex: divieto di avvicinamento a stalker

Ostuni, minacciava e picchiava ex: divieto di avvicinamento a stalker
A Massafra in cella 46enne

 
LecceSalento e movida
Lecce, l'amarezza dei gestori delle discoteche dopo il blitz: noi estranei

Lecce, l'amarezza dei gestori delle discoteche dopo il blitz: noi estranei

 
MateraDalla Gdf
Matera, arrestato un uomo sulla 106: aveva 142 gramm di hashish

Matera, arrestato un uomo sulla 106: aveva 142 gramm di hashish

 

i più letti

Scabbia tra medici e infermieri in ospedale a Bari pazienti trasferiti da cardiologia Palese (Fi): interrogherò il ministro

Scabbia tra medici e infermieri in ospedale a Bari pazienti trasferiti da cardiologia Palese (Fi): interrogherò il ministro
BARI – Una decina di casi di scabbia è stata registrata tra il personale sanitario (infermieri e medici) del reparto di cardiologia dell’ospedale Di Venere, a Bari nel quartiere Carbonara. Il reparto, su disposizione della direzione generale e di quella sanitaria della Asl di Bari, è stato chiuso e i pazienti, in tutto una ventina, sono stati trasferiti temporaneamente nell’ospedale San Paolo di Bari.
Secondo quanto riferito dal direttore generale della Asl di Bari, Vito Montanaro, è stata attivata una task force per seguire la vicenda e nel giro di tre o quattro giorni verrà conclusa un’opera di disinfestazione dell’intero reparto, consentendo il rientro dei pazienti al Di Venere. I primi due casi di scabbia erano stati segnalati giovedì scorso.

Una circostanza "di gravità inaudita" commenta in una nota la segreteria provinciale della Fials (Federazione italiana autonomie locali e sanità), dal momento che "non è concepibile che tutti i dieci dipendenti della cardiologia del Di Venere abbiano potuto contrarre la malattia nello stesso momento. Il che significa che le misure di prevenzione e protezione sono state evidentemente ignorate dalla direzione sanitaria dell’ospedale". Per il sindacato autonomo, "è del tutto evidente che le misure di sicurezza per la tutela della salute nell’ambiente di lavoro, che dovrebbe essere garantita per legge, all’ospedale Di Venere non sono attuate".
La Fials, "apprezzando l’intervento della direzione generale della Asl Bari", chiede infine che "sia avviata con urgenza apposita indagine interna al fine di individuare eventuali responsabilità, da segnalare all’autorità giudiziaria competente".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie