Sabato 25 Settembre 2021 | 22:47

Il Biancorosso

Serie C
Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

 

i più letti

il progetto

Robert Vignola
il divo lucano
del cinema muto

robert vignola

POTENZA - «Quella di Robert Vignola, divo del cinema muto hollywoodiano, partito da Trivigno (Potenza) agli inizi del secolo scorso, è una delle storie che contribuiscono a raccontare la Basilicata nel mondo». Lo scrive, in un comunicato la Lucana film commission (Lfc), evidenziando che «il progetto di valorizzazione di questo poliedrico protagonista del cinema muto, attivato dal Comune di Trivigno, in collaborazione con la Lfc e la Regione Basilicata, verrà presentato domani, sabato 24 giugno, presso la sala consiliare del Municipio di Trivigno alle ore 11».

Nel comunicato è inoltre specificato che «dopo un lavoro di ricerca e recupero del materiale biografico, la storia di Robert Vignola sarà raccolta in un documentario affidato alla casa di produzione cinematografica lucana 'effenovè. Il lavoro - un viaggio che a partire da Robert Vignola toccherà varie circostanze in cui il cinema muto ha incrociato la Basilicata - sarà poi proiettato alla fine dell’estate in una giornata-evento a Trivigno».

Il sindaco, Michele Marino, ha sottolineato che «recuperare la figura di Robert Vignola significa poter condividere un pezzo di storia della nostra comunità di cui siamo molto orgogliosi. Il cinema muto, tra l’altro, unisce tantissimi appassionati in tutto il mondo, e ci fa guardare a un pubblico potenziale vastissimo. La storia di Vignola è per noi un punto di partenza, il primo passo per fare di Trivigno una cittadella del cinema muto».
«Ancora una volta quello che abbiamo fatto, come Lucana Film Commission - ha aggiunto Paride Leporace, direttore della Lfc - è sostenere la rete di professionalità e istituzioni che possono partecipare al racconto cinematografico della Basilicata, in Basilicata. Raccontare di Robert Vignola e del cinema muto che ha incontrato questo territorio significa poter intercettare interesse anche fuori dai confini lucani, e posizionare ancora una volta la regione, soprattutto oggi con lo sguardo a Matera 2019, in una cornice di racconto internazionale». L’intero progetto «si inserisce nel programma delle iniziative di promozione e comunicazione del Patrimonio culturale intangibile della Basilicata promosso e finanziato dalla Regione Basilicata».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie