Mercoledì 22 Settembre 2021 | 19:01

Il Biancorosso

Serie C
Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

 

i più letti

cinema

Bari, il 2 febbraio
nelle sale
film su «Varichina»

Bari, il 2 febbraionelle salefilm su «Varichina»

BARI - Dal prossimo 2 febbraio sarà distribuito nelle sale cinematografiche il film «Varichina - La vera storia della finta vita di Lorenzo De Santis», di Mariangela Barbanente e Antonio Palumbo, distribuito da Ismaele Film e prodotto da Apulia Film Commission nell’ambito del "Progetto Memoria 2014» (concorso finalizzato alla realizzazione di film sulla vita di personaggi o su eventi che hanno contribuito alla definizione dell’identità e della storia pugliese del '900).

Il film verrà presentato il 2 febbraio al multisala Uci Cinemas Showville di Bari alle 20.30, alla presenza del cast e dei registi Mariangela Barbanente e Antonio Palumbo.

Si tratta di un docu-film ispirato alla vita di Lorenzo De Santis, soprannominato «Varichina», diversamente maschio, icona trash tra gli anni '70 e '90 a Bari. Il primo ad urlare la sua diversità in un momento in cui non era facile farlo. Una vita la sua senza privilegi: faceva il posteggiatore abusivo, puliva i bagni pubblici, era stato chaperon di prostitute e prima ancora venditore di candeggina porta a porta, da cui il suo soprannome. Scomparso nei primi anni del 2000, ma ancora molto presente nella mitologia popolare della città, rivive sul grande schermo grazie al volto dell’attore Totò Onnis affiancato da Ketty Volpe e la giovane Federica Torchetti nel ruolo delle vicine di casa.

A ispirare il film un articolo del giornalista della «Gazzetta del Mezzogiorno», Alberto Selvaggi, dedicato al pittoresco gay barese «Varichina», in cui si proponeva, per provocazione, il «busto alla memoria».

«Varichina - La vera storia della finta vita di Lorenzo De Santis» è stato in concorso, ricevendo grandi apprezzamenti, al Biografilm Festival di Bologna (2016), ha avuto una menzione speciale al Florence Queer Festival di Firenze (2016) e il Best documentary al Serile Filmului Gay Festival di Cluj (Romania).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie